Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia
Ultime notizie
Formula 1 GP d'Australia

F1 | Sargeant spiega la dinamica con cui ha messo KO De Vries

Logan Sargeant ha spiegato i motivi che hanno innescato l'incidente con De Vries alla seconda ripartenza del GP d'Australia. Un errore d'inesperienza.

Logan Sargeant, Williams Racing FW45

Logan Sargeant e Nyck De Vries sono i due esordienti in Formula 1 nella stagione corrente, ma a Melbourne sono stati protagonisti di un incidente che ha messo entrambi fuori gara.

A innescare tutto è stato lo statunitense della Williams: alla seconda ripartenza, dopo la bandiera rossa innescata da un contatto di Kevin Magnussen con le barriere, Sargeant non è riuscito a effettuare la prima curva, centrando in pieno l'AlphaTauri dell'olandese.

Per Sargeant è stato il primo, vero, grande errore di questo inizio di stagione. Al termine della gara Logan ha provato a dare una spiegazione dell'accaduto. A quanto pare sarebbe stato il corretto riscaldamento di freni e gomme a essere deficitario.

Una volta ripartiti dalla griglia di partenza, Sargeant avrebbe staccato più o meno nel medesimo punto in cui lo aveva fatto al via e nella prima ripartenza, ma le ruote anteriori si sono bloccate e questo ha impedito al pilota della Williams non solo di curvare, ma anche di evitare la AT04 del collega.

"Quando ho spinto il pedale del freno alla staccata di curva 1, nulla era in temperatura: né pneumatici, né i freni", ha ammesso Sargeant. "Ho toccato i freni e ho bloccato immediatamente entrambe le ruote anteriori. Chiesto scusa a Nyck. Odio finire le giornate in quel modo, ma sì, devo vedere cosa sia successo. E' stato sicuramente strano, perché mi sembrava di aver frenato in un punto simile nelle due ripartenze precedenti".

Logan Sargeant, Williams Racing FW45

Logan Sargeant, Williams Racing FW45

Photo by: Williams

"Ad essere sincero, essendo un esordiente, non mi dispiaceva la possibilità di avere tre ripartenze in una gara, perché potevo continuare a lavorare su questo aspetto. Ovviamente l'ultima che ho fatto non è certo andata secondo i piani, questo è sicuro. Non so davvero cosa sia successo. Devo guardare all'accaduto. E' stata una sensazione molto strana, sembrava quasi una situazione di frenata a freddo, quando ho toccato i freni. L'anteriore si blocca immediatamente e, a quel punto, non c'è nulla da fare".

Per Sargeant, al di là dell'incidente con De Vries, l'alto numero di ripartenze è stato un buon dato per prendere confidenza con i via dalla griglia. E' evidente come partire con le For

mula 1 sia letteralmente diverso per procedure, dinamiche e dimensioni delle monoposto rispetto alla FIA F2, categoria in cui ha corso fino all'anno passato.

"Certo, per il leader mi dispiace, ma per me le partenze sono utili per continuare a lavorare. Ho commesso un errore alla fine. È qualcosa da cui posso sicuramente imparare. Ancora una volta, devo vedere cosa è successo, ma sì, alla fine della giornata, si tratta di esperienza. Per il leader mi dispiace, ma per me le partenze sono utili per continuare a lavorare. Ho commesso un errore alla fine. È qualcosa da cui posso sicuramente imparare. Ancora una volta, devo vedere cosa è successo ma sì, alla fine della giornata, è tutta esperienza", ha concluso il pilota della Williams.

Leggi anche:
I tifosi invadono il circuito mentre i commissari caricano l'auto di Nyck de Vries, AlphaTauri AT04, su un camion

I tifosi invadono il circuito mentre i commissari caricano l'auto di Nyck de Vries, AlphaTauri AT04, su un camion

Photo by: Lionel Ng / Motorsport Images

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Wolff esclusivo: "Ecco perché resto in Mercedes per sempre"
Prossimo Articolo F1 | Horner duro: "Ridicolo disputare una sprint race a Baku"

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia