Fiato alle trombe a Budapest, Norbert Michelisz in pole position per Gara 3

Acclamato dai suoi rumorosi fan, l'ungherese centra la partenza al palo con una prestazione da applausi in Q3 battendo Guerrieri ed Ehrlacher, mentre masticano amarissimo Tarquini (guai ai freni) e Girolami (track limits). Bene Azcona sesto, pole di Gara 2 a Vernay, eliminato in Q1 Muller. Alfa Romeo nelle retrovie.

Fiato alle trombe a Budapest, Norbert Michelisz in pole position per Gara 3

Norbert Michelisz dà fiato alle trombe dei suoi tifosi a Budapest conquistando con una grandissima prova la Pole Position per Gara 3 del FIA WTCR.

All'Hungaroring, acclamatissimo dai rumorosissimi fan locali, il pilota della BRC è stato perfetto nel giro della Q3 stampando l'1'52"784 che gli ha consentito di piazzare la Hyundai i30 N davanti a tutti, nonostante le auto coreane fino a ieri avessero sofferto parecchio (sempre a causa del BoP).

"Norbi", che già aveva ottenuto la miglior prestazione in Q2, ha battuto per 0"008 la Honda Civic Type R di Esteban Guerrieri, al quale non è bastato ottenere il record nel settore 3 per avere la meglio dell'ungherese.

Dietro all'argentino della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport scatterà Yann Ehrlacher con la Lynk & Co 03 della Cyan Racing, non brillantissimo nel suo tentativo, ma comunque a 0"040 dalla vetta, mentre mastica amaro Gabriele Tarquini, autore di un grande settore centrale, ma alle prese con un problema ai freni della sua Hyundai i30 N che gli ha impedito di assaltare la pole position.

Il peccato più grande lo ha però commesso Néstor Girolami, dato che il suo 1'52"546 avrebbe significato partenza al palo. Il secondo argentino della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport appena ha tagliato il traguardo con la sua Honda Civic Type R si è visto annullare il crono per i famigerati track limits non rispettati alla curva 4, dunque la sua prestazione migliore si tramuta mestamente nel quinto posto.

Al sesto partirà l'ottimo Mikel Azcona, il più veloce dei piloti armati di Cupra: lo spagnolo della PWR Racing ha mancato per appena 0"011 la Q3, ma si è tenuto alle spalle la Lynk & Co 03 di Thed Björk (Cyan Racing) e la Hyundai i30 N di Augusto Farfus (BRC-Lukoil).

Grazie al nono tempo, l'altro pilota della PWR Racing, Daniel Haglöf, porta la sua Cupra in prima fila nella griglia invertita di Gara 2, dove la pole position va a Jean-Karl Vernay al volante dell'Audi RS 3 LMS del Leopard Team WRT.

Il francese ha beffato per 0"024 Rob Huff, ancora una volta il più rapido dei piloti Sébastien Loeb Racing con le Volkswagen Golf GTI, ma incappato in un errore alla curva 5 che gli è costato il miglioramento. L'inglese verrà affiancato in sesta fila dalla Lynk & Co 03 di Andy Priaulx (Cyan Racing).

In Q1 si sono subito verificate sorprese con eliminazioni illustri: quello che ha pagato più a caro prezzo il mancato rispetto dei track limits è stato Nicky Catsburg, che si è visto cancellare il miglior tempo da Top12 scivolando al 13° posto per soli 0"044. Il portacolori della BRC-Lukoil partirà così davanti ad altri due protagonisti della giornata di ieri, Aurélien Panis sulla Cupra della Comtoyou Racing e, clamorosamente, alla Lynk & Co di Yvan Muller (Cyan Racing), ieri sul podio.

16° tempo invece per un deludente Tom Coronel con la seconda Cupra griffata DHL della Comtoyou Racing, seguito dall'idolo locale Attila Tassi, che dopo gli exploit delle libere sembra faticare più del previsto con la Honda Civic Type R della KCMG. Non è andata meglio al suo compagno di squadra Tiago Monteiro, solamente 21°.

Davanti al portoghese abbiamo le Volkswagen Golf GTI della Sébastien Loeb Racing condotte da Mehdi Bennani (18°) e Benjamin Leuchter (20°), divise dall'Audi RS 3 LMS di Frédéric Vervisch (Comtoyou Racing), altro concorrente ieri in Top10 e oggi nelle retrovie. Fuori anche Johan Kristoffersson (22°) e Niels Langeveld (23°).

Ancora opaca la prova delle Alfa Romeo Giulietta del Team Mulsanne-Romeo Ferraris, certamente non a proprio agio sul tracciato ungherese. Kevin Ceccon (24°) e Ma Qing Hua (26°) hanno anche pagato gli errori coi track limits vedendosi annullare le loro migliori prestazioni, dovendo cercare un giro veloce frettolosamente per non ritrovarsi ultimi.

Gara 2 è in programma alle ore 15;30 (12 giri), mentre Gara 2 (15 giri) scatterà alle 17;00.

Classifica Q1

Cla # Pilota Chassis Giri Tempo Gap Distacco km/h Punti
1 5 Hungary Norbert Michelisz Hyundai 7 1'52.801     139.817  
2 29 Argentina Néstor Girolami Honda 9 1'52.811 0.010 0.010 139.805  
3 111 Guernsey Andy Priaulx Lynk & Co 8 1'52.855 0.054 0.044 139.751  
4 68 France Yann Ehrlacher Lynk & Co 8 1'52.879 0.078 0.024 139.721  
5 96 Spain Mikel Azcona Seat 6 1'52.889 0.088 0.010 139.708  
6 8 Brazil Augusto Farfus Hyundai 8 1'52.962 0.161 0.073 139.618  
7 37 Sweden Daniel Haglöf Seat 8 1'52.965 0.164 0.003 139.614  
8 12 United Kingdom Robert Peter Huff Volkswagen 8 1'52.980 0.179 0.015 139.596  
9 86 Argentina Esteban Guerrieri Honda 9 1'53.011 0.210 0.031 139.558  
10 69 France Jean-Karl Vernay Audi 9 1'53.035 0.234 0.024 139.528  
11 1 Italy Gabriele Tarquini Hyundai 8 1'53.046 0.245 0.011 139.514  
12 11 Sweden Thed Björk Lynk & Co 8 1'53.074 0.273 0.028 139.480  
13 88 Netherlands Nick Catsburg Hyundai 8 1'53.118 0.317 0.044 139.426  
14 21 France Aurélien Panis Seat 6 1'53.168 0.367 0.050 139.364  
15 100 France Yvan Muller Lynk & Co 8 1'53.271 0.470 0.103 139.237  
16 50 Netherlands Tom Coronel Seat 8 1'53.293 0.492 0.022 139.210  
17 9 Hungary Attila Tassi Honda 7 1'53.337 0.536 0.044 139.156  
18 25 Morocco Mehdi Bennani Volkswagen 8 1'53.408 0.607 0.071 139.069  
19 22 Belgium Frédéric Vervisch Audi 6 1'53.426 0.625 0.018 139.047  
20 33 Germany Benjamin Leuchter Volkswagen 8 1'53.563 0.762 0.137 138.879  
21 18 Portugal Tiago Monteiro Honda 7 1'53.601 0.800 0.038 138.833  
22 14 Sweden Johan Kristoffersson Volkswagen 8 1'53.629 0.828 0.028 138.799  
23 10 Netherlands Niels Langeveld Audi 7 1'53.695 0.894 0.066 138.718  
24 31 Italy Kevin Ceccon Alfa Romeo 9 1'53.954 1.153 0.259 138.403  
25 52 United Kingdom Gordon Shedden Audi 8 1'54.015 1.214 0.061 138.329  
26 55 China Ma Qing Hua Alfa Romeo 9 1'54.292 1.491 0.277 137.993  
27 23 Hungary Tamás Tenke Seat 9 1'55.276 2.475 0.984 136.815  

Classifica Q2

Cla # Pilota Chassis Giri Tempo Gap Distacco km/h Punti
1 68 France Yann Ehrlacher Lynk & Co 5 1'52.309     140.430  
2 29 Argentina Néstor Girolami Honda 5 1'52.461 0.152 0.152 140.240  
3 1 Italy Gabriele Tarquini Hyundai 5 1'52.607 0.298 0.146 140.058  
4 5 Hungary Norbert Michelisz Hyundai 5 1'52.709 0.400 0.102 139.932  
5 86 Argentina Esteban Guerrieri Honda 5 1'52.722 0.413 0.013 139.915  
6 96 Spain Mikel Azcona Seat 5 1'52.733 0.424 0.011 139.902  
7 11 Sweden Thed Björk Lynk & Co 5 1'52.742 0.433 0.009 139.891  
8 8 Brazil Augusto Farfus Hyundai 4 1'52.743 0.434 0.001 139.889  
9 37 Sweden Daniel Haglöf Seat 3 1'52.772 0.463 0.029 139.853  
10 69 France Jean-Karl Vernay Audi 5 1'52.861 0.552 0.089 139.743  
11 12 United Kingdom Robert Peter Huff Volkswagen 5 1'52.885 0.576 0.024 139.713  
12 111 Guernsey Andy Priaulx Lynk & Co 5 1'52.948 0.639 0.063 139.635  

Classifica Q3

Cla # Pilota Chassis Giri Tempo Gap Distacco km/h Punti
1 5 Hungary Norbert Michelisz Hyundai 3 1'52.784     139.838  
2 86 Argentina Esteban Guerrieri Honda 3 1'52.792 0.008 0.008 139.829  
3 68 France Yann Ehrlacher Lynk & Co 3 1'52.824 0.040 0.032 139.789  
4 1 Italy Gabriele Tarquini Hyundai 2 1'52.907 0.123 0.083 139.686  
5 29 Argentina Néstor Girolami Honda 3          

 

 

condivisioni
commenti
Néstor Girolami e la Honda sono perfetti nel trionfo di Gara 1 all'Hungaroring
Articolo precedente

Néstor Girolami e la Honda sono perfetti nel trionfo di Gara 1 all'Hungaroring

Prossimo Articolo

Néstor Girolami è il fulmine sotto la pioggia, che vittoria in Gara 2 per la Honda

Néstor Girolami è il fulmine sotto la pioggia, che vittoria in Gara 2 per la Honda
Carica commenti
Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali Prime

Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali

Annunciato il suo addio alle corse a tempo pieno, Gabriele Tarquini si appresta ad affrontare una nuova vita dopo tantissimi anni di carriera ed esperienze. Motorsport.com ha parlato con alcuni dei suoi più stretti amici e accerrimi rivali per conoscere aneddoti e restroscena che vi proponiamo in esclusiva.

WTCR
14 nov 2021
Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni Prime

Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni

Ad Aragón il "Cinghiale" ha ottenuto l'ennesima vittoria di una carriera che pare non fermarsi mai. Ma oltre alle qualità di pilota, l'abruzzese conta sulla passione e una testa che da anni gli consente di restare al top: ecco come.

WTCR
13 lug 2021
Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde) Prime

Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde)

Il portoghese sul Nordschleife ha inaugurato la stagione 2021 del WTCR con una grandissima vittoria, che è la seconda nella serie dal rientro del 2019 dopo l'incidente che per poco lo ha ucciso. Ecco come è arrivata e perché è molto più reale della precedente.

WTCR
13 giu 2021
WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde) Prime

WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde)

Il Mondiale Turismo riparte nel weekend con le gare del Nurburgring, ma il sapore è sempre più quello di un campionato riservato esclusivamente agli ufficiali e ai più ricchi, estromettendo di fatto quei team che potevano ambire a qualcosa di grande con il concetto TCR.

WTCR
30 mag 2021
Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo” Prime

Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo”

Intervista esclusiva a Gabriele Tarquini, tra i piloti italiani più vincenti e longevi di sempre. In questa seconda chiaccherata in compagnia del portacolori Hyundai, andiamo a ripercorrere la sua carriera dopo il saluto alla Formula 1 e l'approdo nei vari campionati turismo dove si è regalato tanti successi e soddisfazioni. Impossibile, poi, non dedicare un pensiero al difficile avvio di stagione di Valentino Rossi

WTCR
11 mag 2021
WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta Prime

WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta

La Romeo Ferraris non schiererà più le sue Giulietta nella massima serie turismo per via di un regolamento che mette sempre più da parte i privati, confermando ancora una volta la cecità sportiva dei vertici del Biscione.

WTCR
25 mar 2021
Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni Prime

Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni

Il bello del motorsport è che spesso si rivela senza età! Fra i tanti veterani del panorama internazionale, ne abbiamo scelti dieci Over50 che ancora riescono a vincere gare e titoli. Ecco i loro nomi e profili in ordine anagrafico.

WTCR
24 mar 2021
Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo Prime

Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo

La Casa del Biscione è solo all'apparenza impegnata in F1, ma di ingegneristico non c'è praticamente nulla, mentre nel turismo sono tante le realtà che in questi anni hanno provato a rilanciare il marchio, ma solo coi propri investimenti.

Formula 1
1 mar 2021