Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie
MotoGP GP di Germania

MotoGP | Quartararo: "Yamaha ha bisogno di un pilota come Diggia per migliorare"

Il pilota francese non si è nascosto ed ha detto senza giri di parole che spera che Pramac possa ingaggiare Fabio Di Giannantonio nella prossima stagione, perché è un pilota che ha il profilo ideale per aiutare la Yamaha a sviluppare la M1. Al suo fianco poi vedrebbe bene un giovane della Moto2 come Garcia o Lopez.

Alex Marquez, Gresini Racing, Fabio Di Giannantonio, VR46 Racing Team, Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing

Alex Marquez, Gresini Racing, Fabio Di Giannantonio, VR46 Racing Team, Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Il weekend del Sachsenring porterà un mix di sensazioni dolci e amare a Fabio Quartararo. Il tracciato tedesco è stato infatti quello su cui ha colto il suo ultimo successo in MotoGP, in una domenica che sembrava averlo lanciato verso il suo secondo titolo iridato consecutivo, visto che aveva lasciato la Germania con un vantaggio di ben 91 lunghezze nei confronti di Pecco Bagnaia.

Quello però è stato l'ultimo picco per la Casa di Iwata, perché da allora ha imboccato quel tunnel del quale sta ancora cercando l'uscita. I primi passi sono stati mossi, con l'arrivo dalla Ducati di Max Bartolini come responsabile tecnico, ma un altro fondamentale è stato consolidato la scorsa settimana: la firma del Prima Pramac Racing, che diventerà una seconda struttura che usufruirà del materiale ufficiale, permettendo di velocizzare lo sviluppo della M1.

E il pilota francese ha sottolineato che questa era stata una delle sue prime richieste in fase di rinnovo: "Quando ho trattato il mio rinnovo, una delle cose di cui abbiamo parlato era la possibilità di avere un team factory supported, che ci potrebbe aiutare sotto tanti aspetti, soprattutto nello sviluppo della moto, perché la cosa di cui abbiamo più bisogno è migliorare la moto", ha detto Quartararo durante la conferenza stampa che ha aperto il weekend del Gran Premio di Germania.

Per quanto riguarda i piloti che potrebbero approdare nella squadra di Paolo Campinoti, il campione del mondo 2021 sembra avere le idee piuttosto chiare. Tra i nomi che sono stati accostati alla nuova struttura Yamaha, il suo preferito sarebbe senza dubbio Fabio Di Giannantonio.

"Questo ragazzo qui alla mia destra", ha detto indicando "Diggia" quando gli è stata fatta una domanda a riguardo. "Penso che Fabio possa essere la persona che può fare un ottimo lavoro per la Yamaha. Lo sto spingendo verso la Yamaha perché penso che, ovviamente, negli ultimi 10 mesi abbia fatto un ottimo lavoro. Penso che abbiamo bisogno di un pilota come lui per migliorare il nostro progetto".

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Per il pilota romano, però, non si tratterà di una scelta facile e da prendere a cuor leggero, perché al momento sembra essere lui il principale candidato anche per la Desmosedici GP25 che la Ducati dovrebbe affidare alla VR46. Dunque, da una parte ci sarebbe la certezza di avere una moto ufficiale, dall'altra però la possibilità di avere un contratto da pilota ufficiale, seppur in una struttura factory supported.

"Sono due progetti diversi. Ora la Ducati sta vincendo e ha otto moto. L'anno prossimo ce ne saranno due in meno, che verranno da noi, ma ci saranno anche persone nuove che arriveranno in Yamaha. Il nuovo progetto inizierà a gennaio-febbraio, quindi non puoi pensare di poter lottare al top in quattro mesi. Già l'anno scorso ci siamo trovati i una situazione difficile ed abbiamo già cambiato parecchio. C'è bisogno di tempo e lo sappiamo. Ma al posto suo, penso che sia sempre meglio avere un paio di opzioni invece che zero. La scelta non sarà facile, ma penso che ogni pilota sappia cosa voglia e che sia importante avere più opzioni".

"El Diablo" sembra non avere grossi dubbi neanche su come occuperebbe l'altro lato del box Pramac: "Penso che anche un rookie possa essere una buona idea. Credo che Sergio Garcia ed Alonso Lopez abbiamo dimostrato di essere molto veloci in Moto2 e che possano guadagnarsi un posto in una squadra come Pramac, che alla fine non sarà un team satellite, ma un'estensione di quello ufficiale".

Infine, in vista del weekend che lo attende, non sembra essere troppo ottimista: "C'è il nuovo motore, ma questo layout non è il migliore per noi, considerando i problemi che stiamo avendo. Però, come sempre, cercheremo di cogliere tutte le opportunità e di portare a casa i migliori risultati possibili".

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente Hamilton ammette: "La MotoGP mi interessa. Tutto è possibile"
Prossimo Articolo MotoGP | Diggia: “Grato per le parole di Quartararo, non è scontato”

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia