Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
MotoGP GP del Kazakistan

MotoGP | Dorna cerca alternative al Qatar per sostituire il Kazakistan

La probabile cancellazione del Gran Premio del Kazakistan ha costretto i responsabili della MotoGP a cercare una sostituzione d'emergenza. Un secondo evento in Qatar sembrava l'opzione più fattibile, ma una serie di ostacoli ha spinto la Dorna a cercare alternative.

Race start

Race start

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

L'evento, che avrebbe dovuto debuttare sul circuito di Sokol nell'aprile del 2023 e che all'epoca era stato annullato a causa dei lavori di costruzione dell'impianto non ancora terminati, non potrà debuttare nemmeno quest'anno. La gara kazaka era stata reinserita nel calendario 2024, inizialmente per luglio, prima che la Dorna, promoter del Mondiale, ne comunicasse il rinvio a causa dell'alluvione che ha gettato il Paese nell'emergenza meteo.

Poco dopo, la conferma che il Gran Premio d'India di settembre sarebbe stato sospeso fino al 2025 ha spinto gli organizzatori a trasferire l'evento in Kazakistan per quel fine settimana (20-22 settembre). Ma, ancora una volta, sembra che la prima non si concretizzerà nemmeno questa volta.

Il reparto eventi della Dorna sta ora lavorando contro il tempo per trovare un sostituto, con l'intenzione di riuscire a mantenere un calendario di 20 gare. Con le cancellazioni di Argentina e India, una terza cancellazione ridurrebbe il calendario a soli 19 appuntamenti, tre in meno rispetto ai 22 previsti dal programma iniziale. I vincoli con i detentori dei diritti televisivi, tra gli altri obblighi, spingono la Dorna a mantenere il calendario che non sia al di sotto delle 20 gare, cosa che non sarà facile.

Dagli uffici del promoter del campionato, si sta valutando una serie di opzioni. La prima ad essere presa in considerazione è stata la ripetizione della visita in Qatar, che ha aperto la stagione quest'anno all'inizio di marzo. Ciò è dovuto all'ottimo rapporto della Dorna con il circuito di Lusail, che ha fatto il suo debutto nel calendario nel 2004 con una prima gara diurna. Tuttavia, questo percorso ha presentato una serie di inconvenienti che, al momento, rendono molto difficile la sua realizzazione.

Il primo è che non sembra essere stato raggiunto alcun accordo con la sede ed i promotori locali, nonostante l'orizzonte sia sgombro fino all'ultimo fine settimana di novembre, data prevista per il Qatar per ospitare il Gran Premio di Formula 1. L'altro aspetto, sottolineato dalla maggior parte dei team, è il caldo di metà settembre, con temperature medie che vanno dai 29 gradi di minima ai gradi di massima. A quanto risulta a Motorsport.com, diversi piloti sono stati interpellati su questa possibilità e hanno concluso che sarebbe molto difficile correre lì. Se lo facessero, sarebbe di notte.

Con queste premesse, i dirigenti della Dorna stanno valutando altre possibili destinazioni alternative. Una che è giunta alle orecchie dei team è, a sorpresa, Brno, che ha ospitato il Gran Premio della Repubblica Ceca fino al 2021, quando i disaccordi tra i proprietari e l'organizzazione sono diventati insormontabili. Uno degli aspetti più controversi, che rende più difficile il ritorno sul circuito ceco, è lo stato precario dell'asfalto, che in passato è stato criticato da tutti i piloti. Resta da vedere se il recente cambio di proprietà (Shakai), che ha acquistato il complesso dalla famiglia Abraham, possa favorire il ritorno di Brno in MotoGP.

Tuttavia, non sarà facile per il Campionato del Mondo tornare lì, dato che una settimana dopo lo slot da colmare (20-22 settembre), il Gran Premio d'Indonesia è in programma a Lombok dal 27 al 29 settembre. Se il sostituto del Kazakistan dovesse essere un circuito europeo, la logistica sarebbe molto difficile.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente MotoGP | Yamaha: Rins ha rinnovato due anni, manca solo l'annuncio
Prossimo Articolo MotoGP | Bagnaia, messaggio a Ducati: "Spero che ci saranno quattro GP25"

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia