Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia
Ultime notizie

F1 | Williams: la FW46 è sovrappeso, costa oltre 4 decimi al giro

Dopo aver tenuto nascosto la vicenda nelle scorse settimane, la Williams ha rivelato che la monopsto 2024 è ampiamente ancora sopra il limite minimo di peso nonostante gli interventi invernali. Secondo Vowles, il tema sovrappeso al momento costa oltre 4 decimi al giro. A Imola sono però arrivate le prime novità per avvicinarsi alla massa minima.

Alex Albon, Williams FW46

L’inizio della stagione per ora non ha portato grosse soddisfazioni per la Williams, complice una vettura che, seppur sia migliorata su alcuni aspetti, ha perso i suoi superpoteri che avevano caratterizzato in maniera positiva lo scorso campionato.

Se nel 2023 Alexander Albon era stato in grado di concretizzare le alte velocità di punta e determinate peculiarità aerodinamiche della FW45 portando la monoposto a punti su diversi tracciati, la monoposto di quest’anno sembra più concreta su una varia gamma di circuiti, ma senza eccellere in alcuna area.

Anzi, a differenza dello scorso anno, la nuova macchina per la stagione 2024 deve ancora raggiungere il limit minimo di peso concesso dal regolamento. A rivelarlo è stato il Team Principal James Vowles, che ha confermato come, ironicamente, la squadra attualmente ora si trovi in difficoltà dopo i tentativi dello scorso inverno per ridurre il peso del telaio.

Logan Sargeant, Williams W46

Logan Sargeant, Williams W46

Foto di: Erik Junius

Sin dal 2019, infatti, le vetture di Grove sono sempre state sovrappeso e, per riuscire ad avvicinarsi agli avversari, che bene o male hanno raggiunto il limite minimo permettendosi in alcuni casi anche di poter aggiungere delle zavorre per bilanciare meglio la vettura, Williams ha spinto sull’acceleratore. Grazie a un programma di sviluppo piuttosto aggressivo, secondo Vowles il team è riuscito a togliere ben 14 kg dal telaio. Una cifra importante, ma chiaramente questo processo di “dimagrimento” è costato tempo, contribuendo non solo al ritardo visto nei primi mesi della stagione, ma anche al fatto che il team abbia dovuto mantenere un approccio più conservativo su altri aspetti della vettura.

Il risultato finale, secondo Vowles, è che la FW46, nella configurazione in cui ha corso fino allo scorso Gran Premio, si è rivelata più pesante della monoposto dello scorso anno, il che, secondo i dati della Williams, è costato quasi mezzo secondo solamente per il peso.

"La trasformazione che abbiamo effettuato tra il 2023 e il 24 è stata quella di togliere 14 chili dal telaio. Chiunque conosca questi numeri si renderà conto che si tratta di un'impresa straordinaria e il team ha fatto molto bene. Tuttavia, la vettura che abbiamo utilizzato quest'anno è più lenta di circa quattro decimi e mezzo al giro, ogni giro, perché è ancora sovrappeso", ha spiegato Vowles alla vigilia del Gran Premio dell’Emilia-Romagna, dove la Williams si presenterà con degli aggiornamenti che dovrebbero iniziare ad avvicinarla al peso minimo.

Alex Albon, Williams FW46

Alex Albon, Williams FW46

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Vowles ha spiegato che il peso extra è semplicemente una conseguenza del fatto che durante l'inverno determinati processi si sono svolti a ridosso della scadenza. Ciò parzialmente spiega anche il perché la Williams abbia tardato ad avere un telaio di riserva, con la terza scocca arrivata solo per l'ultimo appuntamento a Miami.

"Quando le cose vengono ritardate, si aggiunge peso come uno dei rimedi per tornare in pista. Abbiamo aggiunto una quantità enorme di peso, nonostante il telaio fosse più leggero".

Sebbene Vowles non abbia voluto fornire alcun dettaglio sul peso specifico, è opinione diffusa in F1 che 10 kg di peso valgano circa tre decimi ogni dieci chili, motivo per il quale il sovrappeso totale, secondo le indicazioni dal Team Principal, dovrebbe aggirarsi attorno ai 15 kg.

Vowles ha spiegato di aver chiesto ad Alex Albon di non parlare della questione fino a questo momento, perché l'obiettivo è quello di avviare un programma di sviluppo per risolvere il problema. "Se si torna indietro e si guardano i fogli dei tempi, e si tolgono quattro decimi e mezzo, si capisce perché Alex è rimasto seduto qui frustrato, perché l'ho messo a tacere", ha raccontato Vowles, che naturalmente comprende la frustrazione del pilota che si aspettava una vettura più competitiva dopo le promesse del 2023. In effetti, la monoposto è stata migliorata dal punto di vista della dinamica su determinati aspetti, ma chiaramente il fattore peso è un elemento che, come nel caso dell’Alpine, non si può sottovalutare.

Il telaio della FW45, la monoposto 2023, da cui sono stati tolti 14 kg

Il telaio della FW45, la monoposto 2023, da cui sono stati tolti 14 kg

Foto di: Giorgio Piola

"Volevo avere l'opportunità di dire che questo è ciò che abbiamo fatto e che stiamo facendo per rimediare. Non mi interessa quello che è successo. È il modo in cui andiamo avanti da questo punto in poi. Quindi a Imola inizia il nostro programma per ridurre il peso, che continuerà nelle prossime sei gare, fondamentalmente per riportarci dove dovremmo essere".

Vowles ha detto che la Williams non sarà probabilmente al limite di peso entro la fine delle prossime sei gare, ma sarà abbastanza vicina per ritenersi soddisfatta. Per il team, chiaramente, ciò rappresenta sia un’opportunità che un problema: se gli ingegneri sanno dove vi è del margine per avvicinarsi alla massa minima, allora sarà più semplice trovare quei decimi di performance che permetteranno alla Williams di essere più competitiva. Dall’altra, tuttavia, dover intervenire sul tema peso, con una conseguente spesa che andrà a influire sul budget cap, limiterà lo sviluppo aerodinamico, aspetto su cui si stanno concentrando molte altre scuderie.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente Bottas sicuro del futuro: "Il prossimo anno sarò in F1 al 99%"
Prossimo Articolo F1 | Sainz: "Il nuovo pacchetto per Imola non cambia la vita"

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia