Guerrieri vola a Marrakech e regala alla Honda la pole position per Gara 1

L'argentino non sbaglia nulla è si mette dietro le Lynk & Co di Muller (che rompe e va in fondo) e Björk. Benissimo anche Girolami, Tarquini suda ed è sesto seguito da Vernay e Monteiro. Classifica cortissima, Ceccon 11° con l'Alfa Romeo, indietro le Volkswagen.

Guerrieri vola a Marrakech e regala alla Honda la pole position per Gara 1
Carica lettore audio

La Honda non bluffava affatto nei test del FIA WTCR svoltisi la settimana scorsa a Barcellona e la conferma è arrivata nella Prima Qualifica di oggi a Marrakech, dove un ottimo Esteban Guerrieri ha centrato la pole position per Gara 1 al termine di 45' combattutissimi.

Al volante della sua Civic Type R costruita dalla JAS Motorsport, l'argentino della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport ha fermato il cronometro sull'1'24"773 senza commettere alcun errore e tenendosi alle spalle le nuove Lynk & Co 03 di Yvan Muller e Thed Björk.

In casa Cyan Racing, però, c'è una perdita d'olio accusata dalla macchina di Muller, che ha dovuto abbandonare la scena anzitempo; l'alsaziano ha rivelato che il problema è piuttosto serio e la squadra svedese ha dovuto cambiare motore, con conseguente arretramento in fondo alla griglia.

Dopo prove libere servite per capirne di più di auto e pista, anche Néstor Girolami ha detto la sua concludendo quarto con la seconda Honda Civic Type R della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport fermandosi a 0"336 dal compagno di squadra e amico.

Bene anche il rientrante Andy Priaulx con la terza Lynk & Co 03 della Cyan Racing, mentre Gabriele Tarquini è il più veloce dei piloti BRC, seppur la sua Hyundai i30 N abbia dovuto fare i conti con un BoP poco favorevole (il "Cinghiale" è a 0"4 dalla vetta) e anche con alcuni problemini al motore che non hanno consentito al Campione in carica di spingere come avrebbe voluto.

Jean-Karl Vernay è invece il migliore delle Audi RS 3 LMS, con il francese del Leopard Racing Team WRT settimo seguito dalla Honda Civic Type R di Tiago Monteiro (KCMG), Yann Ehrlacher con la quarta Lynk & Co 03 della Cyan Racing e da un bravo Daniel Haglöf, al debutto nella serie con la Cupra della sua PWR Racing.

Alle spalle dello svedese c'è anche l'ottimo Kevin Ceccon, autore di una buonissima prestazione con l'Alfa Romeo Giulietta Veloce del Team Mulsanne-Romeo Ferraris, considerando che la classifica è cortissima e in 22 sono racchiusi nello spazio di 1" appena. Proprio in questa posizione troviamo il suo collega Ma Qing Hua.

Indietro le Volkswagen Golf GTI della Sébastien Loeb Racing, con Rob Huff 16° e ancora una volta l'unico in grado di dire la propria, seppur attardato.

Anche in questa sessione non sono mancate le forature e a farne le spese sono stati Vernay, Ma e Frédéric Vervisch.

Cla # Pilota Auto Giri Tempo Gap Distacco km/h Punti
1 86 Argentina Esteban Guerrieri Honda 15 1'24.773     126.167  
2 100 France Yvan Muller Lynk & Co 6 1'25.012 0.239 0.239 125.812  
3 11 Sweden Thed Björk Lynk & Co 16 1'25.049 0.276 0.037 125.758  
4 29 Argentina Néstor Girolami Honda 14 1'25.109 0.336 0.060 125.669  
5 111 Guernsey Andy Priaulx Lynk & Co 16 1'25.138 0.365 0.029 125.626  
6 1 Italy Gabriele Tarquini Hyundai 15 1'25.174 0.401 0.036 125.573  
7 69 France Jean-Karl Vernay Audi 16 1'25.177 0.404 0.003 125.569  
8 18 Portugal Tiago Monteiro Honda 16 1'25.202 0.429 0.025 125.532  
9 68 France Yann Ehrlacher Lynk & Co 14 1'25.221 0.448 0.019 125.504  
10 37 Sweden Daniel Haglöf Seat 13 1'25.227 0.454 0.006 125.495  
11 31 Italy Kevin Ceccon Alfa Romeo 16 1'25.234 0.461 0.007 125.485  
12 5 Hungary Norbert Michelisz Hyundai 16 1'25.235 0.462 0.001 125.483  
13 88 Netherlands Nick Catsburg Hyundai 14 1'25.246 0.473 0.011 125.467  
14 96 Spain Mikel Azcona Seat 20 1'25.454 0.681 0.208 125.162  
15 21 France Aurélien Panis Seat 14 1'25.504 0.731 0.050 125.088  
16 12 United Kingdom Robert Peter Huff Volkswagen 16 1'25.534 0.761 0.030 125.045  
17 8 Brazil Augusto Farfus Hyundai 17 1'25.539 0.766 0.005 125.037  
18 10 Netherlands Niels Langeveld Audi 10 1'25.551 0.778 0.012 125.020  
19 50 Netherlands Tom Coronel Seat 12 1'25.589 0.816 0.038 124.964  
20 14 Sweden Johan Kristoffersson Volkswagen 15 1'25.685 0.912 0.096 124.824  
21 25 Morocco Mehdi Bennani Volkswagen 14 1'25.690 0.917 0.005 124.817  
22 55 China Ma Qing Hua Alfa Romeo 16 1'25.822 1.049 0.132 124.625  
23 52 United Kingdom Gordon Shedden Audi 17 1'25.918 1.145 0.096 124.486  
24 22 Belgium Frédéric Vervisch Audi 10 1'26.232 1.459 0.314 124.032  
25 33 Germany Benjamin Leuchter Volkswagen 17 1'26.510 1.737 0.278 123.634  
26 9 Hungary Attila Tassi Honda 10 1'26.522 1.749 0.012 123.617  
condivisioni
commenti
Marrakech, Libere 2: Thed Björk porta in vetta la Lynk & Co
Articolo precedente

Marrakech, Libere 2: Thed Björk porta in vetta la Lynk & Co

Prossimo Articolo

Esteban Guerrieri e la Honda brillano in Gara 1 a Marrakech

Esteban Guerrieri e la Honda brillano in Gara 1 a Marrakech
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Monteiro risorge all'Inferno (Verde) Prime

Le migliori gare del 2021: Monteiro risorge all'Inferno (Verde)

Nel 2017 ha visto la morte in faccia, nel 2018 ha lottato per tornare e il 2021 del portoghese nel WTCR è cominciato come meglio non potesse sognare: trionfo da Campionissimo al Nordschleife, sulla pista più dura e assassina del mondo.

WTCR
13 gen 2022
Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali Prime

Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali

Annunciato il suo addio alle corse a tempo pieno, Gabriele Tarquini si appresta ad affrontare una nuova vita dopo tantissimi anni di carriera ed esperienze. Motorsport.com ha parlato con alcuni dei suoi più stretti amici e accerrimi rivali per conoscere aneddoti e restroscena che vi proponiamo in esclusiva.

WTCR
14 nov 2021
Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni Prime

Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni

Ad Aragón il "Cinghiale" ha ottenuto l'ennesima vittoria di una carriera che pare non fermarsi mai. Ma oltre alle qualità di pilota, l'abruzzese conta sulla passione e una testa che da anni gli consente di restare al top: ecco come.

WTCR
13 lug 2021
Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde) Prime

Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde)

Il portoghese sul Nordschleife ha inaugurato la stagione 2021 del WTCR con una grandissima vittoria, che è la seconda nella serie dal rientro del 2019 dopo l'incidente che per poco lo ha ucciso. Ecco come è arrivata e perché è molto più reale della precedente.

WTCR
13 giu 2021
WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde) Prime

WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde)

Il Mondiale Turismo riparte nel weekend con le gare del Nurburgring, ma il sapore è sempre più quello di un campionato riservato esclusivamente agli ufficiali e ai più ricchi, estromettendo di fatto quei team che potevano ambire a qualcosa di grande con il concetto TCR.

WTCR
30 mag 2021
Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo” Prime

Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo”

Intervista esclusiva a Gabriele Tarquini, tra i piloti italiani più vincenti e longevi di sempre. In questa seconda chiaccherata in compagnia del portacolori Hyundai, andiamo a ripercorrere la sua carriera dopo il saluto alla Formula 1 e l'approdo nei vari campionati turismo dove si è regalato tanti successi e soddisfazioni. Impossibile, poi, non dedicare un pensiero al difficile avvio di stagione di Valentino Rossi

WTCR
11 mag 2021
WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta Prime

WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta

La Romeo Ferraris non schiererà più le sue Giulietta nella massima serie turismo per via di un regolamento che mette sempre più da parte i privati, confermando ancora una volta la cecità sportiva dei vertici del Biscione.

WTCR
25 mar 2021
Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni Prime

Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni

Il bello del motorsport è che spesso si rivela senza età! Fra i tanti veterani del panorama internazionale, ne abbiamo scelti dieci Over50 che ancora riescono a vincere gare e titoli. Ecco i loro nomi e profili in ordine anagrafico.

WTCR
24 mar 2021