Viñales esasperato: "In 3 anni non è cambiato nulla!"

Lo spagnolo si è stancato dei cronici problemi al posteriore che affliggono da 3 anni la M1 ed ha scelto di lavorare sull'avantreno per tornare ad essere competitivo.

Viñales esasperato: "In 3 anni non è cambiato nulla!"

Dopo aver conquistato la pole position sabato scorso e aver battuto il record del circuito, i fantasmi dello spagnolo sono riapparsi la passata domenica quando ha dichiarato di essersi trasformato da “una bestia ad un gattino”.

Martedì, in occasione della giornata di test collettivi, Viñales ha provato un nuovo sistema di scarico ed un forcellone in alluminio che ha portato in pista oggi. Le sensazioni, però, non erano quelle previste e il catalano ha già esaurito la pazienza.

Il pilota di Roses ha lamentato le solite problematiche con il posteriore della moto che lo affliggono quando cala l’aderenza ed ha affermato di volersi concentrarsi sul miglioramento della stabilità anteriore.

Questo, però, significa cambiare la filosofia della Yamaha una moto che è sempre stata caratterizzata da una percorrenza in curva molto veloce. Compiere questa rivoluzione potrebbe però far perdere questo punta di forza alla M1.

“Domani proveremo qualcosa di completamente diverso. Non voglio perdere altro tempo con la parte posteriore della moto; cercheremo di sistemare l’anteriore”, ha annunciato Viñales che non correrà con il nuovo scarico e il forcellone almeno fino alla prossima settimana a Montmeló.

“Quando non abbiamo aderenza, non riesco a far girare la moto o a frenare dove voglio. In tre anni non abbiamo trovato nulla per risolvere i problemi con la parte posteriore, quindi cercheremo di cambiare la strategia. Si può andare forte anche in altri modi, ad esempio modificando l’ingresso in curva. Bisogna cambiare le cose”, ha dichiarato lo spagnolo oggi quarto ad appena 16 millesimi di secondo dietro a Binder ma solo perché ha fatto un tentativo di giro veloce quando molti altri hanno scelto di non farlo.

“I piloti di Honda e Ducati quando toccano il freno riescono a far rallentare la moto. Noi, invece, non ci riusciamo e siamo costretti a spostare il peso sul retro per cercare di entrare bene in curva. Voglio riuscire a staccare il più tardi possibile ed è una cosa che con la Yamaha non posso fare perché arrivo lungo in frenata e perché non ho mai aderenza al posteriore”.

condivisioni
commenti
MotoGP: si valuta il parco chiuso in caso di bandiera rossa
Articolo precedente

MotoGP: si valuta il parco chiuso in caso di bandiera rossa

Prossimo Articolo

Dovizioso: "Ho voluto capire la media, non sono preoccupato"

Dovizioso: "Ho voluto capire la media, non sono preoccupato"
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021