Quartararo convinto: "La Yamaha mi ascolterà"

Dopo la sua visita alla factory della Yamaha in Italia, Fabio Quartararo si sente un po' più parte della "famiglia" del costruttore giapponese e sente che questo gli permetterà di essere ascoltato dal team quando dà le sue impressioni sulla sua moto.

Quartararo convinto: "La Yamaha mi ascolterà"
Carica lettore audio

Poche settimane dopo la sua prima visita alla factory Yamaha di Gerno di Lesmo, in Italia, Fabio Quartararo ha parlato a Canal+ di come si è sentito dopo questo contatto con il centro nevralgico della sua nuova squadra, con la sensazione di essere ancora più parte della famiglia del marchio ai tre diapason e di essere una voce che verrà ascoltata quando darà i suoi feedback sulla M1.

Quando gli è stato chiesto se si sentiva davvero un pilota ufficiale Yamaha dopo questa visita, il francese ha risposto: "Sì, sì, è così. È vero che questa visita è stata buona per me, anche se non abbiamo fatto nulla di speciale. Ma ho visto la fabbrica, l'atmosfera - non nella squadra, ma con il team manager, con Lin (Jarvis) - è già qualcosa di eccezionale. Non vedo l'ora di iniziare la stagione e di cominciare questa nuova avventura per me".

Alla fine dell'anno scorso Quartararo ha detto che "spera" che la Yamaha lo ascolterà quando si tratterà di aiutare a sviluppare e migliorare la moto. Questa volta è più ottimista: "Sicuramente questa volta avrò la possibilità, solo un po', di dare davvero le mie impressioni sulla moto e Yamaha mi ascolterà. L'anno scorso, credo, era più una conferma da parte mia, e questa volta non diremo che svilupperò la moto, ma sono un po' più nella famiglia Yamaha come pilota ufficiale. Penso che sia abbastanza eccezionale e, soprattutto, è il sogno di ogni bambino essere un pilota ufficiale Yamaha. Non vedo l'ora di iniziare questa avventura ai test".

Un'avventura che inizierà quest'anno dopo un finale difficile della stagione 2020, segnata dal crollo delle sue possibilità di titolo mondiale, dopo che era stato a lungo in testa, grazie anche alle due vittorie iniziali a Jerez, in una stagione accorciata dalla pandemia del COVID-19. Alla domanda su come riprendersi da questa disillusione, ha semplicemente risposto: "Guardando le gare all'inizio della stagione 2020".

Leggi anche:

"So che posso vincere, lottare per il podio, fare pole position, quindi eccoci qui: resettiamo l'orologio e iniziamo una nuova stagione. So cosa posso fare, so che la Yamaha sta lavorando molto duramente, quindi eccoci qui, partendo da zero e so che sarà una grande stagione".

Comunque, dopo aver lottato per la corona mondiale con il Team Petronas, il suo passaggio al factory team significa che l'obiettivo è chiaro: "L'obiettivo è... (sospira) lottare per il titolo, chiaramente. Non sarà facile, sappiamo che tutti hanno grandi capacità, ma io sono qui per combattere. Conosco le mie capacità come ho detto prima, sono pronto a dare tutto, sto dando tutto, mi sto allenando molto duramente, Yamaha sta dando tutto, quindi sono pronto per la sfida".

Mentre mette a punto la sua preparazione invernale, cercando di guidare la moto il più possibile nonostante il freddo, Quartararo ha solo una cosa da aspettare: salire sulla sua nuova moto e scoprirla, a partire dal 6 marzo in Qatar. "Sono molto curioso, ma iniziare con i nuovi colori è sicuramente qualcosa di speciale".

"Ma non vedo l'ora di vedere i cambiamenti che abbiamo sulla moto, se sarà molto meglio o no, e sì, sì, sono sicuramente... Non diremo stressato, ma davvero... Sto sempre guardando il mio telefono per vedere che giorno è, quanti ne mancano al Qatar. È una lunga pre-stagione e non vedo l'ora di arrivare al circuito di Doha per cominciare".

condivisioni
commenti
Il Rookie of the Year può scalare le gerarchie in Ducati
Articolo precedente

Il Rookie of the Year può scalare le gerarchie in Ducati

Prossimo Articolo

Rossi punge Dorna: "Infortunio Marquez? Saltati tutti i paletti"

Rossi punge Dorna: "Infortunio Marquez? Saltati tutti i paletti"
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021