F1 | Austin, Libere 3: Perez si conferma, poi spunta la Ferrari

Nella terza sessione di prove libere del GP degli Stati Uniti la sorpresa è la Ferrari dello spagnolo a soli 104 millesimi dalla Red Bull leader di Perez. Verstappen, terzo, e Hamilton, sesto, si sono visti cencellare il tempo con il quale erano andati in testa alla classifica per i track limit. In difficoltà Leclerc con problemi di assetto al posteriore con l'altra SF21.

F1 | Austin, Libere 3: Perez si conferma, poi spunta la Ferrari

Carlos Sainz si è infilato con un giro perfetto fra le due Red Bull. Lo spagnolo ha portato la Ferrari al secondo posto alla conclusione della terza sessione di prove libere del GP degli Stati Uniti un po' a sorpresa. La SF21 ha montato la power unit 4 con il nuovo ibrido, mentre ieri la rossa usava un vecchio motore di rotazione e la differenza si è vista.

Se Sergio Perez si è confermato il più veloce con la RB16B con un 1'34"701, va segnalato che tanto Max Verstappen che Lewis Hamilton si sono visti cancellare la rispettiva prestazione che li avrebbe portati in vetta alla lista dei tempi. L'olandese è andato largo alla curva 19, mentre l'inglese ha pagato dazio alla curva 9. E così alla resa dei conti a dettare il passo è la Red Bull del messicano inseguito a 104 millesimi dalla Ferrari di Sainz.

Lo spagnolo fa sognare i tifosi del Cavallino che sperano in una SF21 competitiva anche in Texas, confermando le simulazioni che davano la Rossa non in difficoltà ad Austin. In realtà è andato bene solo il madrileno perché Charles Leclerc ha pasticciato molto con un retrotreno troppo leggero che non gli ha dato fiducia. Il monegasco non ha trovato un giro pulito e ha concluso nono dopo aver chiesto una modifica di set up.

Max Verstappen con 1'34"912 precede di 33 millesimi la McLaren di Lando Norris: l'olandese non sembra preoccupato al terzo posto, anche se la squadra di Milton Keynes ha dovuto sostituire l'ala posteriore della RB16B perché si è crepato un supporto sui maledetti dossi.

L'alta temperatura (29 gradi di aria e 36 di asfalto) e il vento in coda nello snake hanno reso ancora più difficili le condizioni di un turno che sta mettendo in mostra un'usura di gomme maggiore del previsto e i tempi non sono scesi secondo l'aspettativa della gommatura sulla pista.

Le Mercedes sono solo quinta e sesta, con Valtteri Bottas  davanti a Lewis Hamilton dopo il fallo che gli è costato il tempo migliore. L'epta campione non ha ancora usato la mappa per la qualifica. Daniel Ricciardo è buon settimo e ha messo il muso della McLaren davanti all'AlphaTauri di Pierre Gasly.

Di Leclerc in difficoltà abbiamo detto, mentre la top 10 è completata da Esteban Ocon, mentre l'altro pilota Alpine, Fernando Alonso è solo 17esimo. Lo spagnolo ha montato il quarto motore Renault per cui anche lui dovrà partire dal fondo della griglia domani.

Sebastian Vettel questa volta ha preceduto Lance Stroll: il tedesco è 11esimo, mentre il canadese non ha trovato il set up giusto ed è solo 16esimo con l'Aston Martin. Brilla George Russel 12esimo con la Williams, seguito a 4 centesimi da Kimi Raikkonen con l'Alfa Romeo, mentre Nicholas Latifi con la seconda FW43B  precede la C41 di Antonio Giovinazzi.

Yuki Tsunoda non brilla con l'AlphaTauri: il giapponese è davanti solo alle due Haas du Mick Schumacher e Nikita Mazepin.

Cla Pilota Telaio Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Mexico Sergio Perez Red Bull 13 1'34.701     209.573
2 Spain Carlos Sainz Jr. Ferrari 16 1'34.805 0.104 0.104 209.343
3 Netherlands Max Verstappen Red Bull 13 1'34.912 0.211 0.107 209.107
4 United Kingdom Lando Norris McLaren 13 1'34.945 0.244 0.033 209.034
5 Finland Valtteri Bottas Mercedes 15 1'34.988 0.287 0.043 208.940
6 United Kingdom Lewis Hamilton Mercedes 16 1'35.219 0.518 0.231 208.433
7 Australia Daniel Ricciardo McLaren 11 1'35.345 0.644 0.126 208.157
8 France Pierre Gasly AlphaTauri 17 1'35.398 0.697 0.053 208.042
9 Monaco Charles Leclerc Ferrari 17 1'35.688 0.987 0.290 207.411
10 France Esteban Ocon Alpine 10 1'35.711 1.010 0.023 207.361
11 Germany Sebastian Vettel Aston Martin 18 1'35.851 1.150 0.140 207.058
12 United Kingdom George Russell Williams 9 1'36.023 1.322 0.172 206.687
13 Finland Kimi Raikkonen Alfa Romeo 20 1'36.062 1.361 0.039 206.604
14 Canada Nicholas Latifi Williams 8 1'36.118 1.417 0.056 206.483
15 Italy Antonio Giovinazzi Alfa Romeo 16 1'36.252 1.551 0.134 206.196
16 Canada Lance Stroll Aston Martin 13 1'36.392 1.691 0.140 205.896
17 Spain Fernando Alonso Alpine 12 1'36.490 1.789 0.098 205.687
18 Japan Yuki Tsunoda AlphaTauri 16 1'36.572 1.871 0.082 205.512
19 Germany Mick Schumacher Haas 15 1'36.671 1.970 0.099 205.302
20 Russian Federation Nikita Mazepin Haas 15 2'03.456 28.755 26.785 160.760
condivisioni
commenti
F1 | Ricciardo ha provato ad Austin la NASCAR di Dale Earnhardt
Articolo precedente

F1 | Ricciardo ha provato ad Austin la NASCAR di Dale Earnhardt

Prossimo Articolo

LIVE Formula 1 | Gran Premio degli Stati Uniti, Qualifiche

LIVE Formula 1 | Gran Premio degli Stati Uniti, Qualifiche
Carica commenti
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021
Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!

Andiamo ad analizzare insieme le occasioni perse da Lewis Hamilton nel corso del mondiale 2021 di Formula 1. In questo video, riassumiamo gli errori dell'inglese durante l'anno e le occasioni nelle quali ha performato al di sotto delle sue potenzialità, ottenendo risultati che alla fine dell'ultimo GP potrebbero decretarne la sconfitta iridata

Formula 1
26 nov 2021
F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo" Prime

F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano la figura del "giovanotto" Fernando Alonso, reo di aver conquistato un podio in Formula 1 dopo sette anni. Eppure, nonostante l'età, ha ancora tanta voglia di dimostrare il suo valore...

Formula 1
24 nov 2021
F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum Prime

F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum

In Qatar abbiamo assistito all'ennesima, stucchevole situazione in cui i toni dei contendenti al titolo iridato si sono alzati in maniera esagerata. Oltre a quello, situazione che avevamo preso in esame, all'indice va messo il comportamento di chi governa il Circus iridato, più simile a quello di sceneggiatori alle prese con una serie tv anziché con una pagina clamorosa di storia dello sport.

Formula 1
23 nov 2021
Minardi: "Questa volta il voto 4 va alla FIA non ai piloti" Prime

Minardi: "Questa volta il voto 4 va alla FIA non ai piloti"

Il Gran Premio del Qatar ha ulteriormente inasprito il tono delle polemiche sportive legate alla stagione 2021 di Formula 1. Stavolta l'insufficienza pesante viene data alla FIA per come sta gestendo la situazione

Formula 1
22 nov 2021