WTCR: Berthon vince Gara 1, podio per Tarquini e Alfa Romeo

Il francese passeggia in Slovacchia sull'Audi, il "Cinghiale" è secondo con la Hyundai davanti alla Giulietta di Vernay, mentre le Honda di Guerrieri e Girolami si litigano la Top5 fino alla fine. Catsburg crolla, bella rimonta di Azcona, punti preziosi per Ehrlacher nella sofferenza Lynk & Co. Michelisz decimo.

WTCR: Berthon vince Gara 1, podio per Tarquini e Alfa Romeo

Nathanaël Berthon ha vinto Gara 1 del FIA WTCR allo Slovakia Ring in scioltezza, sfruttando al meglio la superiorità della sua Audi RS 3 LMS che sui rettilinei del tracciato di Bratislava ha goduto non poco.

Il pilota della Comtoyou Racing-DHL partiva dalla Pole Position, ma su un fondo bagnato dalla pioggia notturna al via si è ritrovato sul lato peggiore e facendo pattinare le gomme è stato affiancato e superato dalla Hyundai i30 N di Nicky Catsburg.

Per l'olandese dell'Engstler Hyundai N Liqui Moly Racing Team la gioia è durata poco perché già al terzo giro Berthon si è ripreso la testa della corsa scappando via, senza dare modo ai rivali di poterlo impensierire.

Alle spalle del transalpino - che vince anche nella classifica del WTCR Trophy per i privati - sono state botte da orbi per tutti i 9 giri in programma. Con Catsburg che strada facendo si è trovato in piena crisi e risucchiato dal gruppo, ad agguantare la piazza d'onore è stato il redivivo Gabriele Tarquini, che scattato dalla terza fila è andato a prendersi un podio preziosissimo e meritato con la Hyundai i30 N del BRC Hyundai N LUKOIL Squadra Corse.

Il terzo gradino del podio va ad un aggressivissimo Jean-Karl Vernay con l'Alfa Romeo Giulietta Veloce del Team Mulsanne-Romeo Ferraris. Il transalpino inizialmente era scivolato quarto, passato dall'Audi di Gilles Magnus, ma già al secondo passaggio è saltato davanti al belga del Comtoyou Racing-RACB National Team, approfittando poi delle lotte dietro di sè per allungare e tagliare il traguardo con un margine di sicurezza.

Fra le tante bagarre, le scintille finali che hanno regalato Esteban Guerrieri e Néstor Girolami hanno fatto sudare freddissimo tutto il box della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport, che comunque ha le due Honda Civic Type R degli argentini in Top5, seguite dalle Audi di Tom Coronel e Magnus. Nel giro di rientro, però, Girolami ha tuonato via radio col team, reo di avergli detto di stare tranquillo perché Guerrieri non lo avrebbe attaccato, cosa che invece è successa con tanto di sportellate in curva 3.

Un ottimo Mikel Azcona riesce invece ad agguantare l'ottavo posto dopo essere partito 17° con la Cupra Leon Competición della Zengő Motorsport, mentre Yann Ehrlacher è risalito dal 15° al 9° posto, risultando il migliore dei piloti Cyan Racing Lynk & Co e prendendo punti importantissimi in ottica campionato (vista la sofferenza delle 03 TCR), riuscendo nel finale a sopravanzare anche la Hyundai del Campione in carica Norbert Michelisz (BRC Hyundai N LUKOIL Squadra Corse), a completare la Top10, ma in difficoltà negli ultimi giri.

Attila Tassi giunge 11° con la Honda della ALL-INKL.DE Münnich Motorsport davanti all'Alfa Romeo di Luca Filippi e al compagno di squadra Tiago Monteiro, inizialmente protagonista di un contatto con Luca Engstler (Engstler Hyundai N Liqui Moly Racing Team), costretto ad alzare bandiera bianca.

Completano la zona punti le Lynk & Co di Yvan Muller e Santiago Urrutia, che tagliano il traguardo seguite dalla Renault Mégane R.S. del debuttante Aurélien Comte (Vuković Motorsport).

Cla   # Pilota Telaio Giri Tempo Gap Distacco km/h Ritirato Punti
1   17 France Nathanaël Berthon Audi 9 -          
2   30 Italy Gabriele Tarquini Hyundai 9 3.054 3.054 3.054      
3   69 France Jean-Karl Vernay Alfa Romeo 9 7.266 7.266 4.212      
4   86 Argentina Esteban Guerrieri Honda 9 7.822 7.822 0.556      
5   29 Argentina Néstor Girolami Honda 9 8.987 8.987 1.165      
6   31 Netherlands Tom Coronel Audi 9 9.543 9.543 0.556      
7   16 Belgium Gilles Magnus Audi 9 12.554 12.554 3.011      
8   96 Spain Mikel Azcona CUPRA 9 13.951 13.951 1.397      
9   68 France Yann Ehrlacher Lynk & Co 9 14.638 14.638 0.687      
10   1 Hungary Norbert Michelisz Hyundai 9 15.149 15.149 0.511      
11   9 Hungary Attila Tassi Honda 9 16.153 16.153 1.004      
12   25 Italy Luca Filippi Alfa Romeo 9 16.347 16.347 0.194      
13   18 Portugal Tiago Monteiro Honda 9 17.448 17.448 1.101      
14   100 France Yvan Muller Lynk & Co 9 18.506 18.506 1.058      
15   12 Uruguay Santiago Urrutia Lynk & Co 9 21.031 21.031 2.525      
16   34 France Aurélien Comte Renault 9 29.776 29.776 8.745      
17   88 Netherlands Nick Catsburg Hyundai 9 33.402 33.402 3.626      
18   22 Petr Fulfn CUPRA 9 48.187 48.187 14.785      
19   11 Sweden Thed Björk Lynk & Co 9 1'17.290 1'17.290 29.103      
20   99 Gabor Kismarty-Lechner CUPRA 9 1'32.502 1'32.502 15.212      
21   55 Bence Boldizs CUPRA 8 1 lap          
22   8 Germany Luca Engstler Hyundai 2 7 laps          
condivisioni
commenti
WTCR: Berthon e Girolami in pole allo Slovakia Ring
Articolo precedente

WTCR: Berthon e Girolami in pole allo Slovakia Ring

Prossimo Articolo

WTCR: Coronel vince Gara 2 nella doppietta Audi

WTCR: Coronel vince Gara 2 nella doppietta Audi
Carica commenti
Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali Prime

Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali

Annunciato il suo addio alle corse a tempo pieno, Gabriele Tarquini si appresta ad affrontare una nuova vita dopo tantissimi anni di carriera ed esperienze. Motorsport.com ha parlato con alcuni dei suoi più stretti amici e accerrimi rivali per conoscere aneddoti e restroscena che vi proponiamo in esclusiva.

WTCR
14 nov 2021
Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni Prime

Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni

Ad Aragón il "Cinghiale" ha ottenuto l'ennesima vittoria di una carriera che pare non fermarsi mai. Ma oltre alle qualità di pilota, l'abruzzese conta sulla passione e una testa che da anni gli consente di restare al top: ecco come.

WTCR
13 lug 2021
Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde) Prime

Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde)

Il portoghese sul Nordschleife ha inaugurato la stagione 2021 del WTCR con una grandissima vittoria, che è la seconda nella serie dal rientro del 2019 dopo l'incidente che per poco lo ha ucciso. Ecco come è arrivata e perché è molto più reale della precedente.

WTCR
13 giu 2021
WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde) Prime

WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde)

Il Mondiale Turismo riparte nel weekend con le gare del Nurburgring, ma il sapore è sempre più quello di un campionato riservato esclusivamente agli ufficiali e ai più ricchi, estromettendo di fatto quei team che potevano ambire a qualcosa di grande con il concetto TCR.

WTCR
30 mag 2021
Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo” Prime

Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo”

Intervista esclusiva a Gabriele Tarquini, tra i piloti italiani più vincenti e longevi di sempre. In questa seconda chiaccherata in compagnia del portacolori Hyundai, andiamo a ripercorrere la sua carriera dopo il saluto alla Formula 1 e l'approdo nei vari campionati turismo dove si è regalato tanti successi e soddisfazioni. Impossibile, poi, non dedicare un pensiero al difficile avvio di stagione di Valentino Rossi

WTCR
11 mag 2021
WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta Prime

WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta

La Romeo Ferraris non schiererà più le sue Giulietta nella massima serie turismo per via di un regolamento che mette sempre più da parte i privati, confermando ancora una volta la cecità sportiva dei vertici del Biscione.

WTCR
25 mar 2021
Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni Prime

Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni

Il bello del motorsport è che spesso si rivela senza età! Fra i tanti veterani del panorama internazionale, ne abbiamo scelti dieci Over50 che ancora riescono a vincere gare e titoli. Ecco i loro nomi e profili in ordine anagrafico.

WTCR
24 mar 2021
Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo Prime

Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo

La Casa del Biscione è solo all'apparenza impegnata in F1, ma di ingegneristico non c'è praticamente nulla, mentre nel turismo sono tante le realtà che in questi anni hanno provato a rilanciare il marchio, ma solo coi propri investimenti.

Formula 1
1 mar 2021