MotoGP, Misano, Libere 3: Rossi rialza la testa!

Il casco "al Viagra" sembra aver fatto effetto per il "Dottore", che precede le altre M1 di Vinales e Quartararo. Risalgono Ducati e Suzuki, KTM in Q1.

MotoGP, Misano, Libere 3: Rossi rialza la testa!
Carica lettore audio

Le Yamaha hanno continuato a dettare il passo anche nella terza sessione di prove libere del Gran premio di San Marino e della Riviera di Rimini, ma la notizia è che il casco speciale indossato stamani sembra aver fatto davvero l'effetto del Viagra per Valentino Rossi, che proprio sotto alla bandiera a scacchi ha piazzato la sua M1 davanti a tutti.

Il "Dottore" è sceso fino a 1'31"861, precedendo di 75 millesimi la moto gemella di Maverick Vinales e di un decimo quella con i colori Petronas affidata a Fabio Quartararo, anche se al momento questi due sembrano avere ancora qualcosina in più a livello di passo.

Rispetto a ieri però c'è stata una grande riscossa delle Ducati e delle Suzuki. Nonostante una scivolata alla curva 16, stesso punto in cui è scivolato anche Bradley Smith, Jack Miller si è preso la palma di migliore delle Desmosedici GP con il quarto tempo, staccato di 268 millesimi.

Nella scia dell'australiano ci sono poi le due GSX-RR di Alex Rins e Joan Mir, che hanno fatto segnare dei tempi praticamente in fotocopia, a poco più di tre decimi di distacco. Molto buona poi la prestazione di Pecco Bagnaia, capace di staccare il settimo tempo con la sua Ducati Pramac, nonostante sia al rientro dopo l'operazione alla tibia fratturata a Brno.

Ottavo tempo poi per Johann Zarco, che entra direttamente in Q2 con la Ducati Avintia, così come Franco Morbidelli ed Andrea Dovizioso, che completano il quadro dei piloti che hanno accesso diretto al segmento conclusivo. Il ducatista non ha brillato particolarmente anche stamattina, ma almeno è riuscito ad evitare il rischio Q1.

Per la KTM e l'Aprilia invece c'è stato il rovescio della medaglia: dopo essere state molto veloci ieri, sono rimaste tutte fuori dalla Q2. Fuori di poco anche Aleix Espargaro, 11esimo con la sua Aprilia RS-GP, mentre Pol Espargaro ed Iker Lecuona hanno pagato a caro prezzo due scivolate arrivate nel momento sbagliato con le loro RC16.

Il vero disastro però è quello marchiato Honda. Senza Marc Marquez, bisogna scorrere la classifica addirittura fino alla 13esima piazza per trovare la prima delle RC213V, che è quella del giapponese Takaaki Nakagami.

Inoltre bisogna registrare che Cal Crutchlow è stato costretto ad alzare bandiera bianca: il britannico aveva un'importante fuoriuscita di siero dalla ferita del braccio operato per un problema di sindrome compartimentale, quindi si è fermato per evitare guai peggiori.

Purtroppo, tra quelli a cui le cose si sono rivolte al peggio c'è anche Danilo Petrucci. Ieri il pilota di Terni era stato il miglior ducatista, ma oggi è inesorabilmente precipitato al 14esimo posto e quindi oggi pomeriggio sarà costretto a passare dalla Q1.

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Italy Valentino Rossi Yamaha 21 1'31.861     165.693
2 Spain Maverick Viñales Yamaha 20 1'31.936 0.075 0.075 165.558
3 France Fabio Quartararo Yamaha 20 1'31.961 0.100 0.025 165.513
4 Australia Jack Miller Ducati 16 1'32.129 0.268 0.168 165.211
5 Spain Alex Rins Suzuki 21 1'32.206 0.345 0.077 165.073
6 Spain Joan Mir Suzuki 20 1'32.238 0.377 0.032 165.016
7 Italy Francesco Bagnaia Ducati 17 1'32.248 0.387 0.010 164.998
8 France Johann Zarco Ducati 20 1'32.268 0.407 0.020 164.962
9 Italy Franco Morbidelli Yamaha 20 1'32.281 0.420 0.013 164.939
10 Italy Andrea Dovizioso Ducati 22 1'32.418 0.557 0.137 164.695
11 Spain Aleix Espargaro Aprilia 15 1'32.567 0.706 0.149 164.430
12 Spain Pol Espargaro KTM 16 1'32.613 0.752 0.046 164.348
13 Japan Takaaki Nakagami Honda 18 1'32.630 0.769 0.017 164.318
14 Italy Danilo Petrucci Ducati 18 1'32.695 0.834 0.065 164.203
15 Spain Iker Lecuona KTM 16 1'32.702 0.841 0.007 164.190
16 Portugal Miguel Oliveira KTM 21 1'32.552 0.691   164.456
17 South Africa Brad Binder KTM 20 1'33.000 1.139 0.448 163.664
18 Spain Alex Marquez Honda 23 1'33.251 1.390 0.251 163.223
19 Spain Tito Rabat Ducati 23 1'33.270 1.409 0.019 163.190
20 United Kingdom Bradley Smith Aprilia 19 1'33.336 1.475 0.066 163.075
21 Germany Stefan Bradl Honda 20 1'33.523 1.662 0.187 162.749
22 United Kingdom Cal Crutchlow Honda 0        
condivisioni
commenti
"La doppia di Misano": ecco il casco speciale di Rossi
Articolo precedente

"La doppia di Misano": ecco il casco speciale di Rossi

Prossimo Articolo

LIVE MotoGP, GP di San Marino: Libere 4 e Qualifiche

LIVE MotoGP, GP di San Marino: Libere 4 e Qualifiche
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021