Formula 1
02 lug
-
05 lug
Prove Libere 3 in
16 Ore
:
43 Minuti
:
23 Secondi
G
GP di Stiria
09 lug
-
12 lug
Prove Libere 1 in
6 giorni
G
GP 70° Anniversario
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
33 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
118 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
132 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
146 giorni

Sainz: "In Ferrari per vincere, non da seconda guida"

condivisioni
commenti
Sainz: "In Ferrari per vincere, non da seconda guida"
Di:
3 giu 2020, 09:23

Il pilota spagnolo ha parlato del suo futuro in Ferrari, ribadendo di non aver firmato un contratto da seconda guida con il Cavallino.

Per iniziare la sua avventura in Ferrari dovrà aspettare ancora qualche mese, ma quando guarda avanti Carlos Sainz Jr sembra avere le idee molto chiare, stando almeno a quanto ha dichiarato in un'intervista concessa a Radio Marca.

Il pilota spagnolo, attualmente in forza alla McLaren, ha confermato che nel suo contratto con il Cavallino non c'è nulla che gli imponga lo status di seconda guida di Charles Leclerc e che quindi sbarcherà a Maranello con la chiara intenzione di mettersi a caccia della sua prima vittoria e poi del bersaglio più grande.

"Non ho firmato nulla che mi ponga come secondo pilota: nel mio contratto c'è scritto che la squadra viene prima del pilota, ma non prevede nulla come seconda guida. Quello che so è che alla Ferrari darò tutto ciò di cui hanno bisogno per provare a vincere" ha spiegato Sainz.

Leggi anche:

E su eventuali duelli ruota a ruota con Leclerc ha aggiunto: "Tratto tutti i piloti allo stesso modo, siamo tutti rivali e se ci sarà una situazione complicata, prenderò la decisione giusta, non c'è da preoccuparsi".

Quando poi gli è stato domandato se ritiene che il podio conquistato lo scorso anno in Brasile, con una rimonta dall'ultimo posto in griglia, sia stato fondamentale per farsi notare dalla Ferrari, lo spagnolo si è detto convinto che la sua intera carriera abbia avuto un peso.

"Il podio in Brasile decisivo per la firma? Tutto aiuta, anche un podio in una gara come quella, ma anche gli anni in Toro Rosso e Renault hanno avuto il loro peso: quando una squadra come la Ferrari ti sta valutando tiene conto di tutto quello che hai fatto".

Per il momento invece non ha ancora indagato sulla possibilità di avere a disposizione anche una Rossa stradale oltre alla Formula 1 che guiderà dalla prossima stagione.

"La Ferrari mi ha solo inviato il contratto da firmare e niente altro. Firmi con il sorriso e poi non pensi di trattare su uno sconto per una loro vettura: farò le mie indagini quando andrò a Maranello" ha scherzato. Poi ha aggiunto: "Al momento in McLaren mi danno una vettura e la cambiano ogni sei mesi".

Prossimo Articolo
Carey: "I GP di F1 andranno avanti anche con un solo infetto"

Articolo precedente

Carey: "I GP di F1 andranno avanti anche con un solo infetto"

Prossimo Articolo

Calendario F1: niente deadline, ma speranze per le porte aperte

Calendario F1: niente deadline, ma speranze per le porte aperte
Carica commenti