Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia
Ultime notizie
Formula 1 GP del Qatar

F1 | Vasseur: "Continuiamo a lottare per il secondo posto"

Il team principal francese teme la trasferta in Qatar su un pista di fatto nuova, ma è fiducioso che la Scuderia riesca a proseguire il recupero di punti sulla Mercedes nella lotta per il posto d'onore nella classifica dei Costruttori.

Frederic Vasseur, Team Principal e Direttore Generale della Scuderia Ferrari, nella conferenza stampa del Team Principal

L’obiettivo che Ferrari inseguirà nelle sei gare conclusive della stagione 2023 è ben chiaro. L’avversario da battere è la Mercedes, ultimo ostacolo per raggiungere la seconda posizione nella classifica riservata ai Costruttori.

Il divario tecnico tra le due monoposto è molto ridotto, da entrambe le parti non arriveranno grandi sviluppi, lasciando così aperta una partita che si giocherà sull’adattabilità alle piste e alle condizioni.

A favore della Mercedes c’è ancora un importante margine di venti punti, ad andare nella direzione della Ferrari è invece il trend confermato dopo la pausa estiva, con un bilancio (nelle ultime quattro gare) che ha permesso alla Scuderia di ridurre il gap sugli avversari di 36 punti.

Charles Leclerc, Ferrari SF-23

Charles Leclerc, Ferrari SF-23

Photo by: Mark Sutton / Motorsport Images

“L’obiettivo sarà anche in questa occasione portare a casa un buon bottino di punti che ci permetta di continuare a lottare per il secondo posto nella classifica Costruttori – ha confermato Frederic Vasseur - Sulla carta la pista di Lusail promette di essere un'altra verifica severa per la SF-23, da Zandvoort in poi abbiamo imparato molto su come gestire il pacchetto a nostra disposizione e anche in Qatar faremo il massimo per mettere Charles e Carlos in condizione di lottare nel serratissimo gruppo che ad ogni gara combatte sul filo dei millesimi alle spalle di chi comanda il campionato”.

A Losail sarà fondamentale il lavoro di preparazione svolto in sede, poiché ci saranno solo sessanta minuti di prove a disposizione prima che la sessione di qualifica faccia scattare il regime di parco chiuso.

“Andiamo in Qatar per la prima volta dall’introduzione della nuova generazione di monoposto a effetto suolo – ha concluso il team principal - e avremo una sola sessione di prove libere dato il ritorno del formato Sprint, per cui il lavoro di preparazione svolto a casa e al simulatore sarà ancora più importante: contiamo di arrivarci preparati al meglio”.

Tra le novità che le squadre dovranno verificare c’è anche la nuova asfaltatura che ha interessato l’intero tracciato, così come i nuovi cordoli, anche in questo caso su tutta la pista. Nel descrivere tutte le modifiche fatte al tracciato rispetto al 2021 (che includono anche vie di fuga, guardrail e altri aspetti minori) la FIA ha parlato di un circuito da considerare come nuovo.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Ferrari: l'importanza di fare bene i compiti a casa per Doha
Prossimo Articolo F1 | Haas: Bearman in pista nelle FP1 di Messico e Abu Dhabi 

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia