F1, squalifica Vettel: Aston Martin si prepara a fare appello

Aston Martin non ci sta e ha comunicato alla FIA di riservarsi la possibilità di presentare una richiesta d'appello dopo la squalifica di Sebastian Vettel dal GP d'Ungheria.

F1, squalifica Vettel: Aston Martin si prepara a fare appello

L’Aston Martin ha comunicato alla FIA di riservarsi la possibilità di presentare una richiesta d’appello dopo aver ricevuto la comunicazione dal collegio dei commissari sportivi del Gran Premio d’Ungheria che ha escluso Sebastian Vettel dalla classifica di gara. Nelle verifiche tecniche effettuate al termine del Gran Premio, i commissari tecnici della FIA sono riusciti a recuperare dal serbatoio della monoposto di Vettel solo 0,3 litri di carburante, contravvenendo a quanto specificato dall’articolo 6.6.2 del regolamento tecnico Formula 1 che prevede una quantità minima prelevabile di almeno un litro.

Tre ore dopo la comunicazione emessa dalla FIA, l’Aston Martin ha depositato la sua richiesta, che di fatto riammette Vettel nella classifica del Gran Premio d’Ungheria che al momento resta sub-judice. La squadra britannica ritiene che nel serbatoio della monoposto avrebbe dovuto esserci 1,74 litri di carburante, e che secondo i loro calcoli dovrebbero ancora esserci a disposizione 1,44 litri di benzina che i tecnici FIA non sono riusciti a recuperare.

I tecnici dell’Aston Martin ritengono che il motivo dello stop in pista di Vettel, avvenuto nel giro d’onore alla curva 12, sia da imputare ad un problema di pescaggio, e che un potenziale guasto alla pompa della benzina possa essere il motivo per il quale anche i tecnici FIA non sono riusciti a prelevare il litro di benzina necessario per le verifiche. La monoposto di Sebastian Vettel è stata quindi lasciata a disposizione della FIA nel box di Budapest, e sarà trasportata oggi in una struttura francese della Federazione Internazionale.

“Confermiamo l’intenzione di presentare appello contro la decisione dei commissari – ha confermato il team principal dell’Aston Martin, Otmar Szafnauer – abbiamo 96 ore a disposizione per valutare la situazione, e le nostre intenzioni sono quelle di poter recuperare il carburante che secondo i nostri calcoli dovrebbe essere ancora nel serbatoio. Non abbiamo ancora smontato le pompe di pescaggio del carburante, ma abbiamo avuto modo di constatare che non funzionavano”.

“I dati che abbiamo a disposizione – ha concluso Szafnauer – vengono forniti dal sensore sul flussometro richiesto dalla FIA, che misura la quantità di carburante utilizzata. Abbiamo sottratto la benzina utilizzata in gara a quella versata nel serbatoio prima del via ed il risultato è che dovrebbero ancora esserci nella monoposto 1, 74 litri. Sono dati facilmente disponibili perché forniti da dispositivi su cui opera la Federazione Internazionale, ma ovviamente il tutto andrà verificato”.

condivisioni
commenti
F1: Vettel squalificato. Sainz sale sul podio in Ungheria

Articolo precedente

F1: Vettel squalificato. Sainz sale sul podio in Ungheria

Prossimo Articolo

Brivio: "Se arriva una opportunità la devi cogliere al volo"

Brivio: "Se arriva una opportunità la devi cogliere al volo"
Carica commenti
Piola: "Mercedes vuole fare la differenza a Sochi " Prime

Piola: "Mercedes vuole fare la differenza a Sochi "

Andiamo ad analizzare le soluzioni tecniche che hanno esordito nel venerdì di Prove Libere del Gran Premio di Russia, commentandole in maniera dettagliata in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola

Bobbi: "Bottas più efficace di Lewis in frenata" Prime

Bobbi: "Bottas più efficace di Lewis in frenata"

Andiamo ad analizzare il venerdì di prove libere del Gran Premio di Russia di Formula 1 in compagnia di Matteo Bobbi e Marco Congiu in questa nuova puntata del podcast Piloti Top Secret. In quella che è da sempre un feudo Mercedes, Valtteri Bottas brilla conquistando il miglior crono in entrambe le sessioni

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus Prime

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus

Nel 1991, mentre Michael Schumacher debuttava in F1 al volante di una Jordan competitiva, Hakkinen faceva il suo esordio alla guida di una Lotus ormai in declino. Mark Gallagher ricorda come il finlandese riuscì ugualmente ad impressionare il paddock.

Formula 1
22 set 2021
Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata” Prime

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Doctor F1. In questa puntata, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano di come l'asticella della tensione sia orma alta tra Hamilton e Verstappen alla luce di quanto successo a Monza. Ed in quel di Sochi, è più che lecito attendersi un altro capitolo del duello.

Formula 1
22 set 2021
BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Formula 1
21 set 2021
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021