F1, Portimao, Libere 1: due Mercedes, Ferrari quarta!

Bottas è stato il più veloce nel primo turno di prove libere del GP del Portogallo seguito a tre decimi da Hamilton. Al terzo posto c'è Verstappen con la Red Bull seguita dalla Ferrari di Leclerc a meno di un decimo segno che le novità introdotte sulla Rossa sembrano funzionare. Sainz è sesto con la McLaren dietro ad Albon con la seconda RB16.

F1, Portimao, Libere 1: due Mercedes, Ferrari quarta!

Due Mercedes davanti a tutti nella prima sessione di prove libere del GP del Portogallo sulla splendida pista di Portimao, ma la Ferrari è quarta a un decimo dalla Red Bull di Max Verstappen.

Valtteri Bottas è stato il più veloce con la W11 in 1'18"410 dotata di gomme Medie e il finlandese ha preceduto il compagno di squadra Lewis Hamilton di 339 millesimi. Le due frecce nere sono state le uniche a sfondare il muro dell'1'19" pur girando con la scatola dello sterzo priva del DAS (sarà vietato nel 2021) per scoprire come cambia il riscaldamento degli pneumatici senza il variatore di incidenza nel giro di lancio.

Le Mercedes hanno fatto la differenza da subito già con la mescola hard, mentre hanno accusato un evidente graining durante la breve simulazione di gara alla fine del turno. I riccioli di gomma sono apparsi un po' a tutti con la "gialla" su una pista che è ancora poco gommata e che sembra gradire di più la hard.

E, allora, è stato un festival di traversoni e testacoda su un tracciato caratterizzato da molti saliscendi. Dietro alle Mercedes c'è Max Verstappen con la Red Bull dotata di gomme dure, seguito ad appena due decimi da Alexander Albon, buon quinto. L'anglo-thailandese sente odore di licenziamento e ha tirato fuori il meglio, mentre l'olandese ha fatto molte regolazioni nel tentativo di trovare un equilibrio che per ora manca ai "bibitari".

Fra le due RB16 si è infilato Charles Leclerc con la Ferrari rivista e corretta: il monegasco ha usato la Rossa in configurazione 2020 solo con gomme hard, mentre Sebastian Vettel a inizio turno si è dedicato a valutare le soluzioni per il 2021 (fondo tagliato e senza slot e il diffusore con le paratie verticali più corte di 50 mm) prima di tornare a una versione standard. Se il ragazzo ha impressionato infilando la Ferrari dove non ci si sarebbe aspettato, Sebastian non è andato oltre l'11esimo tempo a nove decimi dal più giovane compagno di squadra.

Carlos Sainz ha portato la McLaren al sesto posto, davanti alla Racing Point di Sergio Perez e alla sorprendente Alfa Romeo di Kimi Raikkonen ottava davanti aalla Renault di Daniel Ricciardo e alla AlphaTauri di Pierre Gasly che completa la top 10.

Dietro a Vettel c'è Lando Norris 12esimo con la seconda McLaren davanti a Daniil Kvyat con l'altra AT01. Buono il 14esimo posto di Kevin Magnussen con una Haas che non si è mai evoluta, mentre Romain Grosjean non è andato oltre la 17esima piazza. In difficoltà Lance Stroll al rientro in F1 dopo aver contratto il COVID-19: il canadese è solo 15esimo.

Antonio Giovinazzi è 16esimo con la C39: l'italiano ha svolto un lavoro diverso da quello di Raikkonen. Delude Esteban Ocon 19esimo con la Renault fra le due Williams di George Russell e Nicholas Latifi.

Il francese a fine turno è riuscito a tornare ai box con un motore fumante: brutto segno...

Cla Pilota Telaio Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Finland Valtteri Bottas Mercedes 35 1'18.410     215.054
2 United Kingdom Lewis Hamilton Mercedes 35 1'18.749 0.339 0.339 214.128
3 Netherlands Max Verstappen Red Bull 32 1'19.191 0.781 0.442 212.933
4 Monaco Charles Leclerc Ferrari 33 1'19.309 0.899 0.118 212.616
5 Thailand Alexander Albon Red Bull 34 1'19.365 0.955 0.056 212.466
6 Spain Carlos Sainz Jr. McLaren 42 1'19.441 1.031 0.076 212.263
7 Mexico Sergio Perez Racing Point 31 1'19.907 1.497 0.466 211.025
8 Finland Kimi Raikkonen Alfa Romeo 34 1'19.954 1.544 0.047 210.901
9 Australia Daniel Ricciardo Renault 27 1'20.058 1.648 0.104 210.627
10 France Pierre Gasly AlphaTauri 29 1'20.124 1.714 0.066 210.453
11 Germany Sebastian Vettel Ferrari 37 1'20.200 1.790 0.076 210.254
12 United Kingdom Lando Norris McLaren 29 1'20.207 1.797 0.007 210.236
13 Russian Federation Daniil Kvyat AlphaTauri 32 1'20.278 1.868 0.071 210.050
14 Denmark Kevin Magnussen Haas 28 1'20.846 2.436 0.568 208.574
15 Canada Lance Stroll Racing Point 32 1'20.954 2.544 0.108 208.296
16 Italy Antonio Giovinazzi Alfa Romeo 35 1'21.009 2.599 0.055 208.154
17 France Romain Grosjean Haas 31 1'21.169 2.759 0.160 207.744
18 United Kingdom George Russell Williams 31 1'21.374 2.964 0.205 207.220
19 France Esteban Ocon Renault 31 1'21.673 3.263 0.299 206.462
20 Canada Nicholas Latifi Williams 34 1'22.054 3.644 0.381 205.503

 

condivisioni
commenti
Ferrari: è nuovo anche il cestello dei freni
Articolo precedente

Ferrari: è nuovo anche il cestello dei freni

Prossimo Articolo

Kallenius: "Mercedes sarebbe folle ad abbandonare la F1!"

Kallenius: "Mercedes sarebbe folle ad abbandonare la F1!"
Carica commenti
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021
Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!

Andiamo ad analizzare insieme le occasioni perse da Lewis Hamilton nel corso del mondiale 2021 di Formula 1. In questo video, riassumiamo gli errori dell'inglese durante l'anno e le occasioni nelle quali ha performato al di sotto delle sue potenzialità, ottenendo risultati che alla fine dell'ultimo GP potrebbero decretarne la sconfitta iridata

Formula 1
26 nov 2021
F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo" Prime

F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano la figura del "giovanotto" Fernando Alonso, reo di aver conquistato un podio in Formula 1 dopo sette anni. Eppure, nonostante l'età, ha ancora tanta voglia di dimostrare il suo valore...

Formula 1
24 nov 2021