Hyundai teme Citroen e prepara aggiornamenti per il Rally di Germania

Nandan, team principal Hyundai, ha affermato: "Non siamo più i migliori, dobbiamo migliorare su asfalto e lavoreremo per produrre aggiornamenti in vista delle prossime gare su asfalto".

Hyundai teme Citroen e prepara aggiornamenti per il Rally di Germania
Winner Thierry Neuville, Hyundai i20 Coupe WRC, Hyundai Motorsport
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Hayden Paddon, John Kennard, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Hayden Paddon, John Kennard, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Hayden Paddon, John Kennard, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Carica lettore audio

Al Tour de Corse la Hyundai ha centrato la prima vittoria della stagione dopo averne sfiorate due nei primi due appuntamenti del Mondiale Rally 2017. Thierry Neuville ha sfoderato una grande prestazione portando la i20 Coupé WRC Plus a ottenere la prima vittoria della sua storia.

Nelle prime quattro gare la Hyundai ha mostrato di possedere nel complesso la vettura più performante su tutti i fondi sino a ora incontrati. Proprio il belga ha rischiato di vincere sull'asfalto ghiacciato di Monte-Carlo, sulla neve della Svezia e ha vinto sull'asfalto più temperato della Corsica. In Messico, unica gara su sterrato, è arrivato il primo podio stagionale.

Ad Alzenau c'è la consapevolezza di dover proseguire nell'evoluzione della vettura e non crogiolarsi sui dolci declivi della vittoria in Corsica. I rivali di certo non dormono. Basti prendere in considerazione la splendida reazione della Citroen dopo due gare disastrose dal punto di vista prestazionale e umana (leggasi errori di Meeke e Lefebvre).

Per questo motivo Michel Nandan ha subito lanciato l'allarme al proprio team dopo la vittoria francese. "Dobbiamo fare un po' meglio di così, penso che ora siamo un po' dietro". Difficile essere più chiari di così: secondo il manager monegasco la Hyundai non è più la migliore macchina del lotto ed è ora di correre ai ripari.

"In questo fine settimana Citroen ha mostrato di avere una vettura fantastica sull'asfalto e di sicuro dovremo lavorare sulla nostra proprio su questo fondo in vista dei prossimi eventi". Nandan ha ragione. Se ad Alzenau vogliono puntare subito al titolo gli ingegneri coreani dovranno lavorare sodo - probabilmente su differenziale centrale e sospensioni - per consegnare a Neuville, Sordo e Paddon una i20 ancora più competitiva per i rally di Germania e Catalogna.

Nel frattempo, i prossimi 5 appuntamenti saranno tutti disputati su sterrato. In Messico Neuville ha colto il primo podio della stagione per sé e per il team, ma questo filotto di gare dovranno dare la dimensione di una vettura che ha subito impressionato, ma che non può essere lasciata allo status quo ancora a lungo. E' dunque lecito aspettarsi qualche aggiornamento anche per gli sterrati, perché è questo il fondo che dovrebbe rivelarsi decisivo per la conquista dei titoli.

condivisioni
commenti
Neuville: "Dopo la vittoria ho pianto! Era una gara troppo importante"
Articolo precedente

Neuville: "Dopo la vittoria ho pianto! Era una gara troppo importante"

Prossimo Articolo

M-Sport ascolta Ogier e va in Portogallo per aumentare l'affidabilità

M-Sport ascolta Ogier e va in Portogallo per aumentare l'affidabilità
Carica commenti
Video | Ceccarelli: "Perchè il pilota maturo può esprimersi al suo meglio?" Prime

Video | Ceccarelli: "Perchè il pilota maturo può esprimersi al suo meglio?"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine, analizzano il segreto della buona prestazione da parte di un pilota non giovanissimo. Nel Motorsport ci sono molti esempi: l'ultimo ed eclatante riguarda Sébastien Loeb e la vittoria del Rallye di Monte-Carlo...

WRC
4 o
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021