MotoGP
23 ago
-
25 ago
Evento concluso
13 set
-
15 set
Evento concluso
20 set
-
22 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
2 giorni
G
GP della Malesia
01 nov
-
03 nov
Prossimo evento tra
9 giorni
G
GP di Valencia
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
23 giorni

Valentino: "Honda lontane. Lotto per il podio con le Ducati e Maverick"

condivisioni
commenti
Valentino: "Honda lontane. Lotto per il podio con le Ducati e Maverick"
Di:
5 ago 2017, 16:23

Rossi soddisfatto del secondo tempo nelle Qualifiche di Brno, ma è comunque consapevole che le Honda sull'asciutto hanno un passo migliore. Con la pioggia, invece, tutto potrebbe cambiare.

Il secondo qualificato Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Cal Crutchlow, Team LCR Honda
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Il poleman Marc Marquez, Repsol Honda Team, il secondo qualificato Valentino Rossi, Yamaha Factory R
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi è stato uno dei grandi protagonisti delle Qualifiche del GP della Repubblica Ceca svolte a Brno questo pomeriggio. Il pilota della Yamaha è riuscito a centrare il secondo tempo assoluto a meno di 1 decimo di distacco dal poleman Marc Marquez.

Il fine settimana di Valentino è stato un crescendo prestazionale che lo ha portato sino alla seconda posizione in griglia. A preoccuparlo, però, è il passo delle due Honda che, almeno al momento, sembrano disporre di un passo più rapido del resto del parco partenti della MotoGP.

"Stamattina abbiamo avuto un bel passo, abbiamo un buon bilanciamento. Avevo visto che con la gomma morbida al posteriore ero veloce ed ero già terzo. allora in Qualifica ho fatto il massimo. Abbiamo migliorato ancora un po' la moto questo pomeriggio, poi nelle Qualifiche è stato bello perché ho fatto un bel giro senza fare errori. Ho guidato bene. Partire in prima fila è importante perché con le gomme da gara siamo più in difficoltà".

"Le Honda hanno un passo un po' migliore del nostro perché riescono a usare meglio la gomma posteriore e a usarla meno. Quindi farò di tutto sin dal primo giro per cercare di salire sul podio. Dovrò stare attento, perché oltre alle Honda anche Dovizioso, Lorenzo, Crutchlow e Vinales saranno veloci domani. Il mio obiettivo è salire sul podio".

Domani le previsioni meteo parlano di pioggia per tutto l'arco della giornata. Se così dovesse essere, allora i valori in pista potrebbero modificarsi in maniera drastica.

"Grande variabile per domani sarà il meteo. Dovremo vedere se sarà asciutto o bagnato. Questo potrà sconvolgere tutto e rimescolare le carte. Poi dovremo anche stare attenti alle temperature perché dobbiamo fare una scelta tra due opzioni all'anteriore e due al posteriore. Si può andare con la media o con la dura. Il passo è buono ma dopo qualche giro la gomma dietro scivola troppo. Le Honda sono favorite, ma Marquez secondo me va un po' più forte di Pedrosa. Ma non si sa mai, quest'anno le cose cambiano da un giorno all'altro".

L'obiettivo di Rossi per la gara di domani è il podio. Però dovrà vedersela con le Ducati di Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo, mostratesi in buona forma per tutto il fine settimana ceco.

"Sono preoccupato dalle Ducati per domani. Dovi e Lorenzo sono veloci, forse Jorge un po' di più rispetto ad Andrea, anche perché lui qui va fortissimo. Loro quest'anno sono in grado di consumare un po' meno la gomma posteriore, per questo dovrò cercare di stare molto attento a loro e vedremo. All'inizio sono davanti e vedremo. Poi non sono convinto che andando più piano all'inizio poi si possa andare più forte negli ultimi giri. Nella mia carriera non mi è mai successo, staremo a vedere".

A deludere sino a ora è stato il compagno di squadra di Valentino, Maverick Vinales. Il 9 volte iridato ha però ammesso non voler sottovalutare il compagno di squadra e ha spiegato perché: "In questo weekend sono stato più veloce di Maverick. Oggi sono riuscito a fare un giro buono ma Maverick è sempre molto forte nella seconda parte di gara. Non sarà affatto facile finirgli davanti nella gara di domani".

Da quando Valentino ha adottato il nuovo telaio, le sue prestazioni sono notevolmente migliorate. Anche Brno ha confermato questa tendenza, anche se le Honda sembrano comunque in un momento di grande forma tecnica e prestazionale.

"E' una stagione così particolare che non posso ridurre tutti i miei problemi al telaio 2017. Ho fatto tre podi con quello. Ma in fondo non mi sono mai trovato bene e per me è stata una sorpresa fare i podi con quello. Questo telaio è meglio e da lì sono stato più competitivo ed è una buona cosa per la seconda parte della stagione. Devo però dire che al Sachsenring ho fatto un po' fatica, ed è un po' preoccupante la Honda perché sono 2 gare che va più forte. E' anche vero che qui hanno fatto i test...".

Yamaha ha pensato anche al futuro. Nei test di lunedì Valentino e Vinales dovranno provare materiale nuovo, ma l'attenzione del pilota di Tavullia è al momento completamente rivolta a questo fine settimana.

"So che lunedì avremo qualcosa di nuovo da provare, ma sinceramente non so se si tratti di qualcosa per questa stagione o per il prossimo anno. Sapremo domani pomeriggio. Per ora siamo ancora concentrati sulla gara di domani".

Per concludere, Valentino ha parlato del momento chiave della sua stagione, ossia i test svolti a Jerez de la Frontera: "Per la mia stagione è stato molto importante il test di Jerez. Ci siamo impegnati con la squadra per capire cosa non andava e forse lo abbiamo capito. E da lì la Yamaha ha lavorato sul telaio nuovo. Con questo se entro forte in curva riesco a girare stretto, mentre con l'altro dovevo allargare la curva e perdevo. Quindi c'è un miglior bilanciamento della moto in generale".

Prossimo Articolo
Vinales: "L'assetto della mia Yamaha è sbagliato. Dobbiamo lavorarci"

Articolo precedente

Vinales: "L'assetto della mia Yamaha è sbagliato. Dobbiamo lavorarci"

Prossimo Articolo

Lorenzo: "La nuova carena? Ho una fiducia che non avevo da tempo"

Lorenzo: "La nuova carena? Ho una fiducia che non avevo da tempo"
Carica commenti