MotoGP, Sepang, Libere 1: Dovizioso e Rossi al top, Lorenzo prende 3"5

condivisioni
commenti
MotoGP, Sepang, Libere 1: Dovizioso e Rossi al top, Lorenzo prende 3
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
02 nov 2018, 03:59

Il ducatista inizia il weekend con il piede giusto e precede le due Yamaha, che si confermano competitive in Malesia. Marquez rinuncia al "time attack" ed è decimo, mentre Lorenzo completa 13 giri, ma chiude il gruppo.

Gli italiani hanno fatto la voce grossa nella prima sessione di prove libere del GP della Malesia, che rischia di essere molto importante in ottica accesso diretto alla Q2 se nel pomeriggio su Sepang dovesse arrivare la pioggia promessa dalle previsioni meteo.

Non a caso, nel finale della FP1 abbiamo assistito ad un "time attack" in stile qualifica che ha visto Andrea Dovizioso portare la sua Ducati davanti a tutti con un crono di 1'59"697, prestazione di tutto rilievo per il tracciato malese.

Alle sue spalle però ha iniziato il weekend con il piede giusto anche Valentino Rossi, perché il "Dottore" è riuscito a piazzare la sua Yamaha in seconda posizione, a soli 70 millesimi da "Desmodovi".

Discorso che si può allargare all'intera squadra ufficiale della Casa di Iwata, con Maverick Vinales che si è confermato competitivo dopo la bella vittoria di Phillip Island, con il terzo tempo a 231 millesimi.

Buona anche la mattinata delle Ducati del Pramac Racing, che si sono piazzate al quarto ed al quinto posto con Jack Miller e Danilo Petrucci staccati rispettivamente di due e di quattro decimi dalla vetta.

C'è andato decisamente più cauto invece Jorge Lorenzo: il maiorchino ha completato 13 giri al ritorno sulla Desmosedici GP ufficiale, a solo una settimana da un'operazione al legamento del polso sinistro, ma è in coda al gruppo distanziato di 3"5. In ogni caso, sembra intenzionato a proseguire il suo weekend per il momento.

Continuando a scorrere la classifica, in sesta posizione troviamo la Suzuki di Alex Rins, ma è molto interessante anche il settimo tempo di Aleix Espargaro, che ha proseguito il lavoro di sviluppo in vista del 2019 con l'Aprilia che presenta alcune soluzioni "ripescate" dalla RS-GP 2017.

Pur essendo tornato sulla GP17 dell'Angel Nieto Team, Alvaro Bautista si è confermato tra i migliori, firmando l'ottavo tempo davanti alla Yamaha Tech 3 di Johann Zarco. Stupisce quindi che la prima delle Honda sia solamente in decima posizione, anche se va detto che il campione del mondo Marc Marquez si è conquistato questo piazzamento senza fare un vero e proprio "time attack" nel finale.

Al momento il primo degli eslusi dalla Q2 sarebbe Andrea Iannone, 11esimo con la sua Suzuki, davanti alle due Honda satellite di Takaaki Nakagami e Franco Morbidelli. 14esimo tempo invece per la migliore delle KTM, che è stata quella del britannico Bradley Smith.

Ancora una volta in difficoltà Dani Pedrosa, che non sembra potersi congedare dalla MotoGP con una zampata neppure in questo weekend, avendo chiuso 16esimo, alle spalle anche del collaudatore Stefan Bradl, tornato sulla Honda del Team LCR per sostituire l'infortunato Cal Crutchlow.

Infine, bisogna registrare una sola caduta in questa FP1, che ha avuto per protagonista Xavier Simeon alla curva 14, praticamente a tempo scaduto. Il pilota belga però non dovrebbe aver riportato conseguenze nella scivolata.

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Speed Trap
1 4 Italy Andrea Dovizioso Ducati 17 1'59.697     166.710 324
2 46 Italy Valentino Rossi Yamaha 18 1'59.767 0.070 0.070 166.613 322
3 25 Spain Maverick Viñales Yamaha 18 1'59.928 0.231 0.161 166.389 322
4 43 Australia Jack Miller Ducati 18 1'59.941 0.244 0.013 166.371 321
5 9 Italy Danilo Petrucci Ducati 18 2'00.182 0.485 0.241 166.038 326
6 42 Spain Alex Rins Suzuki 19 2'00.241 0.544 0.059 165.956 322
7 41 Spain Aleix Espargaro Aprilia 16 2'00.552 0.855 0.311 165.528 320
8 19 Spain Alvaro Bautista Ducati 18 2'00.664 0.967 0.112 165.374 322
9 5 France Johann Zarco Yamaha 16 2'00.726 1.029 0.062 165.289 319
10 93 Spain Marc Márquez Alenta Honda 17 2'00.801 1.104 0.075 165.187 325
11 29 Italy Andrea Iannone Suzuki 17 2'00.973 1.276 0.172 164.952 322
12 30 Japan Takaaki Nakagami Honda 17 2'01.199 1.502 0.226 164.644 315
13 21 Italy Franco Morbidelli Honda 17 2'01.209 1.512 0.010 164.631 318
14 38 United Kingdom Bradley Smith KTM 16 2'01.230 1.533 0.021 164.602 313
15 6 Germany Stefan Bradl Honda 17 2'01.313 1.616 0.083 164.490 323
16 26 Spain Daniel Pedrosa Honda 17 2'01.320 1.623 0.007 164.480 322
17 55 Malaysia Hafizh Syahrin Yamaha 15 2'01.419 1.722 0.099 164.346 316
18 45 United Kingdom Scott Redding Aprilia 14 2'01.690 1.993 0.271 163.980 316
19 44 Spain Pol Espargaro KTM 15 2'01.825 2.128 0.135 163.798 322
20 12 Switzerland Thomas Lüthi Honda 14 2'01.922 2.225 0.097 163.668 313
21 17 Czech Republic Karel Abraham Ducati 14 2'02.097 2.400 0.175 163.433 317
22 10 Belgium Xavier Simeon Ducati 13 2'02.101 2.404 0.004 163.428 317
23 81 Spain Jordi Torres Ducati 16 2'02.451 2.754 0.350 162.961 320
24 99 Spain Jorge Lorenzo Ducati 13 2'03.204 3.507 0.753 161.965 313
Prossimo Articolo
Ecco chi ha scelto la Honda per formare la squadra di Jorge Lorenzo

Articolo precedente

Ecco chi ha scelto la Honda per formare la squadra di Jorge Lorenzo

Prossimo Articolo

MotoGP, Sepang, Libere 2: Rins porta al top la Suzuki, Lorenzo continua a fare fatica

MotoGP, Sepang, Libere 2: Rins porta al top la Suzuki, Lorenzo continua a fare fatica
Carica commenti