MotoGP | Bezzecchi: "Sono veloce, ma non abbastanza all'inizio"

Marco Bezzecchi è stato autore di un'ottima qualifica ad Assen, che lo porta a schierarsi in seconda fila. Il pilota del team Mooney VR46 partirà dalla quarta casella, ma dovrà lavorare sulla scelta delle gomme, grande punto di domanda della domenica olandese.

MotoGP | Bezzecchi: "Sono veloce, ma non abbastanza all'inizio"
Carica lettore audio

In questa prima metà di stagione è stato il miglior rookie della MotoGP e in alcune occasioni è anche rimasto davanti ai portacolori ufficiali Ducati. Marco Bezzecchi continua a dimostrare di avere le carte in regola per far bene nella classe regina anche ad Assen, dove in qualifica ha agguantato una seconda fila in un turno pieno di giri record.

Il quarto crono del sabato pomeriggio può essere più che soddisfacente per quello che è il secondo dei piloti Ducati, alle spalle solo di un imprendibile Pecco Bagnaia, da cui paga poco meno di tre decimi. Il portacolori Mooney VR46 tuttavia è ancora molto dubbioso in vista della gara di domani, soprattutto quando si parla di scelta delle gomme.

Al termine della qualifica infatti, Bez esprime le proprie perplessità alla luce anche di quanto fatto nelle FP3 del sabato: “Questa mattina quando avevo la stessa gomma, ma nuova, le condizioni della pista non erano buonissime. Erano strane. Ero veloce, ma non abbastanza. Onestamente non so proprio cosa fare per domani. Mi sento meglio rispetto ad altre gare, ma gli altri sono molto veloci all’inizio. Quindi voglio verificare tutto prima di dire qualcosa”.

Marco Bezzecchi, VR46 Racing Team

Marco Bezzecchi, VR46 Racing Team

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

A dispetto dei dubbi sulla scelta della mescola più adatta per il Gran Premio d’Olanda, il rookie si sente bene in sella alla Ducati, non una cosa da poco. Lo dimostra anche la velocità che ha fatto vedere non solo oggi ma in generale durante questa prima metà di stagione: “Mi piace la moto, mi sono sentito bene già dalla prima volta. Mi dà fiducia all’anteriore e quando c’è questo, tutto viene un po’ più semplice. Appena mi trovo comodo, faccio delle prove senza spingere, solo per capire di cosa ho bisogno sulla moto e per il mio corpo. Sono riuscito ad essere abbastanza veloce, ma non so”.

Il miglior risultato di quest’anno è chiaramente la prima fila conquistata al Mugello, pista di casa in cui ha espresso al massimo il proprio potenziale. Anche ad Assen, Bezzecchi ritiene di avere un buon passo, ma non al livello delle sensazioni avute sul tracciato toscano: “Al Mugello mi sentivo un po’ più forte rispetto a qui...o comunque molto simile. Il mio passo non è male, ma ancora non so cosa fare con le gomme. In Italia avevo le idee chiare già dal venerdì pomeriggio. Tutto sommato mi piacciono le piste veloci, le curve ad alta velocità e questo un po’ aiuta”.

“Generalmente provo ad analizzare le gomme di tutti, anche se mi serve un po’ di tempo.. Sono sicuro per la metà e per la fine, ma non per l’inizio. Perché quando ho provato la media nuova al posteriore questa mattina non mi sono sentito bene, non so se per le condizioni o per me. Mi aspetto una prima fila veloce, così come le due Aprilia. Sarà dura, perché saranno tutti veloci”, conclude Bezzecchi parlando dei dubbi sulle gomme più adatte per la gara di domani.

Leggi anche:
condivisioni
commenti
MotoGP | Mir: “Moto instabile, l’airbag si è aperto pensando cadessi”
Articolo precedente

MotoGP | Mir: “Moto instabile, l’airbag si è aperto pensando cadessi”

Prossimo Articolo

MotoGP | Bastianini: "Perdo sempre l'anteriore, ma non dipende da me"

MotoGP | Bastianini: "Perdo sempre l'anteriore, ma non dipende da me"