Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie
Formula E Portland ePrix II

FE | DS Penske tra i protagonisti del weekend a Portland

Dopo un impressionante 3° posto nella gara di sabato, Jean-Éric Vergne ha conquistato la pole per la 17° volta nelle qualifiche di domenica mattina. Grazie a questa bella performance, il francese è diventato il detentore del record di pole position in Formula E.

Jean-Eric Vergne, DS Penske, DS E-Tense FE23

Le condizioni della pista domenica mattina erano leggermente diverse da quelle del giorno precedente. Dopo la prima gara, ha piovuto. Così, nelle prime ore del giorno, la temperatura è scesa a soli 16°C.

La sessione di libere ha spinto alla prudenza, ma l'aderenza era relativamente buona. Le due DS E-TENSE FE23 sono rimaste in disparte durante la prima metà della sessione, ma hanno alzato il tiro verso la fine delle libere. Una bandiera gialla alla curva 11, che segnalava una superficie anormalmente scivolosa, ha indotto l'intera griglia ad adottare un approccio più cauto, rimando la sfida alle qualifiche.

Alle 9.40, il primo gruppo è sceso in pista proprio per le qualifiche. Jean-Éric Vergne ha subito ben figurato e si è qualificato per i quarti di finale facendo registrare il secondo tempo nel suo gruppo, a soli 12 millesimi dalla Envision di Robin Frijns. Successivamente, Stoffel Vandoorne ha dimostrato le ottime prestazioni della sua DS E-TENSE FE23, classificandosi quinto nel suo gruppo, a un decimo di secondo dalla Porsche di Pascal Wehrlein. JEV ha fatto un ottimo giro contro la Jaguar di Nick Cassidy, il che gli ha permesso di passare il turno arrivando alle semifinali.

Jean-Eric Vergne, DS Penske, DS E-Tense FE23

Jean-Eric Vergne, DS Penske, DS E-Tense FE23

Foto di: DPPI

Il pilota francese si è poi trovato di fronte Robin Frijns, che ha battuto per raggiungere la finale. Questa volta è stato Antonio Felix Da Costa, il vincitore del giorno precedente, a lottare per la pole. Al termine della finale, JEV ha conquistato la sua 17ª pole position in Formula E, diventando così il detentore del record della categoria elettrica. "Ci ho creduto fino all'ultima curva, ho dato davvero il massimo in quel giro. Ora dovremo fare una gara intelligente per ottenere il maggior numero possibile di punti per la squadra", ha detto JEV, appena sceso dalla sua monoposto elettrica preparata da DS Performance.

L'arte di gestire l'energia

La gara è stata programmata sulla base di un giro in meno rispetto al giorno precedente. E con 26 giri anziché 27, la strategia energetica, aiutata dai dati raccolti il giorno prima, si è rivelata molto diversa. La corsa è infatti iniziata con un ritmo più sostenuto e una battaglia accesa nel gruppo. Mentre la JEV è riuscito a mantenere la posizione nel gruppo di vertice, l'altra DS Penske, guidata da Stoffel Vandoorne, è scivolata appena fuori dalla top 10.

Su questo tipo di circuito molto veloce, i sorpassi sono molto frequenti e la natura energica della pista fa sì che le posizioni cambino continuamente. In appena quattro giri dall'inizio della gara, si sono registrati ben quattro cambi di leader al comando. Il segreto per cercare di vincere è rimanere nella top 3. ma risparmiando energia energia per prendere il comando al momento giusto. È anche possibile tentare una fuga, ma con il rischio di ritrovarsi senza armi a disposizione a causa della mancanza di batteria o dell'intervento di una safety car.

Jean-Eric Vergne, DS Penske, DS E-Tense FE23

Questo è esattamente ciò che è successo a meno di 10 giri dalla fine, quando la vettura di sicurezza è entrata in pista per rimuovere i detriti sul tracciato. La gara è stata quindi prolungata di un giro, il che ha sconvolto le strategie energetiche dei leader. Il finale ha messo in evidenza le prestazioni delle Porsche e delle Jaguar, nonché della DS Penske di JEV, che ha tagliato il traguardo in quinta posizione.

Come sempre dall'inizio della stagione, DS Automobiles rimane l'unico costruttore in grado di mettere in ombra i team tedeschi e britannici. Le prossime gare di Formula E si svolgeranno il 20 e 21 luglio a Londra (Inghilterra).

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente FE | Portland 2: Da Costa fa doppietta, Cassidy fuori dai punti
Prossimo Articolo FE | Mueller lascia ABT a fine stagione e apre il mercato piloti

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia