Wolff: "Hamilton sulla strada giusta per tornare"

Il team principal della Mercedes, Toto Wolff, pensa che Lewis Hamilton sia "sulla strada giusta" per rientrare in Formula 1 ad Abu Dhabi, ma confessa di essere in una situazione "piuttosto brutta".

Wolff: "Hamilton sulla strada giusta per tornare"

Dopo essere risultato positivo al COVID-19 nel lunedì successivo al Gran Premio del Bahrain, Hamilton si è nascosto ai riflettori del pubblico, senza rivelare troppo sulle sue condizioni.

Come parte dei protocolli Coronavirus del Bahrain, deve rimanere in isolamente per almeno 10 giorni prima di potersi recare ad Abu Dhabi.

Anche se Hamilton non ha detto nulla sui suoi progressi, il suo team principal Wolff ha offerto qualche informazione sulle condizioni del campione del mondo, suggerendo che non si stia divertendo particolarmente essendo intrappolato nel suo suo hotel.

"E' piuttosto brutto quello in cui si è cacciato", ha detto Wolff durante un evento media ospitato da Sky Germany.

"E se non sei a casa, ma sdraiato nella tua stanza d'albergo, è naturalmente spiacevole".

Leggi anche:

Hamilton dovrà risultare negativo ai test sia in Bahrain che ad Abu Dhabi prima di avere qualche speranza di tornare nel paddock di Formula 1, ma Wolff è ottimista sul fatto che ci sia ancora tempo per farlo.

"Penso che sia sulla strada giusta", ha aggiunto Wolff. "Se la prognosi dei medici è corretta, potrebbe riuscire ad ottenere un test negativo giovedì o venerdì".

L'imposizione di severe restrizioni COVID ad Abu Dhabi per questo fine settimana, con l'intera F1 inserita in una sorta di biosfera, rende molto più difficile la logistica del viaggio di Hamilton.

Mentre una quarantena di 10 giorni in Bahrain e un ulteriore periodo di isolamento di 48 ore ad Abu Dhabi renderebbe difficile per Hamilton fare le prime prove, non è impossibile che possa essere autorizzato rapidamente dal governo se si dimostrasse negativo.

Wolff ha detto che è chiaro che Hamilton non è affatto contento della sua situazione, essendo intrappolato lontano da casa.

"Se un giovane pilota emergente è seduto nella tua vettura, con la quale hai vinto il Mondiale, allora naturalmente questi sono tutti fattori che non contribuiscono a farti saltare nella tua stanza d'albergo facendo il tifo alle stelle", ha aggiunto.

condivisioni
commenti
REPORT LIVE F1: commentiamo il GP di Sakhir
Articolo precedente

REPORT LIVE F1: commentiamo il GP di Sakhir

Prossimo Articolo

AlphaTauri schiera Tsunoda nei rookie test di Abu Dhabi

AlphaTauri schiera Tsunoda nei rookie test di Abu Dhabi
Carica commenti
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021