Formula 1
G
GP del Portogallo
02 mag
Prove Libere 1 in
16 giorni
09 mag
Prossimo evento tra
21 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
60 giorni
G
GP di Francia
27 giu
Gara in
74 giorni
04 lug
Prossimo evento tra
77 giorni
G
GP di Gran Bretagna
18 lug
Gara in
95 giorni
G
GP d'Ungheria
01 ago
Gara in
109 giorni
G
GP del Belgio
29 ago
Gara in
137 giorni
05 set
Gara in
144 giorni
12 set
Gara in
151 giorni
G
GP della Russia
26 set
Gara in
165 giorni
G
GP di Singapore
03 ott
Prossimo evento tra
168 giorni
G
GP del Giappone
10 ott
Gara in
178 giorni
G
GP degli Stati Uniti
24 ott
Race in
193 giorni
G
GP del Messico
31 ott
Gara in
200 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Gara in
242 giorni

Vettel subito tartassato: "Sono carico, non penso al futuro"

Il tedesco ha bisogna di una corazza per proteggersi da chi già alla presentazione della nuova Ferrari lo ha messo sotto pressione sul contratto. In difesa del suo pilota è intervenuto Binotto chiarendo: “Sebastian al momento è la nostra prima scelta”. Ma il ferrarista ha capito cosa la aspetta.

Vettel subito tartassato: "Sono carico, non penso al futuro"

La prima conferenza stampa del 2020, che ha visto sul palco del teatro Valli di Reggio Emilia Mattia Binotto, Sebastian Vettel e Charles Leclerc, ha messo in chiaro quale sarà il tormentone che terrà banco per i prossimi mesi, almeno fino a quando la pista non saprà offrire argomenti più appassionanti: il futuro di Sebastian Vettel. Non tanto tra i media italiani, a dire il vero, ma senza ombra di dubbio l’argomento sembra appassionare molto i britannici, che vedono Hamilton come una possibile soluzione per la Ferrari 2021.

Vettel dovrà dotarsi di una notevole dose di pazienza, perché dalla prima domanda che gli è stata ufficialmente rivolta nel 2020 ha capito quale sarà la tendenza. Anzi, l’antipasto era arrivato con la prima domanda rivolta a Binotto in merito ad un possibile interessamento della Ferrari a Hamilton in chiave 2021. Risposta secca: “Sebastian al momento è la nostra prima scelta”.

Atto secondo, parola a Seb: come ti senti in questa situazione? “Come ha detto Mattia è importante iniziare a vivere quello che ci aspetta, ovvero iniziare a lavorare con la macchina che si trova alle nostre spalle. Non mi sento vecchio, avete citato Lewis che è più ‘vecchio’ di me….”.

 

La conferenza è proseguita sul questo leitmotiv, e a Vettel è stato chiesto se rispetto a dodici mesi fa si sente ridimensionato, e quale é il suo feeling in merito alla stagione che si appresta ad iniziare.

“Non ricordo come mi sono sentivo 12 mesi fa – ha risposto Seb - so che di sicuro ora mi sento molto carico, ogni volta che vedi la macchina prendere forma è sempre molto appassionante, trascorri il tempo a parlare con gli ingegneri in merito alle idee e ai concetti. Come ho detto non ricordo esattamente come mi sono sentito l'anno scorso, ma penso che ma siamo fiduciosi e cauti".

"L'anno scorso penso che avevamo avuto subito un buon feeling, un ottimo primo giorno, un'ottima prima settimana di test, ma poi è stato abbastanza duro arrivare in Australia, e scoprire che non eravamo dove credevamo di essere. Penso che indipendentemente da ciò che accadrà nelle prossime due settimane, rimarremo cauti in vista dell’Australia”.

Poi Seb, ulteriormente sollecitato, ha spiegato che non è la prima volta che si appresta ad iniziare una stagione senza un contratto per l’anno successivo.

Leggi anche:

“Tre anni fa non avevo un contratto fino al mese di agosto – ha chiarito – quindi teoricamente potevo ritrovarmi fuori dal team a meno di sei mesi dalla fine sel Mondiale. Come ho già detto, arriverà il momento in cui affronteremo il discorso in merito al futuro e penso che avremo abbastanza tempo per farlo. Quindi non mi metterò alcun ulteriore stress o pressione a causa di questa situazione. Mi sento bene, sono fiducioso, penso che l'anno scorso sia stato un buon anno per me nell’aver imparato molte cose che mi aiuteranno a far meglio. Non sono stressato, ma certamente sono ambizioso di dimostrarlo a me stesso”.

Ci vorrà una corazza, intorno a Vettel, per permettergli di lavorare nella serenità necessaria per far bene. Un’armatura quanto mai necessaria, perché Seb non è impermeabile come sembra alla pressione esterna e già nella prima serata dell’anno ha dovuto toccare con mano il clima (esterno al team) che si respira intorno alla sua figura.

La risposta, prima ancora di conoscere il suo futuro, potrebbe arrivare dalla pista, e sarebbe un toccasana dal grande peso specifico, per se, per la Ferrari, per il suo futuro da corsa.

Sebastian Vettel, Ferrari, Charles Leclerc, Ferrari, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari, Charles Leclerc, Ferrari, Ferrari SF1000
1/10

Foto di: Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari
2/10

Foto di: Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari
3/10

Foto di: Motorsport.com

Sebastian Vettel, Charles Leclerc, Marc Gene, Mattia Binotto, Team Principal Ferrari

Sebastian Vettel, Charles Leclerc, Marc Gene, Mattia Binotto, Team Principal Ferrari
4/10

Foto di: Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari, al GP del Belgio del 2019

Sebastian Vettel, Ferrari, al GP del Belgio del 2019
5/10

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari, dopo le Qualifiche

Sebastian Vettel, Ferrari, dopo le Qualifiche
6/10

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
7/10

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari
8/10

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari
9/10

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Il casco di Sebastian Vettel, Ferrari

Il casco di Sebastian Vettel, Ferrari
10/10

Foto di: JMD Jens Munser Designs

condivisioni
commenti
GP della Cina: domani sarà ufficiale l'annullamento

Articolo precedente

GP della Cina: domani sarà ufficiale l'annullamento

Prossimo Articolo

Binotto: "Ferrari non è il team da battere, ma siamo ambiziosi"

Binotto: "Ferrari non è il team da battere, ma siamo ambiziosi"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento Presentazione Ferrari
Sotto-evento Presentazione
Piloti Sebastian Vettel
Team Ferrari
Autore Roberto Chinchero
Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton” Prime

Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton”

Intervista esclusiva ad Alberto Vergani, Manager di piloti impegnati nel Motomondiale ed in Formula 1 e profondo conoscitore del motorsport. Tra i tanti e ricchi retroscena emersi in questa chiaccherata con il Direttore Franco Nugnes, Vergani parla di una sliding doors che avrebbe potuto mutare la carriera in F1 di Ivan Capelli

Chinchero racconta Alonso (pt.2) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Alonso (pt.2) - It's a long way to the top

Dodicesima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Fernando Alonso. Ecco a voi la seconda di 3 puntate sull'asturiano. Buon ascolto!

Formula 1
12 apr 2021
F1 Stories: la storia del Gran Premio di Imola Prime

F1 Stories: la storia del Gran Premio di Imola

Anche nel 2021, Imola è inclusa nelle tappe di un Mondiale di Formula 1. Un tracciato ricco di storia. Una storia, che merita di essere raccontata e ricordata...

Formula 1
12 apr 2021
Come la rapida ascesa di Kimi influì sulla carriera di Heidfeld Prime

Come la rapida ascesa di Kimi influì sulla carriera di Heidfeld

L'ascesa di Kimi Raikkonen come stella della Formula 1 fin dagli albori rimane una delle leggendarie storie del 2001, ma le sue imprese hanno avuto un impatto indesiderato sulle prospettive del suo compagno di squadra in Sauber. Vent'anni dopo il suo primo podio in F1 al GP del Brasile, ecco come Iceman ha influito sulla carriera di Nick Heidfeld.

Formula 1
11 apr 2021
F1: quanto è più veloce di una MotoGP, LMP1 o IndyCar? Prime

F1: quanto è più veloce di una MotoGP, LMP1 o IndyCar?

Siamo abituati a considerare la Formula 1 come la categoria regina dell'automobilismo, quella capace di raggiungere le velocità più elevate in assoluto. Ma sarà davvero così? Andiamo a scoprirlo in questa classifica...

Formula 1
11 apr 2021
Mercedes: il limite allo sviluppo può diventare un incubo Prime

Mercedes: il limite allo sviluppo può diventare un incubo

La Mercedes è andata via dal Bahrain con la consapevolezza di non avere tra le mani la monoposto di riferimento in griglia, e i limiti allo sviluppo potrebbero trasformare questa stagione in un incubo.

Formula 1
10 apr 2021
Jacques Villeneuve, cinquant'anni...mondiali Prime

Jacques Villeneuve, cinquant'anni...mondiali

Il 9 aprile del 1971 nasce Jacques Villeneuve, Campione del Mondo di Formula 1 1997. Andiamo a rivivere i suoi primi due anni nella massima serie, quelli che lo hanno accompagnato ad entrare nell'elenco delle leggende del Motorsport...

Formula 1
9 apr 2021
Basso Rake: come i regolamenti hanno "penalizzato" la W12 Prime

Basso Rake: come i regolamenti hanno "penalizzato" la W12

Andiamo a scoprire ed analizzare come le modifiche regolamentari al fondo ed al pavimento delle monoposto abbiano influito negativamente sulle performance della Mercedes W12, nonostante la vettura abbia vinto con Lewis Hamilton la gara di apertura in Bahrain

Formula 1
8 apr 2021