Mercedes: l'assetto Rake non è più un tabù

La squadra che sta dominando il mondiale prosegue l'incessante sviluppo della W11: per Monza è stata adottata un'ala posteriore molto scarica, anche se meno di molte soluzioni viste sulle monoposto degli avversari. La freccia nera colpisce per la sofisticazione di barge board e deviatori di flusso ai lati delle pance oltre che per l'introduzione graduale dell'assetto Rake che è certamente il frutto di una buona cooperazione con la Racing Point.

Mercedes: l'assetto Rake non è più un tabù

La Mercedes ha tutta l’intenzione di riprendersi la scena a Monza dopo aver subito battuta d’arresto dello scorso anno ad opera di Charles Leclerc che vinse un controverso GP d’Italia con la SF90 capace di annullare l’effetto dell’ala mobile aperta con la super-potenza del motore.

La squadra di Brackley è pronta ad affrontare la prima gara con il divieto di party mode in qualifica, che, almeno sulla carta, dovrebbe penalizzare i piloti della Stella. In realtà il fresco capo dei motori di Brixworth, Thomas Hywel, è convinto che le nuove scelte della FIA non penalizzeranno affatto la power unit Mercedes.

A Spa le W11 di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas hanno conquistato una doppietta nonostante le vetture fossero orientate negli assetti a una possibile domenica di pioggia.

Per l’appuntamento di questo fine settimana a Monza, invece, le previsioni meteo assicurano il sole e allora lo staff diretto da James Allison punta a delle frecce nere che saranno particolarmente scariche aerodinamicamente, per rivaleggiare anche alla speed trap posta prima della stacca della prima chicane dopo il lungo rettilineo del traguardo.

Mercedes F1 W11, dettaglio dell'ala posteriore scarica per Monza

Mercedes F1 W11, dettaglio dell'ala posteriore scarica per Monza

Photo by: Giorgio Piola

Le W11 adottano un’ala posteriore con un profilo quasi piatto e un flap mobile di corda più corta del solito, ma con un disegno curvilineo che cerca un certo appoggio del retrotreno nei lunghi rettilinei dello Stradale.

Sotto è possibile ammirare nell’immagine di Giorgio Piola la parte anteriore della freccia nera colta priva di carrozzeria: davanti non si notano grandi novità, ma sorprende poter osservare la grande sporgenza del bracket che infulcra il puntone della sospensione e l’incredibile complessità degli elementi che compongono il barge board e i deviatori di flusso ai lati delle pance che ormai sono diventati un tutt’uno. Si osservino i due boomerang sagomati e le corna che si attaccano al recente deviatore di flusso che è stato adottato sotto all’ala centrale.

Mercedes F1 W11, dettaglio della sospensione anteriore

Mercedes F1 W11, dettaglio della sospensione anteriore

Photo by: Giorgio Piola

La sospensione anteriore mantiene il terzo elemento che è meccanico con l’ammortizzatore controllato dalle tradizionali molle belleville, sebbene la Mercedes abbia cominciato ad accentuare l’assetto Rake, che a Brackley non hanno mai incentivato, preferendo una vettura che fosse radente l’asfalto con il fondo.

Verrebbe da dire che fra le molte cose che la Racing Point ha indiscutibilmente copiato dalla W10 campione del mondo, a Brackley avrebbero cominciato a fare tesoro delle esperienze che il team di Silverstone ha portato avanti con l’assetto picchiato. Lo scambio di informazioni, quindi, non avviene in modo unilaterale, ma ci sono concreti segni di biunivicità.

condivisioni
commenti
Verstappen: "Vincere? Serve fortuna, ma resto motivato"

Articolo precedente

Verstappen: "Vincere? Serve fortuna, ma resto motivato"

Prossimo Articolo

Vettel: "Le mie emozioni con la Ferrari sono sempre vive"

Vettel: "Le mie emozioni con la Ferrari sono sempre vive"
Carica commenti
Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata” Prime

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Doctor F1. In questa puntata, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano di come l'asticella della tensione sia orma alta tra Hamilton e Verstappen alla luce di quanto successo a Monza. Ed in quel di Sochi, è più che lecito attendersi un altro capitolo del duello.

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Formula 1
21 set 2021
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021
Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA Prime

Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA

Emerson Fittipaldi non è stato soltanto uno dei più grandi talenti mai apparsi in Formula 1, ma ha scritto pagine di storia indelebili anche in IndyCar. Nigel Roebuck ne ripercorre la carriera attraverso le parole del brasiliano.

Formula 1
16 set 2021