Leclerc: "Eravamo troppo vulnerabili con il DRS"

Charles Leclerc conquista il quarto posto nel Gran Premio d'Italia di Formula 1. Il monegasco è felice della sua gara - "una delle mie migliori performance in F1" - ma si dice insoddisfatto del risultato, affermando di essere penalizzato dal DRS

Leclerc: "Eravamo troppo vulnerabili con il DRS"

Gara leonina. Due parole basterebbero per descrivere il Gran Premio d'Italia di Formula 1 corso da Charles Leclerc. Il ferrarista, al volante della sua SF21, chiude la corsa in quarta posizione, dopo essere stato protagonista di duelli e tentativi di sorpasso nei confronti di una concorrenza imprendibile, in quel di Monza.

Scattato dalla quinta posizione, al via il monegasco ha lottato con l'Alfa Romeo di un ottimo Giovinazzi, per poi rimanere a guardare il retrotreno di Hamilton per buona parte della prima frazione di gara.

Leggi anche:

Una volta concretizzatosi l'incidente tra Lewis e la Red Bull di Verstappen, Charles si è ritrovato in seconda posizione, alle spalle della McLaren di Ricciardo. Qui è emersa una delle criticità della SF21, superata senza troppa difficoltà in pieno rettilineo dalla concorrenza, con Leclerc che ben presto è scivolato in quinta posizione.

"Appena c'è un trenino DRS, siamo vulnerabili. E questo si è visto in Curva 1. Questo ci ha reso la gara più difficile, ma oggi ho dato il 200%", commenta il ferrarista ai microfoni di Mara Sangiorgio.

"Oggi avevamo una possibilità di provare a superare qualche macchina - in staccata, ndr - e ci ho provato veramente, dando tutto con Bottas. Sicuramente è una delle mie migliori performance in Formula 1, al netto del risultato", continua Leclerc.

"Quando siamo così vicini al podio... è così, però va bene. So che i tifosi non saranno contenti di vederci quarti e lo capisco. Ma se guardiamo dove eravamo lo scorso anno e dove siamo adesso, abbiamo fatto uno step avanti. Non siamo dove vogliamo essere, certo, ma lo step è stato grande", conclude Charles.

Il fine settimana del ferrarista è stato abbastanza movimentato, con la sua SF21 costretta a subire più di un cambio di power unit. Il monegasco, già al venerdì, aveva lamentato un problema al freno motore, situazione che lo ha portato a correre nella giornata di sabato con la prima power unit sostituita nella mattinata di domenica dalla terza unità a disposizione dal Cavallino

 

condivisioni
commenti
Sainz: "La prima Monza con la Ferrari è stata frustrante"
Articolo precedente

Sainz: "La prima Monza con la Ferrari è stata frustrante"

Prossimo Articolo

F1: Verstappen penalizzato per l'incidente con Hamilton!

F1: Verstappen penalizzato per l'incidente con Hamilton!
Carica commenti
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021