Leclerc: "Eravamo troppo vulnerabili con il DRS"

Charles Leclerc conquista il quarto posto nel Gran Premio d'Italia di Formula 1. Il monegasco è felice della sua gara - "una delle mie migliori performance in F1" - ma si dice insoddisfatto del risultato, affermando di essere penalizzato dal DRS

Leclerc: "Eravamo troppo vulnerabili con il DRS"

Gara leonina. Due parole basterebbero per descrivere il Gran Premio d'Italia di Formula 1 corso da Charles Leclerc. Il ferrarista, al volante della sua SF21, chiude la corsa in quarta posizione, dopo essere stato protagonista di duelli e tentativi di sorpasso nei confronti di una concorrenza imprendibile, in quel di Monza.

Scattato dalla quinta posizione, al via il monegasco ha lottato con l'Alfa Romeo di un ottimo Giovinazzi, per poi rimanere a guardare il retrotreno di Hamilton per buona parte della prima frazione di gara.

Leggi anche:

Una volta concretizzatosi l'incidente tra Lewis e la Red Bull di Verstappen, Charles si è ritrovato in seconda posizione, alle spalle della McLaren di Ricciardo. Qui è emersa una delle criticità della SF21, superata senza troppa difficoltà in pieno rettilineo dalla concorrenza, con Leclerc che ben presto è scivolato in quinta posizione.

"Appena c'è un trenino DRS, siamo vulnerabili. E questo si è visto in Curva 1. Questo ci ha reso la gara più difficile, ma oggi ho dato il 200%", commenta il ferrarista ai microfoni di Mara Sangiorgio.

"Oggi avevamo una possibilità di provare a superare qualche macchina - in staccata, ndr - e ci ho provato veramente, dando tutto con Bottas. Sicuramente è una delle mie migliori performance in Formula 1, al netto del risultato", continua Leclerc.

"Quando siamo così vicini al podio... è così, però va bene. So che i tifosi non saranno contenti di vederci quarti e lo capisco. Ma se guardiamo dove eravamo lo scorso anno e dove siamo adesso, abbiamo fatto uno step avanti. Non siamo dove vogliamo essere, certo, ma lo step è stato grande", conclude Charles.

Il fine settimana del ferrarista è stato abbastanza movimentato, con la sua SF21 costretta a subire più di un cambio di power unit. Il monegasco, già al venerdì, aveva lamentato un problema al freno motore, situazione che lo ha portato a correre nella giornata di sabato con la prima power unit sostituita nella mattinata di domenica dalla terza unità a disposizione dal Cavallino

 

condivisioni
commenti
Sainz: "La prima Monza con la Ferrari è stata frustrante"

Articolo precedente

Sainz: "La prima Monza con la Ferrari è stata frustrante"

Prossimo Articolo

F1: Verstappen penalizzato per l'incidente con Hamilton!

F1: Verstappen penalizzato per l'incidente con Hamilton!
Carica commenti
BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021
Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA Prime

Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA

Emerson Fittipaldi non è stato soltanto uno dei più grandi talenti mai apparsi in Formula 1, ma ha scritto pagine di storia indelebili anche in IndyCar. Nigel Roebuck ne ripercorre la carriera attraverso le parole del brasiliano.

Formula 1
16 set 2021
Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia" Prime

Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia"

In questa nuova puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Federica Masolin, giornalista e presentatrice della Formula 1 di Sky Sport. Federica si racconta, ripercorrendo gli anni di una carriera in giro per il mondo, di una vita piena di passioni e viaggi. Da piccola, il suo desiderio era diventare una rockstar. Poi, l'amore per lo sport le ha fatto cambiare idea...

Formula 1
16 set 2021