Sainz: "La prima Monza con la Ferrari è stata frustrante"

Lo spagnolo non ha mai trovato il feeling con la sua SF21 per tutta la gara, accusando anche problemi di aderenza al posteriore, ed ha concluso al sesto posto masticando amaro.

Sainz: "La prima Monza con la Ferrari è stata frustrante"

È stata una Monza anonima quella di Carlos Sainz. Lo spagnolo, al primo GP d’Italia con i colori Ferrari, ha vissuto un weekend complicato, figlio certamente del violento incidente avvenuto nelle FP2 ma anche di una monoposto, la SF21, che sul velocissimo tracciato brianzolo ha evidenziato tutte le sue lacune.

Carlos è riuscito a prendere il via dalla sesta casella grazie al risultato della Sprint Qualifying di ieri, ma poi non è mai stato in grado di reggere il ritmo del suo compagno di team, Charles Leclerc.

Al termine della gara, intervenuto ai microfoni di Sky Sport F1 HD, Sainz ha spiegato cosa gli abbia tarpato le ali su un tracciato dove lo scorso anno ha sfiorato la vittoria con la McLaren.

“Il primo stint è stato abbastanza difficile per me. Volevo spingere un po' di più, ma il posteriore non aveva aderenza e dopo l’incidente di ieri nelle Libere non avevo ancora la giusta fiducia”.

Sainz ha poi affermato di aver trovato un feeling migliore con la sua Ferrari subito dopo la sosta, quando è passato alle Pirelli hard, ma il rapido degrado degli pneumatici lo ha fatto ripiombare in una situazione critica.

“Ho deciso di affrontare il primo stint con un po' più di calma, mentre nel secondo sono riuscito ad attaccare anche se nel finale ho accusato un forte degrado al posteriore. Inoltre mi mancava velocità in rettilineo per superare gli altri o per provare a puntare al podio”.

“Purtroppo siamo rimasti in questo limbo per tutto il weekend. Non abbiamo mai avuto la velocità necessaria per prendere chi ci precedeva”.

L’amarezza per Sainz è tanta, specie considerando quanto accaduto tra i due pretendenti al titolo. L’inatteso KO di Verstappen ed Hamilton avrebbe potuto rappresentare un’occasione ghiotta per la Ferrari per tornare sul podio, ma con questa SF21, su questa pista, oggi c’era ben poco da fare.

“Devo dire che sono un po' frustrato. Oggi con l’incidente tra Hamilton e Verstappen avremmo avuto una opportunità per andare a podio, ma non avevo il passo, la fiducia nel posteriore e la velocità in rettilineo per raggiungere questo obiettivo”.

“Per tutto il weekend siamo stati sempre mezzo secondo più lenti di McLaren, Mercedes e Red Bull. È un peccato”.

 

condivisioni
commenti
Binotto: "Oggi i 20 cavalli che ci mancano si sono visti tutti"

Articolo precedente

Binotto: "Oggi i 20 cavalli che ci mancano si sono visti tutti"

Prossimo Articolo

Leclerc: "Eravamo troppo vulnerabili con il DRS"

Leclerc: "Eravamo troppo vulnerabili con il DRS"
Carica commenti
BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021
Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA Prime

Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA

Emerson Fittipaldi non è stato soltanto uno dei più grandi talenti mai apparsi in Formula 1, ma ha scritto pagine di storia indelebili anche in IndyCar. Nigel Roebuck ne ripercorre la carriera attraverso le parole del brasiliano.

Formula 1
16 set 2021
Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia" Prime

Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia"

In questa nuova puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Federica Masolin, giornalista e presentatrice della Formula 1 di Sky Sport. Federica si racconta, ripercorrendo gli anni di una carriera in giro per il mondo, di una vita piena di passioni e viaggi. Da piccola, il suo desiderio era diventare una rockstar. Poi, l'amore per lo sport le ha fatto cambiare idea...

Formula 1
16 set 2021