Hamilton vince e ringrazia i motoristi: "Molto merito è loro!"

86esimo successo in F1 per Lewis, che si porta a -5 dal record di Schumacher. A fine gara il 6 volte iridato ammette: "La vittoria iniziale di Bottas per me è stata una raffica di pugni. Mi ha svegliato".

Hamilton vince e ringrazia i motoristi: "Molto merito è loro!"

Lewis Hamilton si conferma sempre di più l'autentico cannibale di questa Formula 1 ed è lanciato verso nuovi record. Grazie al successo ottenuto oggi all'Hungaroring, sede del P di Ungheria, il britannico della Mercedes ha colto la vittoria numero 86 della carriera in Formula 1, portandosi a -5 dal record che ancora detiene Michael Schumacher.

A conferma dell'indole di Lewis, ma anche di quella dell'insaziabile Mercedes, sono arrivate le parole di Hamilton dopo la vittoria di questo pomeriggio. Lewis ha sottolineato come il team continua a spingere sebbene sia nettamente in vantaggio sugli avversari dal punto di vista prestazionale ma, viene da aggiungere, anche dal punto di vista organizzativo e sulla pianificazione di presente e futuro.

"Che ci crediate o no, noi continuiamo a spingere. E lo abbiamo dimostrato all'ultimo giro quando ho fatto segnare il giro più veloce in gara. Abbiamo gestito tutto alla perfezione. Voglio ringraziare tutti e fare enormi congratulazioni a quelli che lavorano a casa".

In queste prime 3 gare disputate nel 2020, è apparso subito chiaro come le W11 abbiano diversi punti forti. Uno di questi - forse il più evidente se si studiano i dati - risulta il motore. La power unit preparata negli stabilimenti di Brixworth è la classica ciliegina sulla torta di una monoposto eccellente, guidata da quello che oggi può essere giustamente considerato come il pilota più forte in attività.

"In particolare voglio complimentarmi con i ragazzi che lavorano al reparto motori, perché hanno fatto davvero uno lavoro fantastico nella preparazione e nello sviluppo anche in questa stagione".

"Questa è una delle mie gare preferite. Quando ti trovi da solo in gara è una sfida diversa dal solito. Avevamo un grande passo. Ma senza il team non ci sarei mai riuscito. Alla fine stavo gestendo le gomme medie, ma la chiamata per montare gomme Soft e prendermi il punto del giro veloce è stata perfetta".

Hamilton, per finire, ha anche ammesso di aver acceso l'interruttore che lo ha portato a trionfare negli ultimi 2 GP dopo la bella e convincente vittoria ottenuta da Valtteri Bottas nella prima uscita stagionale al Red Bull Ring, il Gran Premio d'Austria.

"La prima gara... è come se fossi stato colpito da una raffica di pugni. Mi hanno svegliato. Poi mi sono riconcentrato sin dallo scorso fine settimana, che è stato perfetto, e anche in questo sono sempre stato sul pezzo. Devo continuare così".

condivisioni
commenti
Verstappen: "Il 2° posto è come una vittoria, dopo il botto"

Articolo precedente

Verstappen: "Il 2° posto è come una vittoria, dopo il botto"

Prossimo Articolo

Renault: c'è di nuovo il reclamo contro Racing Point!

Renault: c'è di nuovo il reclamo contro Racing Point!
Carica commenti
Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna Prime

Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna

Si sta facendo un gran parlare attorno alle ali flessibili in Formula 1. A partire dal GP di Francia, la situazione dovrebbe normalizzarsi, ma ecco cos'ha causato l'oggetto del contendere tra Mercedes e Red Bull

Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21 Prime

Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21

La Scuderia è terza nel mondiale Costruttori con 92 punti davanti alla McLaren: la SF21 ha un potenziale nettamente superiore a quello della SF1000, ma la Rossa finora ha raccolto meno del potenziale mostrato in pista. Andiamo a capire perché c'è una differenza fra il giro secco e il passo gara, per capire come mai a due pole position conquistate in prova non abbia corrisposto almeno una vittoria.

Formula 1
11 giu 2021
Chinchero racconta Ricciardo (p. 1) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Ricciardo (p. 1) - It's a long way to the top

15esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Daniel Ricciardo. Buon ascolto! (Parte 1).

Formula 1
10 giu 2021
Perez: l'alfiere di re Max nella partita a scacchi per il titolo Prime

Perez: l'alfiere di re Max nella partita a scacchi per il titolo

Con la vittoria a Baku il messicano ha portato punti preziosi nel Costruttori ed ha dimostrato come in questa stagione, nella lotta tra Verstappen e Hamilton, le seconde guide dei due team di punta avranno un ruolo determinante.

Formula 1
10 giu 2021
GP Baku: Perez trionfa nel week end nero Mercedes Prime

GP Baku: Perez trionfa nel week end nero Mercedes

Sergio Perz ha vinto in maniera rocambolesca il Gran Premio d'Azerbaijan, sesta prova del Mondiale 2021 di Formula 1. Il messicano ha avuto la meglio di Vettel e Gasly, con Verstappen out a tre giri dal termine dopo aver ampiamente dominato la corsa

Formula 1
10 giu 2021
Bottas: il vero punto debole della Mercedes Prime

Bottas: il vero punto debole della Mercedes

Valtteri Bottas è il protagonista indiscusso di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il finlandese in Azerbaijan ha vissuto uno dei suoi fine settimana peggiori da quando è in Mercedes. Proviamo a capire ed analizzare quali fattori possono aver portato a ciò.

Formula 1
8 giu 2021
GP d'Azerbaijan: caos, rimonte e sorprese a Baku Prime

GP d'Azerbaijan: caos, rimonte e sorprese a Baku

Il GP d'Azerbaijan di Formula 1 non è stato per nulla avaro di sorprese. A Baku abbiamo assistito ad una gara animata da ricchi colpi di scena, con cambi al vertice e situazioni insperate. Ecco com'è andata nella nostra esclusiva animazione grafica

Formula 1
7 giu 2021
Minardi: “Hamilton non si è voluto accontentare” Prime

Minardi: “Hamilton non si è voluto accontentare”

Andiamo ad analizzare il GP dell'Azerbaijan dando i voti ai piloti di Formula 1 insieme a Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi

Formula 1
7 giu 2021