F1, Spa, Libere 3: Hamilton detta il passo, Ferrari a picco!

Nella seconda sessione di prove libere del GP del Belgio la sorpresa è Ocon con la Renault che utilizza un nuovo "party mode" e si porta a 230 millesimi dalla Mercedes di Hamilton. Bene Norris terzo con la McLaren dotata dello stesso motore che precede Albon con la Red Bull, visto che Verstappen ha trovato traffico. E la Ferrari? Un vero disastro. Addirittura peggio di ieri con Leclerc 17esimo e Vettelò ultimo nonostante la SF1000 sia stata rivoluzionata.

F1, Spa, Libere 3: Hamilton detta il passo, Ferrari a picco!

La pioggerella inattesa ha complicato il lavoro dei team nella terza sessione di prove libere del GP del Belgio. Spa-Francorchamps inumidita da una parte e asciutta dall'altra da metà sessione in poi ha ridotto sensibilmente l'attività delle squadre che hanno mandato in pista i piloti negli ultimi minuti creando un grande traffico.

La Mercedes si è ripresa la posizione di vertice con Lewis Hamilton capace di arrivare con le gomme slick a 1'43"255. L'esa-campione dopo aver lavorato sulle altezza anteriori ha riportato in vetta la W11 dotata di un nuovo pacchetto aerodinamico. Ieri l'inglese ha faticato con le gomme posteriori, mentre oggi Lewis ha dato la sensazione di aver trovato la strada giusta. Non ha trovato un giro buono Valtteri Bottas che è solo quinto con la seconda freccia nera: il finlandese paga un distacco di mezzo secondo che testimonia le sue difficoltà di messa a punto con frequenti bloccaggi in frenata.

E così a sorpres ala seconda posizione l'ha agguantata di nuovo la Renault: ieri era toccato a Daniel Ricciardo provare il nuovo "party mode" sul motore francese e oggi l'opportunità è stata offerta a Esteban Ocon che ha portato la R.S.20 a 230 millesimi dalla vetta! La Casa francese usa un trick che verrà vietato dal prossimo GP...

Che la power unit transalpina ha avuto un incremento di potenza lo testimonia anche Lando Norris con la McLaren capace di 1'43"641, davanti ad Alexander Albon che p quarto con la Red Bull: fa notizia il fatto che l'anglo-thailnadese sia davanti a Max Verstappen, ma l'olandese è finito nel traffico e non ha trovato un giro pulito, per cui la sesta posizione non dice nulla del vero potenziale della RB16.

Ricciardo è settimo senza spremere il motore Renault, davanti a Lance Stroll con la Racing Point un po' in difficoltà rispetto alle aspettative e Carlos Sainz con l'altra MCL35. La top ten la chiude Sergio Perez con la RP20 seguito dalle due AlphaTauri con Pierre Gasly davanti a Daniil Kvyat.

E la Ferrari? Non esiste. Nel senso letterale del termine. Charles Leclerc è 17esimo  a 1"8 dalla Mercedes e Sebastian Vettel è ultimo con un distacco di 2"1. Mattia Binotto ha detto che la Rossa vista ieri non rappresentava la vera Ferrari, ma le SF1000 oggi hanno fatto anche peggio dopo che i tecnici hanno deciso di ribaltare l'assetto aerodinamico caricando le ali. E così la Rossa non funziona nemmeno nei tratti veloci, dimostrando limiti più grandi di quanto si aspettassero a Maranello.

Una disfatta a un anno dalla prima fila tutta Ferrari. La situazione è imbarazzante perché gli altri motorizzati dal Cavallino sono davanti: la SF1000 va più piano di Haas e Alfa Romeo. Una caduta libera che non è stata fermata dalla rivoluzione degli assetti tentato nella notte. E' buio profondo. Non c'è solo un problema di motore: Leclerc e Vettel fanno i conti con una macchina che non funziona da nessuna parte!

La Ferrari rischia in qualifica di non passare la Q1 con le due vetture...

Cla Pilota Telaio Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 United Kingdom Lewis Hamilton Mercedes 9 1'43.255     244.195
2 France Esteban Ocon Renault 9 1'43.485 0.230 0.230 243.652
3 United Kingdom Lando Norris McLaren 12 1'43.641 0.386 0.156 243.285
4 Thailand Alexander Albon Red Bull 13 1'43.731 0.476 0.090 243.074
5 Finland Valtteri Bottas Mercedes 9 1'43.813 0.558 0.082 242.882
6 Netherlands Max Verstappen Red Bull 10 1'43.896 0.641 0.083 242.688
7 Australia Daniel Ricciardo Renault 8 1'43.973 0.718 0.077 242.509
8 Canada Lance Stroll Racing Point 12 1'43.988 0.733 0.015 242.474
9 Spain Carlos Sainz Jr. McLaren 13 1'44.006 0.751 0.018 242.432
10 Mexico Sergio Perez Racing Point 12 1'44.180 0.925 0.174 242.027
11 France Pierre Gasly AlphaTauri 14 1'44.508 1.253 0.328 241.267
12 Russian Federation Daniil Kvyat AlphaTauri 14 1'44.543 1.288 0.035 241.186
13 Canada Nicholas Latifi Williams 11 1'44.771 1.516 0.228 240.662
14 Denmark Kevin Magnussen Haas 10 1'44.841 1.586 0.070 240.501
15 France Romain Grosjean Haas 16 1'44.844 1.589 0.003 240.494
16 Finland Kimi Raikkonen Alfa Romeo 11 1'44.932 1.677 0.088 240.292
17 Monaco Charles Leclerc Ferrari 12 1'45.147 1.892 0.215 239.801
18 United Kingdom George Russell Williams 11 1'45.157 1.902 0.010 239.778
19 Italy Antonio Giovinazzi Alfa Romeo 13 1'45.190 1.935 0.033 239.703
20 Germany Sebastian Vettel Ferrari 12 1'45.420 2.165 0.230 239.180
condivisioni
commenti
LIVE Formula 1, GP del Belgio: Libere 3

Articolo precedente

LIVE Formula 1, GP del Belgio: Libere 3

Prossimo Articolo

LIVE Formula 1, GP del Belgio: le Qualifiche

LIVE Formula 1, GP del Belgio: le Qualifiche
Carica commenti
Piola: "Russell straordinario con una Williams più carica" Prime

Piola: "Russell straordinario con una Williams più carica"

In questo nuovo video di Motorsport. com, Franco Nugnes e Giorgio Piola analizzano i motivi che hanno portato il Gran Premio di Russia a regalare una qualifica sorprendente: McLaren in pole, con Norris, davanti a Sainz e Russell. Cos'ha reso questi tre piloti così veloci?

Bobbi: "Norris prende i cordoli come sull'asciutto" Prime

Bobbi: "Norris prende i cordoli come sull'asciutto"

In questa nuova puntata di Piloti Top Secret, andiamo ad analizzare i vari stili di guida in occasione delle qualifiche del GP di Russia di F1 in compagnia di Matteo Bobbi e Marco Congiu

Piola: "Mercedes vuole fare la differenza a Sochi " Prime

Piola: "Mercedes vuole fare la differenza a Sochi "

Andiamo ad analizzare le soluzioni tecniche che hanno esordito nel venerdì di Prove Libere del Gran Premio di Russia, commentandole in maniera dettagliata in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola

Formula 1
24 set 2021
Bobbi: "Bottas più efficace di Lewis in frenata" Prime

Bobbi: "Bottas più efficace di Lewis in frenata"

Andiamo ad analizzare il venerdì di prove libere del Gran Premio di Russia di Formula 1 in compagnia di Matteo Bobbi e Marco Congiu in questa nuova puntata del podcast Piloti Top Secret. In quella che è da sempre un feudo Mercedes, Valtteri Bottas brilla conquistando il miglior crono in entrambe le sessioni

Formula 1
24 set 2021
Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus Prime

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus

Nel 1991, mentre Michael Schumacher debuttava in F1 al volante di una Jordan competitiva, Hakkinen faceva il suo esordio alla guida di una Lotus ormai in declino. Mark Gallagher ricorda come il finlandese riuscì ugualmente ad impressionare il paddock.

Formula 1
22 set 2021
Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata” Prime

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Doctor F1. In questa puntata, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano di come l'asticella della tensione sia orma alta tra Hamilton e Verstappen alla luce di quanto successo a Monza. Ed in quel di Sochi, è più che lecito attendersi un altro capitolo del duello.

Formula 1
22 set 2021
BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Formula 1
21 set 2021
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021