Ferrari: ecco perché Binotto salterà il GP della Turchia

Il calendario della F1 si dilaterà nel 2021 a 23 appuntamenti e gli impegni rischiano di diventare troppo numerosi per poter seguire l'andamento della factory: ecco perché la Ferrari sta programmando un futuro con un'organizzazione diversa nella quale il team principal salterà qualche GP per seguire più da vicino l'attività a casa. Il primo esempio lo si avrà a Istanbul nella prossima gara, quando la Scuderia in pista sarà affidata a Laurent Mekies.

Ferrari: ecco perché Binotto salterà il GP della Turchia

La Formula 1 spera che il calendario 2021 possa essere costituito da 23 gare, una speranza di tutti perché vorrebbe dire che il prossimo anno lo stato d’emergenza attuale sarà solo un ricordo.

L’aumento del numero dei Gran Premi porterà dei cambiamenti anche all’interno delle squadre, che saranno costrette ad un turn-over del personale, soprattutto nei ruoli fisicamente più usuranti. Ma anche per chi ricopre cariche al vertice dei team, il numero di giorni di trasferta potrebbe essere un problema, e qualche indizio su dei cambi nella gestione delle risorse inizia ad emergere in più squadre.

Il primo a far intendere che in futuro non presenzierà a tutte le gare è stato Toto Wolff, che ha più volta manifestato la sua intenzione di non voler più essere presente in pista in tutti i Gran Premi, ma nel caso dell’attuale team principal della Mercedes si parla di un cambio di ruolo all’interno della squadra, ipotesi avvalorata anche dal protrarsi delle trattative mirate al rinnovo del suo contratto.

Più a sorpresa è stata invece la notizia dell’assenza di Mattia Binotto nel prossimo Gran Premio di Turchia.

Il team principal della Ferrari salterà la trasferta di Istanbul per avere più tempo da dedicare al lavoro in sede e non sarà un’assenza una-tantum, ma la prima di una serie di gare in cui Binotto non sarà presente in pista.

Le sue funzioni in pista saranno esercitate da Laurent Mekies, che nei weekend in cui il team principal resterà a Maranello, diventerà nel paddock la figura di riferimento della Scuderia.

Un atto di fiducia, quello di Binotto, e una maggiore responsabilità per Mekies, che al di là dei compiti specifici che dovrà svolgere in pista, diventerà una figura di maggiore visibilità nell’organigramma del Cavallino.

Un cambio di rotta importante (che probabilmente non vedremo solo nel box della Ferrari) poiché per molti anni sui campi di gara la figura del team principal era data per certa come quella dei piloti.

Nel 2021 la presenza non sarà invece così scontata, soprattutto nel caso dei team principal che sono molto vicini all’area tecnica, come nel caso di Binotto. La necessità di portare avanti il progetto 2022 parallelamente alla vettura che sarà in pista, richiederà un notevole sforzo nonché una gestione delle risorse che sarà cruciale per presentarsi al via del nuovo ciclo tecnico nel migliore dei modi.

condivisioni
commenti
Mercedes: ecco come Bottas ha sorpreso Hamilton a Imola
Articolo precedente

Mercedes: ecco come Bottas ha sorpreso Hamilton a Imola

Prossimo Articolo

Wolff: "La F1 anti-COVID finora è stata esemplare"

Wolff: "La F1 anti-COVID finora è stata esemplare"
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura” Prime

Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura”

Insieme a Franco Nugnes ed al dottor Riccardo Ceccarelli andiamo ad analizzare quanto successo in occasione dell'ultimo GP di Formula 1 a Jeddah, dove i piloti si sono dimostrati più forti della paura

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi Prime

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi

Michael Masi è ancora una volta protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il Direttore Gara della F1 ha mostrato tutti i propri evidenti limiti nela conduzione di un infuocato GP dell'Arabia Saudita, con Hamilton e Verstappen che certamente non gli hanno reso la vita facile, ma che hanno cotribuito a mettere in mostra tutte le problematiche di un arbitro che pare sempre più inadeguato al ruolo che ricopre

Formula 1
7 dic 2021
Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Formula 1
6 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021