Rossi: "Iannone e Vinales vanno più forte di noi. Il nuovo telaio è buono"

Valentino Rossi è contento del nuovo telaio che Yamaha ha portato a Silverstone e domani dovrebbe usarlo, contrariamente al nuovo forcellone. Iannone e Vinales sembrano più veloci, ma solo sul giro secco.

Valentino Rossi si è presentato a Silverstone consapevole di dover fare meglio di Marc Marquez per rosicchiare punti importanti e rientrare in lotta per il titolo mondiale piloti 2016. Dopo i primi due turni di libere può essere soddisfatto di quanto ottenuto dalla moto, anche se domani dovrà fare scelte fondamentali legate al nuovo telaio, al forcellone provato oggi e alle gomme da usare in gara domenica.

"Oggi è stato difficile per tutti, perché le condizioni erano brutte. Era freddo, la pista sporca, c'era poco grip, ma alla fine siamo fortunati noi della MotoGP perché abbiamo fatto 2 turni di prove sull'asciutto. Oggi sono riuscito a provare telai differenti, così come forcelloni. E' stato importante. Abbiamo poi fatto un lavoro dedicato per trovare un buon set up della moto".

"Nel corso delle prove pomeridiane ho provato la gomma dura al posteriore per capirla. Abbiamo montato anche Soft e le medie. Le Soft danno più grip e vai più forte ma non credo bastino per tutta la gara. E la situazione per l'avantreno credo sia uguale. La dura posteriore ti permette di fare tanti giri e di avere un passo costante, ma il grip non è certo eccezionale. Con le altre mescole vai forte tre giri, poi si rovinano molto in fretta".

Riguardo al passo mostrato oggi, Rossi non è molto soddisfatto. Però solo Iannone e Vinales hanno mostrato di poter essere più veloci sul giro singolo, mentre sul passo gara ci sono più piloti a essere sul medesimo piano: "Non sono stato molto veloce oggi, ho il medesimo passo di Lorenzo e Marquez ma penso che Iannone e Vinales siano più forti di noi. Le moto però sono competitive e abbiamo ancora qualcosa da provare domani. Vedremo inoltre come sarà il tempo per fare le eventuali modifiche del caso. Speriamo però che sia asciutto".

Il "Dottore" ha fatto prove comparative su telai e forcelloni. Ecco cosa ha spiegato al termine delle Libere 2: "Mi piace il nuovo telaio, ho più dubbi sul forcellone perché non sento un grande miglioramento rispetto a quello precedente. Così come a Brno ho buone sensazioni in frenata, mi piace il feeling che ho con la moto anche sui bump e quando entro in curva. Il nuovo telaio non ha grandi modifiche rispetto al precedente, ma i migliori progressi sono stati fatti all'anteriore".

"Con la nuova forcella abbiamo cercato di migliorare la stabilità della moto in accelerazione, ma in passato quando Yamaha ha fatto modifiche in questa componente ho sempre sentito miglioramenti molto più grandi di quello di cui stiamo parlando. Riguardo quello nuovo posso confermare che non conferisce sensazioni nettamente migliori. Dunque non so se domani continueremo a usarlo".

"E' venerdì, dunque è molto presto, ma quello che oggi ha fatto la differenza, soprattutto al pomeriggio, è stato il pilota. O meglio, i piloti. Iannone e Vinales sono stati piuttosto impressionanti, sono andati davvero molto forte, molto più di me. Hanno usato le soft ed erano avvantaggiati, ma la differenza con i loro compagni di squadra è stata ampia, per questo mi hanno impressionato. Speriamo di recuperare il gap che ci separa dai primi domani".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP di Gran Bretagna
Sub-evento Venerdì, prove libere
Circuito Silverstone
Piloti Valentino Rossi
Team Yamaha Factory Racing
Articolo di tipo Intervista