MotoGP
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso

Morbidelli: "Volevo il podio e ho spinto con la gomma fredda"

condivisioni
commenti
Morbidelli: "Volevo il podio e ho spinto con la gomma fredda"
Di:
18 nov 2019, 14:41

Il pilota della Yamaha Petronas ha spiegato che senza una scia era crollata la temperatura della gomma anteriore, ma la voglia di provare ad artigliare il podio lo ha portato alla caduta. Il bilancio del 2019 comunque rimane positivo.

Il podio era lì, alla portata, e Franco Morbidelli ci ha voluto provare. L'appuntamento è rimandato però per il pilota della Yamaha Petronas, perché la voglia di continuare a spingere lo ha portato a concludere la gara di Valencia nella via di fuga della curva 4. Senza una scia, il freddo aveva iniziato a farsi sentire sulla sua gomma anteriore e quando è arrivato alla prima curva a destra dopo una sequenza di cinque a sinistra, è stato quasi come essere sul ghiaccio.

Un peccato, perché in quel momento occupava la sesta posizione, davanti anche alla M1 ufficiale di Maverick Vinales, e aveva appunto messo nel mirino il terzetto composto dalle due Ducati di Jack Miller ed Andrea Dovizioso, ma anche la Suzuki di Alex Rins, che stavano appunto battagliando per il terzo posto.

"Sto bene, è stata una normale scivolata. Peccato, perché ero veloce e stavo facendo una bella gara. Ero lì davanti a Maverick e stavo recuperando su Miller, Rins e Dovizioso. Mi sentivo bene, ma purtroppo non avevo più nessuno davanti a scaldarmi la gomma anteriore proprio quando si è alzato un vento particolarmente freddo. Ho sentito che la gomma era fredda, però ho continuato a spingere perché volevo arrivare al podio e purtroppo sono caduto. Tutto sommato, però, sono contento, perché abbiamo fatto un buon weekend" ha detto Morbidelli.

Leggi anche:

Franco aveva avuto un allarme dalla spia della pressione della gomma anteriore, che era scesa sotto ai valori consigliati, ma sperava che continuando a spingere potesse tornare nel range corretto. Purtroppo invece lo ha tradito proprio sul più bello.

"Quando la gomma si raffredda, cala la pressione. Io dal dashboard vedevo che ero andato un po' fuori con il valore della pressione. In certi casi, continuando a spingere, riesci a riportarla nella norma. Ma qui, avendo così poche curve a destra, non avevo più la performance corretta della gomma sul quel lato. Avrei dovuto rallentare, invece volevo arrivare al podio ed ho continuato a spingere, ma con il senno di poi è stato un errore".

In molti si sono lamentati della temperatura troppo bassa per una gara di MotoGP, ma secondo Franco comunque le condizioni per correre c'erano: "Le condizioni erano uguali per tutti alla fine. Magari quelli che si sono ritrovati da soli sono stati un po' più sfortunati, anche se credo che le condizioni per correre ci fossero per fare una gara di MotoGP, anche se effettivamente faceva abbastanza freddo".

La sua prima stagione in sella alla Yamaha comunque si è conclusa in crescendo, avvicinandosi sempre di più ai migliori, quindi il bilancio di fine anno è positivo: "Da Silverstone in poi abbiamo cominciato ad andare veramente forte, in qualche gara molto forte. Esclusa Phillip Island, sono state tutte gare nelle quali potevamo ambire al podio o alla top 5, quindi è stata una seconda parte di stagione positiva anche se alla fine il podio non è arrivato".

"Ora però è importante anche fermarsi un po', riposarsi e ricare le batterie per il prossimo anno, anche se prima ci aspettano quattro giorni di test importanti, nei quali magari proveremo anche alcune cose che non abbiamo avuto modo di valutare nel corso dell'anno" ha concluso.

Scorrimento
Lista

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
1/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
2/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
3/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
4/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT, Ramon Forcada, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT, Ramon Forcada, Petronas Yamaha SRT
5/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
6/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
7/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
8/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
9/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
10/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
11/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
12/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
13/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
14/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Prossimo Articolo
Fotogallery MotoGP: l'ultima gara del 2019 a Valencia

Articolo precedente

Fotogallery MotoGP: l'ultima gara del 2019 a Valencia

Prossimo Articolo

Honda conferma la firma di Alex Marquez: sarà il compagno di Marc

Honda conferma la firma di Alex Marquez: sarà il compagno di Marc
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di Valencia
Sotto-evento Gara
Location Valencia
Piloti Franco Morbidelli
Autore Matteo Nugnes