Monaco E-Prix: Rowland firma la superpole, ma al palo ci sarà Vergne

condivisioni
commenti
Monaco E-Prix: Rowland firma la superpole, ma al palo ci sarà Vergne
Di:
11 mag 2019, 11:37

Terza pole stagionale per il pilota della Nissan e.dams, che però deve scontare un arretramento di tre posizioni. Ne approfitta il campione in carica, che potrà sfruttare anche la qualifica negativa degli altri uomini di classifica.

Dopo essere stato il più veloce nel secondo turno di prove libere, Oliver Rowland si è confermato il più veloce anche nella Superpole dell'E-Prix di Monaco.

Il pilota della Nissan e.dams ha messo tutti in fila in qualifica per la terza volta in stagione, ma oggi pomeriggio scatterà dalla quarta casella dello schieramento, dovendo scontare una penalità di tre posizione a causa di un incidente con Alexander Sims avvenuto a Parigi.

Ad approfittarne sarà il campione in carica Jean-Eric Vergne, che con la sua DS Techeetah ha chiuso a soli 21 millesimi dal 50"021 stampato dal britannico. Salvo complicazioni, a dividere la prima fila con lui ci sarà la Jaguar di Mitch Evans, anche se il pilota neozelandese è finito sotto investigazione per una possibile violazione al format della Superpole.

Quarto tempo, ma terzo posto in griglia, per la Mahindra di Pascal Wehrlein, rimasto alle spalle di Rowland per appena 107 millesimi. Al suo fianco l'ex pilota di Formula 1 avrà proprio il portacolori della Nissan, che come detto arretra dalla pole al quarto posto.

Solamente quinto Felipe Massa, che anche sulle strade di "casa" non è riuscito a brillare troppo con la sua Venturi. Il brasiliano ha commesso un errore al tornante del Porto e lo ha pagato nel resto del giro. L'ultimo ad aver avuto accesso alla Superpole è invece Sebastien Buemi, l'unico ad aver vinto a Monaco nella storia della Formula E, che però questa volta si è dovuto accontentare del sesto posto in griglia con la Nissan e.dams.

Non è stata una grande giornata fin qui invece per i principali uomini di classifica della stagione: il leader Robin Frijns si ritrova 12esimo con la sua Virgin, giusto davanti all'Audi di Lucas di Grassi e poco più indietro rispetto alla BMW di Antonio Felix Da Costa, che invece occupa la nona posizione.

Se la passano decisamente peggio però Jerome d'Ambrosio ed Andre Lotterer, che sono addirittura in 17esima ed in 22esima ed ultima posizione su una griglia che comunque vede tutte le monoposto racchiuse nello spazio di appena 970 millesimi. Per Vergne quindi sembra presentarsi un'occasione davvero ghiotta per recuperare punti e posizioni in classifica.

Superpole

Cla Pilota Team Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 United Kingdom Oliver Rowland Japan Nissan e.dams 2 50.021     127.026
2 France Jean-Éric Vergne China Techeetah 2 50.042 0.021 0.021 126.973
3 New Zealand Mitch Evans United Kingdom Jaguar Racing 2 50.112 0.091 0.070 126.795
4 Germany Pascal Wehrlein India Mahindra Racing 2 50.128 0.107 0.016 126.755
5 Brazil Felipe Massa Monaco Venturi 2 50.218 0.197 0.090 126.528
6 Switzerland Sébastien Buemi Japan Nissan e.dams 2 50.234 0.213 0.016 126.488

Qualifiche

Cla Pilota Team Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 France Jean-Éric Vergne China Techeetah 3 50.048     126.958
2 Germany Pascal Wehrlein India Mahindra Racing 3 50.058 0.010 0.010 126.932
3 Brazil Felipe Massa Monaco Venturi 3 50.090 0.042 0.032 126.851
4 Switzerland Sébastien Buemi Japan Nissan e.dams 3 50.140 0.092 0.050 126.725
5 United Kingdom Oliver Rowland Japan Nissan e.dams 3 50.161 0.113 0.021 126.672
6 New Zealand Mitch Evans United Kingdom Jaguar Racing 3 50.247 0.199 0.086 126.455
7 United Kingdom Alexander Sims United States Andretti Autosport 3 50.351 0.303 0.104 126.194
8 United Kingdom Alex Lynn United Kingdom Jaguar Racing 3 50.370 0.322 0.019 126.146
9 Portugal António Félix Da Costa United States Andretti Autosport 3 50.375 0.327 0.005 126.133
10 Argentina José María López United States Dragon Racing 3 50.432 0.384 0.057 125.991
11 Belgium Stoffel Vandoorne Germany HWA AG 3 50.451 0.403 0.019 125.943
12 Netherlands Robin Frijns United Kingdom Virgin Racing 3 50.498 0.450 0.047 125.826
13 Brazil Lucas Di Grassi Germany Audi Sport Team ABT 3 50.502 0.454 0.004 125.816
14 Germany Maximilian Gunther United States Dragon Racing 3 50.514 0.466 0.012 125.786
15 United Kingdom Sam Bird United Kingdom Virgin Racing 3 50.526 0.478 0.012 125.757
16 United Kingdom Oliver Turvey United Kingdom NIO Formula E Team 3 50.578 0.530 0.052 125.627
17 Belgium Jérôme D'Ambrosio India Mahindra Racing 3 50.601 0.553 0.023 125.570
18 Germany Daniel Abt Germany Audi Sport Team ABT 3 50.602 0.554 0.001 125.568
19 Switzerland Edoardo Mortara Monaco Venturi 3 50.618 0.570 0.016 125.528
20 United Kingdom Gary Paffett Germany HWA AG 3 50.664 0.616 0.046 125.414
21 France Tom Dillmann United Kingdom NIO Formula E Team 3 50.811 0.763 0.147 125.051
22 Germany André Lotterer China Techeetah 3 51.018 0.970 0.207 124.544
Prossimo Articolo
Monaco E-Prix, Libere 2: Rowland porta in vetta la Nissan davanti alle DS Techeetah

Articolo precedente

Monaco E-Prix, Libere 2: Rowland porta in vetta la Nissan davanti alle DS Techeetah

Prossimo Articolo

Mitch Evans perde la prima fila all'E-Prix di Monaco

Mitch Evans perde la prima fila all'E-Prix di Monaco
Carica commenti