Wolff: "Ecco perché adesso la W12 è migliorata così tanto"

Toto Wolff svela il motivo per cui ora le Mercedes W12 siano diventate molto più competitive rispetto a poche settimane fa, poi sprona Bottas a vincere: "Dovrà pensare a quello. Lewis farà fatica a rimontare".

Wolff: "Ecco perché adesso la W12 è migliorata così tanto"

Come un bozzolo che si tramuta in farfalla, la Mercedes W12 nelle ultime uscite è parsa trasformata, lontana parente di quella in difficoltà vista in primavera e competitiva, ma ancora dietro la Red Bull, nel corso dell'estate.

Una metamorfosi non improvvisa, ma frutto di un processo lento - andato di passo in passo - che però ha portato la Freccia Nera a migliorare in maniera costante sino a tornare almeno al livello della Red Bull RB16B. Anzi, a diventare la monoposto di riferimento al Gran Premio di Turchia.

Toto Wolff, dopo le qualifiche di ieri, non ha usato mezzi termini per spiegare i miglioramenti fatti dalle monoposto affidate a Lewis Hamilton e Valtteri Bottas.

"I regolamenti di inizio stagione hanno creato una situazione in cui corriamo in posti dove la scorsa stagione non lo abbiamo fatto", ha affermato il boss del team Mercedes. "Abbiamo capito meglio la macchina in modo graduale. Più la facciamo correre, più guidiamo, più abbiamo potuto simulare situazioni. Questo ci ha portato a migliorare costantemente".

"Oggi saremmo dovuti partire primo e secondo e con un certo margine, dopo le qualifiche di ieri. Ma purtroppo Lewis partirà indietro a causa della penalità. La cosa bella di questo weekend è che abbiamo dimostrato di avere ritmo e ci sono altre 6 gare da fare. La W12 è sicuramente una monoposto migliore di quanto non fosse in primavera e in estate".

Bottas libero di inseguire il successo

 

Bottas scatterà dalla pole, ereditata ieri per via della penalità inflitta dai commissari di gara a Lewis Hamilton dopo l'utilizzo del quarto motore termico nel corso di questo fine settimana. Wolff spinge il finlandese a fare la propria gara e a fare di tutto per provare a vincere.

"Valtteri oggi farà la sua gara. Si tratta di vincere la gara, della vittoria di Valtteri e della vittoria di squadra. Non faremo alcun gruppone (per favorire la rimonta di Lewis su Max Verstappen, ndr)".

Hamilton, invece, sarà chiamato a una rimonta che sulla carta appare complicata. La W12 numero 44, nel corso delle libere, ha mostrato di avere un passo eccezionale, ma nel traffico potrebbe riscontrare diversi problemi a seguire le monoposto che lo precedono a causa di turbolenze aerodinamiche.

Leggi anche:

"La situazione per Lewis è quella che è. Potrà solo cercare di fare il massimo e non vorrei avere nessun altro pilota in macchina quando si tratta di sorpassi e cercare di risalire lo schieramento. Vorrei solo Lewis".

"Detto ciò, venerdì abbiamo simulato alcune situazioni che potremmo trovare oggi in gara ed è molto complicato seguire una monoposto nel traffico. E' qualcosa che abbiamo visto per tutta la stagione e anche oggi potremmo vedere la stessa cosa. Non rimangono molte opzioni se non quella di giocare con la strategia. Speriamo che i primi non prendano troppo il largo", ha concluso Wolff.

 

condivisioni
commenti
McLaren: Ricciardo passa al motore 4 Mercedes e retrocede ultimo

Articolo precedente

McLaren: Ricciardo passa al motore 4 Mercedes e retrocede ultimo

Prossimo Articolo

Strategie Turchia: pista ancora bagnata, il via sulle intermedie?

Strategie Turchia: pista ancora bagnata, il via sulle intermedie?
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Max ha gestito il posteriore meglio di Lewis" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Max ha gestito il posteriore meglio di Lewis"

Max Verstappen ha saputo gestire meglio un posteriore instabile per tutti, in occasione del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1. L'olandese allunga in classifica su Hamilton, che lascia Austin con una vera e propria mazzata a livello morale

Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia" Prime

Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia"

Nuovo video di analisi tecnica di Motorsport.com. Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano quanto accaduto nel sabato di Austin, con una Red Bull che conquista una pole position e una grande occasione. C'è il rischio di ripetere un finale mondiale come Hill/Schumacher nel '94?

Formula 1
24 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida"

Qualifiche strabilianti in quel di Austin, con Max Verstappen che conquista la dodicesima pole della carriera davanti a Lewis Hamilton. Terzo Perez, mentre Charles Leclerc, in virtù della penalità di Bottas, scatterà dalla quarta posizione. Orecchie basse in Mercedes, con una W12 brutta copia di quella vista al venerdì

Formula 1
23 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump"

Il tema caldo del venerdì di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 è rappresentato dall'alto numero di bump e sconnessioni dell'asfalto texano. I piloti sono chiamati a far fronte a questi inconveniente, andando spesso e volentieri a sacrificare la traiettoria

Formula 1
22 ott 2021
F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull" Prime

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull"

Dal venerdì di Austin emerge una Red Bull apparsa in difficoltà: sul tracciato texano, l'assetto rake delle monoposto di Verstappen e Perez è un'arma a doppio taglio. Nella prima sessione, le due Red Bull hanno sofferto più di altre i bum e le sconnessioni dell'asfalto

Formula 1
22 ott 2021
Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull" Prime

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

In questo nuovo video di Motorport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano la situazione dei team arrivati sul tracciato di Austin, pronti ad affrontare il weekend del Gran Premio degli Stati Uniti. La sfida tra Mercedes e Red Bull è sempre più accesa...

Formula 1
21 ott 2021
Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione” Prime

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano dell'importanza dell'avere una mente allenata, capace di bruciare meno energie possibili al fine di massimizzare il risultato con il minimo sforzo. Situazione utile nella vita di tutti i giorni, ma che in pista può fare la differenza

Formula 1
20 ott 2021
F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

Formula 1
19 ott 2021