Weber: "Schumacher ha fallito alla Mercedes"

L'ex manager del 7 volte campione ha spiegato quali sono stati secondo lui i motivi che lo hanno portato a non brillare quando è tornato in Formula 1 nel triennio 2010-2012-

Weber: "Schumacher ha fallito alla Mercedes"

La Mercedes domina la Formula 1 da sei stagione, ma in un primo momento il ritorno della Casa tedesca nel Circus non è stato per niente facile, anche perché aveva scommesso sul ritono in F1 di Michael Schumacher. Un ritorno che non ha dato i frutti sperati.

Il 7 volte campione del mondo è tornato a correre nel 2010, dopo tre stagioni di stop, trovando una monoposto che non era all'altezza di quella con cui la squadra di Brackley aveva vinto il titolo sotto l'insegna della Brawn.

Il triennio 2010-2012 non è stato per niente facile per il tedesco, che si è dovuto accontentare di un podio a Valencia nel 2012 e di una pole position a Monaco, tra le altre cose persa a causa di una penalità di cinque posizioni in griglia rimediata nella gara precedente.

Leggi anche:

Qualche giorno fa, John Barnard ha sottolineato come Schumi avesse bisogno di un set-up particolare per rendere al meglio, con un anteriore preciso ed un posteriore più "leggero". Uno stile che non si sposava con la linea di sviluppo che avevano preso le monoposto del circus durante il suo periodo d'assenza, secondo l'ex manager Willi Weber.

"Sono d'accordo al 100% con Barnard. Michael aveva un set-up speciale per il suo stile di guida e non è riuscito ad averlo dalla Mercedes" ha detto al Kolner Express.

"Le vetture si erano evolute in una direzione diversa, quindi Michael non è riuscito ad avere lo stesso impatto che aveva avuto alla Benetton ed alla Ferrari".

"Questo è vero, ma dopo il 2009 Ross Brawn non era più riuscito a migliorare molto la vettura. C'era una tecnologia differente, una generazione di piloti diversa e Rosberg è stato più veloce, nonostante Michael fosse più in forma che mai".

"Michael ha fallito alla Mercedes. Se solo mi avesse ascoltato..." ha concluso.

condivisioni
commenti
Mercato F1: il taglio dell'ingaggio condiziona il rinnovo?

Articolo precedente

Mercato F1: il taglio dell'ingaggio condiziona il rinnovo?

Prossimo Articolo

Formula 1 Taxi: gli "autostop" più celebri di sempre

Formula 1 Taxi: gli "autostop" più celebri di sempre
Carica commenti
F1 2021: si scaldano i motori... via Play Station Prime

F1 2021: si scaldano i motori... via Play Station

Andiamo a dare uno sguardo da vicino alle prime immagini in-game di F1 2021, nuovo videogame ufficiale della Formula 1 ambientato in questa stagione

AlphaTauri: una squadra che si trova nel centro di gravità Prime

AlphaTauri: una squadra che si trova nel centro di gravità

Il team diretto da Franz Tost con il podio di Pierre Gasly a Baku si è portato al quinto postonella classifica del mondiale Costruttori. Anche l'esuberante Yuki Tsunoda, il talentuoso rookie giapponese, comincia a contribuire alla causa, dopo troppi errori. A Faenza assolvono al meglio il ruolo di junior team e, pur con alti e bassi, possono sfidare due marchi ufficiali come Aston Martin e Alpine disponendo di risorse molto inferiori.

F1: Il costo umano richiesto da un calendario di 23 gare Prime

F1: Il costo umano richiesto da un calendario di 23 gare

In questa stagione la Formula 1 sta cercando di rispettare il calendario previsto con 23 appuntamenti, ma l'espansione dei gran premi ha un costo umano che alla lunga non potrà più essere sostenibile.

Formula 1
14 giu 2021
Simon: "I motori 2025 saranno V6 ibridi con bio carburanti" Prime

Simon: "I motori 2025 saranno V6 ibridi con bio carburanti"

Seconda intervista esclusiva in compagnia di Gilles Simon. In questa lunga chiaccerata in compagnia del Direttore di Motorsport.com, Franco Nugnes, l'ingegnere francese ci parla dei suoi trascorsi in Honda accompagnando il costruttore nipponico nei suoi primi anni in Formula 1 nell'era ibrida, per poi andare in FIA in qualità di advisor

Formula 1
14 giu 2021
F1 Stories: Ferrari e Francia, un fil rouge leggendario Prime

F1 Stories: Ferrari e Francia, un fil rouge leggendario

Cos'hanno in comune la corsa più antica della storia automobilistica e la Scuderia più leggendaria di sempre? Un filo conduttore glorioso fatto di 17 vittorie. Andiamo a scoprire insieme alcune delle imprese memorabili compiute dalla Scuderia Ferrari al Gran Premio di Francia.

Formula 1
13 giu 2021
Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna Prime

Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna

Si sta facendo un gran parlare attorno alle ali flessibili in Formula 1. A partire dal GP di Francia, la situazione dovrebbe normalizzarsi, ma ecco cos'ha causato l'oggetto del contendere tra Mercedes e Red Bull

Formula 1
12 giu 2021
Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21 Prime

Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21

La Scuderia è terza nel mondiale Costruttori con 92 punti davanti alla McLaren: la SF21 ha un potenziale nettamente superiore a quello della SF1000, ma la Rossa finora ha raccolto meno del potenziale mostrato in pista. Andiamo a capire perché c'è una differenza fra il giro secco e il passo gara, per capire come mai a due pole position conquistate in prova non abbia corrisposto almeno una vittoria.

Formula 1
11 giu 2021
Chinchero racconta Ricciardo (p. 1) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Ricciardo (p. 1) - It's a long way to the top

15esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Daniel Ricciardo. Buon ascolto! (Parte 1).

Formula 1
10 giu 2021