Verstappen: ecco perché non è stato penalizzato in partenza

Max Verstappen ha sbagliato la staccata di Curva 1 andando nelle vie di fuga ma non ha rispettato le indicazioni previste per il ritorno in pista. Michael Masi spiega perché si è deciso di non punire l'olandese.

Verstappen: ecco perché non è stato penalizzato in partenza

L’inizio del GP di Francia per Max Verstappen è stato senza dubbio complicato. Tra le gomme non ancora in temperatura e le forti raffiche di vento, il pilota olandese ha perso il retrotreno della sua Red Bull alla staccata di curva 1 finendo lungo e venendo superato da Lewis Hamilton.

Verstappen è riuscito subito a tornare in pista perdendo solo una posizione, ma inizialmente si pensava che avesse infranto le prescrizioni regolamentari per non aver seguito le indicazioni poste nella via di fuga, cosa invece fatta da Lando Norris al secondo giro mentre si trovava in lotta con Daniel Ricciardo.

Prima dell’inizio del weekend, Michael Masi aveva inviato alcune note relative alle procedure che i piloti avrebbero dovuto seguire.

“Ogni pilota che non riesce ad affrontare Curva 2 in pista, e che passa completamente a destra del primo dissuasore giallo fluorescente posto all’apice della curva, deve restare a destra del dissuasore e rientrare in pista transitando attraverso le due file di blocchi nella via di fuga, passando a destra del primo ed a sinistra del secondo” recitava la nota.

Max non ha rispettato queste prescrizioni, ma non è stato penalizzato. Perché?

Secondo Masi sarebbe stato difficile per l’olandese compiere la manovra indicata nelle note considerando l’angolo di uscita dalla pista. Inoltre, avendo perso una posizione, non ha assolutamente tratto un vantaggio dal taglio.

“Valutiamo ogni azione singolarmente. Sulla base dell’uscita di pista di Max era abbastanza chiaro che per lui sarebbe stato fisicamente impossibile compiere quella manovra e passare tra i due blocchi”.

“Abbiamo esaminato la sua escursione ed è stato abbastanza chiaro come Max abbia rallentato e perso una posizione per poi tornare in pista in modo sicuro. Per questo motivo non sono state prese ulteriori azioni”.

Masi ha così stabilito come i piloti non saranno puniti automaticamente quando non rispetteranno le prescrizioni in caso di rientro in pista non corretto. Inoltre la FIA valuta anche il vantaggio o meno ottenuto e per questa ragione quando Bottas ha commesso un errore in curva 4 senza passare all’esterno del dissuasore in curva 5 si è deciso di non punire anche il finlandese.

Masi ha voluto spiegare anche il criterio di valutazione adottato col pilota Mercedes: “Quando Valtteri è uscito in curva 4 abbiamo considerato come abbia compiuto la manovra più sicura in quelle circostanze”.

“Ha perso molto tempo ed è tornato in pista in modo sicuro, per queste ragioni abbiamo valutato di non punirlo”.

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
1/22

Foto di: Drew Gibson/LAT

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
2/22

Foto di: Drew Gibson/LAT

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B , Lewis Hamilton, Mercedes W12
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B , Lewis Hamilton, Mercedes W12
3/22

Foto di: Drew Gibson/LAT

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, 1° classificato, taglia il traguardo per la gioia della sua squadra al muretto dei box
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, 1° classificato, taglia il traguardo per la gioia della sua squadra al muretto dei box
4/22

Foto di: Drew Gibson/LAT

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
5/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing, 1° classificato, festeggia nel Parco Chiuso
Max Verstappen, Red Bull Racing, 1° classificato, festeggia nel Parco Chiuso
6/22

Foto di: Drew Gibson/LAT

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
7/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
8/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
9/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Lewis Hamilton, Mercedes W12, Valtteri Bottas, Mercedes W12, Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B,Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Lewis Hamilton, Mercedes W12, Valtteri Bottas, Mercedes W12, Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B,Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
10/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, precede Sir Lewis Hamilton, Mercedes W12
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, precede Sir Lewis Hamilton, Mercedes W12
11/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B , precede Sir Lewis Hamilton, Mercedes W12, e Valtteri Bottas, Mercedes W12
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B , precede Sir Lewis Hamilton, Mercedes W12, e Valtteri Bottas, Mercedes W12
12/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, precede Sir Lewis Hamilton, Mercedes W12
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, precede Sir Lewis Hamilton, Mercedes W12
13/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, precede Sir Lewis Hamilton, Mercedes W12
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, precede Sir Lewis Hamilton, Mercedes W12
14/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, precede Sir Lewis Hamilton, Mercedes W12, e Valtteri Bottas, Mercedes W12
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, precede Sir Lewis Hamilton, Mercedes W12, e Valtteri Bottas, Mercedes W12
15/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Il vincitore della gara Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B taglia il traguardo per festeggiare la sua squadra
Il vincitore della gara Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B taglia il traguardo per festeggiare la sua squadra
16/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
17/22

Foto di: Drew Gibson/LAT

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B sorpassa Lewis Hamilton, Mercedes W12
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B sorpassa Lewis Hamilton, Mercedes W12
18/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
19/22

Foto di: Drew Gibson/LAT

Valtteri Bottas, Mercedes W12 e Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
Valtteri Bottas, Mercedes W12 e Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
20/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C41
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C41
21/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, torna in pista dopo la sosta ai box
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, torna in pista dopo la sosta ai box
22/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Binotto: "In Austria vogliamo tornare a essere la terza forza"
Articolo precedente

Binotto: "In Austria vogliamo tornare a essere la terza forza"

Prossimo Articolo

Minardi: “Salvo Hamilton, sprofondano i ferraristi”

Minardi: “Salvo Hamilton, sprofondano i ferraristi”
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021