Squalifica Vettel: Aston Martin conferma l'appello

L'Aston Martin ha deciso di proseguire con l'appello relativo alla squalifica di Sebastian Vettel nel Gran Premio d'Ungheria. Non solo, ha presentato anche un diritto di revisione, dicendo di disporre di nuove prove che non erano disponibili domenica dopo la gara.

Squalifica Vettel: Aston Martin conferma l'appello

L'Aston Martin ha confermato la sua intenzione di portare avanti l'appello contro l'esclusione di Sebastian Vettel dal GP d'Ungheria.

Inoltre il team ha richiesto un processo separato, un diritto di revisione, e dice di aver "scoperto nuove prove significative" che non erano disponibili domenica sera.

Il diritto di revisione è probabile che si svolga prima di qualsiasi udienza di appello e potrebbe cambiare la decisione originaria, inoltre coinvolgerà gli steward originali, ovvero quelli che hanno prestato servizio in Ungheria.

Vettel, secondo al traguardo, è stato escluso dopo che la FIA non è stata in grado di recuperare dalla vettura il campione richiesto di un litro di carburante per le verifiche.

Dopo che la decisione è stata comunicata, il team ha presentato un avviso di intenzione di appello, dandosi 96 ore - fino a giovedì sera - per considerare le sue opzioni e decidere se procedere o meno.

Per preservare le prove, la FIA ha sequestrato la vettura di Vettel e l'ha trasportata nella sua struttura tecnica in Francia.

Leggi anche:

I dati del team indicavano che, data la quantità di carburante nell'auto alla partenza e quello che è stato registrato come utilizzato dal flussometro della FIA, nel serbatoio ci sarebbero dovuti essere 1,74 litri.

Tuttavi, i commissari sono riusciti a pompare solo 0,3 litri fuori dalla vettura, senza trovare gli altri 1,44 litri.

Il team principal Otmar Szafnauer ha detto a Motorsport.com domenica sera che la squadra crede che la pompa della benzina abbia avuto un malfunzionamento, compromettendo gli sforzi per tirare fuori dalla macchina il carburante.

Si pensa che l'appello potrebbe concentrarsi in parte sulla possibilità di sostituire la pompa con una nuova identico, e quindi provare nuovamente a tirare il carburante fuori dalla macchina.

Una dichiarazione rilasciata dal team giovedì recita: "Dopo il secondo posto di Sebastian Vettel nel Gran Premio d'Ungheria di domenica 1 agosto, è stato squalificato dai risultati quando non è stato possibile prelevare un campione di carburante di 1 litro dalla sua auto dopo la gara (un requisito previsto dal regolamento tecnico della FIA per la Formula 1)".

"Non c'era e non c'è alcun suggerimento che l'Aston Martin Cognizant Formula One Team AMR21 di Vettel abbia beneficiato di un vantaggio prestazionale dalla presunta violazione del regolamento, o che la cosa sia stata deliberata".

"Poiché i dati del team hanno indicato che c'era più di 1 litro di carburante nell'auto dopo la gara - 1,74 litri - il team si è immediatamente riservato il diritto di appello, e ha richiesto un diritto di revisione accanto alla procedura di appello, in seguito alla scoperta di nuove prove significative rilevanti per la sanzione che non erano disponibili al momento della decisione dei commissari sportivi della FIA".

Sebastian Vettel, Aston Martin, 2nd position, with his trophy

Sebastian Vettel, Aston Martin, 2nd position, with his trophy

Photo by: Glenn Dunbar / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Horner: "Red Bull tornerà agguerrita dopo la pausa"
Articolo precedente

Horner: "Red Bull tornerà agguerrita dopo la pausa"

Prossimo Articolo

Chi sono i Paperoni della Formula 1?

Chi sono i Paperoni della Formula 1?
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021