Formula 1
25 set
FP1 in
07 Ore
:
20 Minuti
:
09 Secondi
G
GP dell'Eifel
09 ott
Prossimo evento tra
13 giorni
G
GP del Portogallo
23 ott
Prossimo evento tra
27 giorni
G
GP di Turchia
13 nov
Prossimo evento tra
48 giorni
04 dic
Prossimo evento tra
69 giorni
G
GP di Abu Dhabi
11 dic

Mercedes favorite, ma occhio alla strategia di Verstappen

condivisioni
commenti
Mercedes favorite, ma occhio alla strategia di Verstappen
Di:

Partendo con le medie, il pilota della Red Bull potrebbe allungare il primo stint e passare alle soft per attaccare. Stessa strategia per Vettel.

La superiorità della Mercedes nelle qualifiche del Gran Premio d’Austria è stata indiscutibile. Bottas e Hamilton hanno monopolizzato la prima fila, ma in vista della gara c’è una variabile che potrebbe impensierire il team campione del Mondo, ed è la strategia di Max Verstappen.

L’olandese della Red Bull sarà l’unico nella top 10 a prendere il via con gomme medie, e le previsioni meteo (27 gradi di temperatura aria e 55 di asfalto) potrebbero confermare una condizione favorevole a chi scatterà con mescole più dure.

Ha sorpreso che solo Verstappen abbia deciso di puntare sulla mescola media nella Q2, visto che lo scorso anno oltre all’olandese anche le Mercedes passarono il taglio utilizzando gomme gialle. Il motivo è nei riscontri della Q1, che ha confermato i primi 12 classificati in sei decimi di secondo, un margine molto ridotto per garantire ai top-team la certezza di poter passare il taglio della Q2 con una mescola di svantaggio. Solo Verstappen ha deciso di provarci, riuscendo ad ottenere un margine di due decimi su Vettel, primo degli esclusi.

Leggi anche:

La Pirelli ha previsto una gara ad una sosta, e non sembrano esserci molti debbi (al netto di imprevisti) che i 71 giri in programma saranno coperti con due set di pneumatici. Se il numero di pit-stop sembra non essere un’incognita, diverso è invece il discorso che riguarda le mescole.

Chi scatterà con gomme soft dovrà monitorare la tenuta delle gomme posteriori: secondo la Pirelli la distanza percorribile con gli pneumatici "rossi" dovrebbe essere tra i 24 e i 28 giri, per poi passare alle hard. Se il degrado dovesse confermarsi limitato, qualcuno potrebbe azzardare un primo stint più lungo, e giocare la carta della mescola media.

Per Verstappen e Vettel (che al via scatterà molto probabilmente con le ‘gialle’), ci potrebbero essere due vantaggi. La mescola media consentirà una finestra maggiore per decidere quando effettuare il pit stop, e allo stesso tempo le rispettive squadre potranno monitorare il comportamento delle soft sugli avversari che le monteranno al via.

In caso di basso degrado, Seb e Max potrebbero puntate ad un primo stint allungato per poi passare ad un set di soft. L’unica differenza tra i due è che Vettel dispone di un set di soft nuove mentre Verstappen dovrebbe far ricorso ad un treno usato in qualifica. Qualora Max decidesse di puntare sulle hard, non avrebbe problemi, poiché tutti i venti piloti al via ne hanno a disposizione un set nuovo.

 
Vettel e Red Bull richiamati per i protocolli COVID-19

Articolo precedente

Vettel e Red Bull richiamati per i protocolli COVID-19

Prossimo Articolo

Ferrari: sviluppi con una settimana d'anticipo?

Ferrari: sviluppi con una settimana d'anticipo?
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP d'Austria
Piloti Sebastian Vettel , Max Verstappen
Team Ferrari , Red Bull Racing , Mercedes
Autore Roberto Chinchero