La Force India indagherà a fondo sui problemi avuti in Austria

condivisioni
commenti
La Force India indagherà a fondo sui problemi avuti in Austria
Jonathan Noble
Di: Jonathan Noble
Tradotto da: Matteo Nugnes
04 lug 2016, 08:47

La Force India condurrà un'indagine approfondita questa settimana per cercare di arrivare a fondo ai problemi legati ai freni ed alla gestione delle gomme che ha patito in occasione del GP d'Austria.

Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB12 e Nico Hulkenberg, Sahara Force India F1 VJM09
Nico Hulkenberg, Sahara Force India F1 con David Coulthard, Consigliere Red Bull Racing e Scuderia T
Sergio Perez, Sahara Force India F1 VJM09 e Carlos Sainz Jr., Scuderia Toro Rosso STR11
Sergio Perez, Sahara Force India F1 VJM09 e Carlos Sainz Jr., Scuderia Toro Rosso STR11
Sergio Perez, Sahara Force India F1 con Tim Wright, ingegnere di pista Sahara Force India F1 Team in
Nico Hulkenberg, Sahara Force India F1 VJM09precede il compagno di squadra Sergio Perez, Sahara Forc

Nico Hulkenberg e Sergio Perez hanno spesso beneficiato dellà docilità della Force India con le gomme, che nel recente passato gli ha dato la possibilità di aprire ad opzioni strategiche interessanti.

Tuttavia, al Red Bull Ring, entrambi i piloti hanno avuto problemi a gestire il consumo delle gomme, inoltre si sono aggiunti anche dei problemi ai freni, con il cedimento di un disco anteriore che ha anche condotto all'incidente di Perez al penultimo giro.

Dopo essere entrati in gara con la speranza di battagliare per il podio con Hulkenberg, la giornata di ieri si è conclusa con una grande delusione.

Il vice team principal Bob Fernley ha detto: "E' andata male dall'inizio. Hulkenberg ha subito perso posizioni e faceva fatica a gestire le gomme. Le abbiamo provate tutte, ma non è andata affatto bene. Abbiamo avuto anche problemi ai freni, quindi non è stata una buona giornata".

"Abbiamo solo bisogno di riguardare tutto. Non c'era nulla che ci dicesse che ci fosse qualcosa di tanto sbagliato. E' un circuito con delle frenate importanti, ma non c'era nulla di ovvio".

"Forse abbiamo sbagliato qualcosa nel set-up, ma chiaramente abbiamo commesso qualche errore. Dobbiamo cercare di capire quale".

Quando poi gli è stato chiesto se una domenica così storta sia più dura da digerire alla luce delle buone qualifiche di sabato, Fernley ha aggiunto: "Vorrei separare le cose. Le qualifiche sono andate bene, ma sappiamo che era un risultato figlio delle condizioni e probabilmente il nostro valore era il sesto posto. Ma abbiamo fallito miseramente".

Prossimo articolo Formula 1
Haas: a Silverstone con gli stessi gettoni di motore della Ferrari

Articolo precedente

Haas: a Silverstone con gli stessi gettoni di motore della Ferrari

Prossimo Articolo

Manor: Wehrlein conquista un punto che vale oro

Manor: Wehrlein conquista un punto che vale oro
Carica commenti