Gasly: "Sorpreso che un cordolo mi abbia rotto l'ala"

Pierre Gasly ha rivelato che l'AlphaTauri potrebbe dover rivedere il design dell'ala anteriore, rotta su un cordolo durante le Prove Libere del venerdì.

Gasly: "Sorpreso che un cordolo mi abbia rotto l'ala"

A Sochi il francese si presenta reduce dall'incidente avuto a Monza nella Sprint Qualifying del sabato, quando l'alettone anteriore gli si è incastrato sotto il mezzo dopo un contatto con la McLaren di Daniel Ricciardo.

Anche in Bahrain c'erano stati problemi con lo stesso pezzo e oggi il transalpino ha spaccato nuovamente tutto passando su uno dei classici "salsiccioni" durante le FP2.

"Sembra che le nostre ali anteriori siano piuttosto fragili - ha detto Gasly a Motorsport.com - Ne ho persa una con Daniel a Monza, così come Tsunoda. Anche in Bahrain era successo e qui ho sottosterzato un po', stavo per colpire il cordolo proprio col centro della macchina, per cui ho allargato pensando che sarebbe stato meglio".

"Ma l'intera ala anteriore è volata via, quindi dobbiamo vedere se possiamo fare qualcosa, anche se non abbiamo grandi preoccupazioni. In casi come questo i salsiccioni non sono fatti per distruggere la macchina, ma solo per rallentare. È stato un po' sorprendente quanto accaduto".

Gasly ha terminato le FP2 al terzo posto, dietro il duo Mercedes di Valtteri Bottas e Lewis Hamilton. Sabato è prevista pioggia, mentre la gara sarà presumibilmente sull'asciutto.

Leggi anche:

"Direi che la prestazione è incoraggiante. Questa mattina ero sesto, poi terzo al pomeriggio. Ovviamente sappiamo cosa potrebbe accadere per il resto del fine settimana, ma penso che sia davvero buono quanto fatto oggi".

"Non è stato facile, non mi sentivo a mio agio come al solito in macchina, c'è molto lavoro da fare. Ma penso che sia abbastanza difficile per tutti. Sono felice che siamo riusciti ad essere competitivi in entrambe le sessioni, perché è promettente per il resto del weekend".

Con Max Verstappen arretrato in fondo alla griglia a causa di una penalità per sostituzione della Power Unit, c'è una possibilità di arrivare terzi dietro le Mercedes.

"E' vero, ma sappiamo anche che in gara le Red Bull trovano subito il ritmo. Tuttavia, penso che abbiamo una buona possibilità di partire davanti, e potenzialmente prendere buoni punti. Quindi è incoraggiante per il resto del weekend".

"Per tutta la squadra, devo dire che è stata una grande delusione Monza. Un anno dopo la vittoria, tutti volevano fare bene, era il GP di casa per noi, e Yuki non ha nemmeno preso parte alla gara, io ero fuori dopo un giro. Quindi ovviamente è stata una grande delusione".

"Guardando indietro, fa male quando vediamo come è andata la gara dopo tutte le safety car, gli incidenti, eccetera. Ma eravamo veloci, ci siamo qualificati sesti, davanti alle Ferrari, siamo stati forti nelle prove con un nuovo motore. Ci sono un sacco di aspetti positivi da prendere in considerazione, anche se per come è andata a finire fa male".

Esteban Ocon, Alpine A521, Pierre Gasly, AlphaTauri AT02
Esteban Ocon, Alpine A521, Pierre Gasly, AlphaTauri AT02
1/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri AT02
Pierre Gasly, AlphaTauri AT02
2/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri AT02
Pierre Gasly, AlphaTauri AT02
3/12

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri AT02
Pierre Gasly, AlphaTauri AT02
4/12

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri AT02
Pierre Gasly, AlphaTauri AT02
5/12

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri AT02
Pierre Gasly, AlphaTauri AT02
6/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri AT02
Pierre Gasly, AlphaTauri AT02
7/12

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri AT02
Pierre Gasly, AlphaTauri AT02
8/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri AT02, ai box
Pierre Gasly, AlphaTauri AT02, ai box
9/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri AT02
Pierre Gasly, AlphaTauri AT02
10/12

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri AT02
Pierre Gasly, AlphaTauri AT02
11/12

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri
Pierre Gasly, AlphaTauri
12/12

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Piola: "Mercedes vuole fare la differenza a Sochi "

Articolo precedente

Piola: "Mercedes vuole fare la differenza a Sochi "

Prossimo Articolo

Red Bull: le tre ragioni del cambio di power unit di Verstappen

Red Bull: le tre ragioni del cambio di power unit di Verstappen
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump"

Il tema caldo del venerdì di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 è rappresentato dall'alto numero di bump e sconnessioni dell'asfalto texano. I piloti sono chiamati a far fronte a questi inconveniente, andando spesso e volentieri a sacrificare la traiettoria

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull" Prime

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull"

Dal venerdì di Austin emerge una Red Bull apparsa in difficoltà: sul tracciato texano, l'assetto rake delle monoposto di Verstappen e Perez è un'arma a doppio taglio. Nella prima sessione, le due Red Bull hanno sofferto più di altre i bum e le sconnessioni dell'asfalto

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull" Prime

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

In questo nuovo video di Motorport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano la situazione dei team arrivati sul tracciato di Austin, pronti ad affrontare il weekend del Gran Premio degli Stati Uniti. La sfida tra Mercedes e Red Bull è sempre più accesa...

Formula 1
21 ott 2021
Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione” Prime

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano dell'importanza dell'avere una mente allenata, capace di bruciare meno energie possibili al fine di massimizzare il risultato con il minimo sforzo. Situazione utile nella vita di tutti i giorni, ma che in pista può fare la differenza

Formula 1
20 ott 2021
F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

Formula 1
19 ott 2021
F1 Stories: 1982, un tris Made in USA Prime

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA

Nell'atipico campionato del 1982, gli Stati Uniti ospitano sino a tre Gran Premi: a Long Beach, a Detroit e a Las Vegas. Andiamo a rivivere questo tris di gare, in cui una in particolare regalò una doppia prima volta...

Formula 1
19 ott 2021
Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale? Prime

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

Formula 1
18 ott 2021
Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1 Prime

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Formula 1
16 ott 2021