Formula 1
12 mar
-
15 mar
Evento concluso
21 mag
-
24 mag
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
02 lug
-
05 lug
FP1 in
106 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
FP1 in
120 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
FP1 in
134 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
FP1 in
162 giorni
03 set
-
06 set
FP1 in
169 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
183 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
FP1 in
218 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
225 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
239 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
253 giorni
F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Ferrari: sono stati provati i cestelli dei freni anteriori asimmetrici sulla Rossa

condivisioni
commenti
Ferrari: sono stati provati i cestelli dei freni anteriori asimmetrici sulla Rossa
Di:
Co-autore: Giorgio Piola
15 mar 2019, 09:47

La presa dei freni anteriore della SF90 alimenta sei condotti diversi che portano aria a raffreddare disco e pinza, ma anche alimentano il flusso aerodinamico che simula il mozzo forato oltre a contribuire al controllo della temperatura delle gomme attraverso i cerchi.

La Ferrari ha svolto un grosso lavoro di sviluppo sull'impianto frenante anteriore. La squadra del Cavallino ha cercato di riprodurre sulla SF90 l'effetto del mozzo forato che è stato vietato dalle regole 2019.

In alto è possibile osservare la pinza dei freni Brembo che non è più in una posizione quasi orizzontale come era sulla SF71H, perché i tecnici del Reparto Corse hanno deciso di aprire due soffiaggi che hanno l'ambizione di riprodurre, almeno in parte, gli effetti del mozzo forato.

Nella foto di Giorgio Piola si notano le due fessure che fanno uscire l'aria e che hanno il compito di indirizzare verso i bargeboard i flussi che arrivano dall'ala anteriore e passano all'esterno della ruota.

I cestelli sono diventati molto complicati perché ormai devono assolvere a più funzioni: smaltire il calore da disco e pinza, gestire la temperatura delle gomme anteriori attraverso il cerchio e creare i soffiaggi aerodinamici di cui abbiamo parlato prima.

Non deve sorprendere, quindi, che siano stati pensati e progettati dei cestelli in carbonio asimmetrici con portate di aria calda e fredda che varia in funzione del senso di rotazione della pista: sotto, si possono apprezzare le vistose differenze fra le due soluzioni che evidenziano l'accurato studio di fluidodinamica interna. Le prese d'aria hanno ben sei ingressi e ogni canalizzazione assolve una specifica funzione.

Per la prima volta la Ferrari ha usato in gara anche i dischi che hanno una sella nella zona forata, riprendendo un tema della Carbon Industrie che si era già visto sulle Mercedes.

Ferrari SF90 dettaglio del cestello dei freni anteriore destro

Ferrari SF90 dettaglio del cestello dei freni anteriore destro

Photo by: Giorgio Piola

Ferrari SF90 dettaglio del cestello dei freni anteriore sinistro

Ferrari SF90 dettaglio del cestello dei freni anteriore sinistro

Photo by: Giorgio Piola

Prossimo Articolo
Racing Point: scopriamo il primo pacchetto di novità montato sulla RP19

Articolo precedente

Racing Point: scopriamo il primo pacchetto di novità montato sulla RP19

Prossimo Articolo

Ferrari: dopo i bluff Mercedes nei test, tocca alla Rossa recitare la sua parte

Ferrari: dopo i bluff Mercedes nei test, tocca alla Rossa recitare la sua parte
Carica commenti