F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Williams: ali diverse e vecchi pezzi riciclati!

condivisioni
commenti
Williams: ali diverse e vecchi pezzi riciclati!
Di:
Co-autore: Giorgio Piola
25 ott 2019, 09:56

La penuria di pezzi di ricambio che affligge la Williams, ha portato che al GP del Giappone le due FW42 di George Russell e Robert Kubica siano completamente diverse non solo nell'ala anteriore, ma anche nel fondo e nei bargeboard, riutilizzando parti che sono state riassemblate.

La Williams quando si parla di tecnica diventa un po’ un mistero, perché le (pochissime) parti nuove vengono riassemblate con pezzi vecchi, se non vecchissimi perché la squadra di Grove non dispone di adeguati ricambi freschi per le due FW42 di George Russell e Robert Kubica.

Anche volendo, quindi, le due monoposto non potranno mai avere una configurazione aerodinamica uguale. E il GP del Messico ne è un chiaro esempio che vi mostriamo: ecco le due ali anteriori che sono completamente diverse. A sinistra si vede quella di George Russell che non è altro che quella sperimentale che ha debuttato a Suzuka nelle libere con il pilota polacco e che poi gli è stata tolta per decisione, pare, di vertici del team.

Williams Racing FW42, ala anteriore

Williams Racing FW42, ala anteriore

Photo by: Giorgio Piola

Williams Racing FW42, ala anteriore vista da dietro

Williams Racing FW42, ala anteriore vista da dietro

Photo by: Giorgio Piola

Si tratta di una soluzione che è stata pensata con dei concetti che andranno nella direzione della monoposto 2020: è evidente che si è spinto lo sviluppo verso l’outwash dei flussi, seguendo il filone aerodinamico lanciato dalla Ferrari con l’obiettivo di portare più aria all’esterno della ruota anteriore.

Diverse sono anche le paratie laterali: quella a destra di Robert è più arcuata nel bordo d’uscita, con un marciapiede esterno meno arcuato, senza il piccolo flap in uscita.

Williams Racing FW42, bargeboard con il doppio boomerang

Williams Racing FW42, bargeboard con il doppio boomerang

Photo by: Giorgio Piola

Anche i bargeboard e il fondo non hanno nulla in comune: l’ultima “evoluzione” è quella con il doppio boomerang sovraapposto.

Prossimo Articolo
Verstappen: "Questa Ferrari così veloce è imprendibile"

Articolo precedente

Verstappen: "Questa Ferrari così veloce è imprendibile"

Prossimo Articolo

Ferrari: c'è il cartone che protegge i mini tubi di Pitot

Ferrari: c'è il cartone che protegge i mini tubi di Pitot
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP del Messico
Sotto-evento Giovedì
Location Autódromo Hermanos Rodríguez
Piloti Robert Kubica , George Russell
Team Williams
Autore Franco Nugnes