F1, GP Austria, Libere 3: Mercedes e poi spunta Verstappen

Scontata la supremazia delle due Mercedes nella terza session e di prove libere del GP d'Austria. Hamilton sente Bottas vicino, ma è Verstappen con la Red Bull che si è molto avvicinata. Quarto Perez. Delude la Ferrari

F1, GP Austria, Libere 3: Mercedes e poi spunta Verstappen

Due Mercedes come previsto, poi il risveglio della Red Bull di Max Verstappen dopo aver pasticciato ieri. E anche Sergio Perez è davanti alla Ferrari di Charles Leclerc. La terza sessione di prove libere del GP d'Austria comincia a dipanare le sue verità, facendo scivolare la SF1000 a essere solo quarta forza in questo tribolato avvio di mondiale 2020.

Lewis Hamilton con 1'04"130 è stato il più veloce con la Mercedes dotata di gomme Soft. La pista austriaca (con 23 gradi di aria e 43 gradi di asfalto) non è parsa particolarmente veloce, dato che la freccia nera è risultata un decimo e mezzo più lenta della terza sessione dello scorso anno. Comunque sia le W11 hanno monopolizzato le prime due posizioni con Valtteri Bottas staccato di appena 147 millesimi dall'esa-campione del mondo, segno che la partita della pole si giocherà sui dettagli.

La squadra di Brackley è uscita rafforzata anche dal giudizio FIA che ha bocciato nella notte il reclamo della Red Bull sul DAS. La questione ora è chiusa. Dietro alle Mercedes è spuntato Max Verstappen con la Red Bull. L'olandese in ombra ieri (aveva rotto l'ala nuova, per cui Albon si è visto togliere il suo esemplare perché Max avesse una scorta...) ha portato la RB16 dove ci si aspettava: l'arancione ha limitato il distacco da Bottas a un solo decimo, rivelando che la monoposto di Adrian Newey, pur essendo ancora acerba, è parsa piuttosto competitiva.

Albon con una macchina meno evoluta (non aveva nemmeno il fondo nuovo) è solo sesto con tre decimi di distacco dal suo capitano. E così al quarto posto si è arrampicato Sergio Perez con la Racing Point RP20: il messicano ha bene impressionato con un 1'04"605 a 475 millesimi dalla pole e rischia di essere un gran rompiscatole per le Ferrari.

La Rossa è quinta con Charles Leclerc che si riprende la leadership all'interno della squadra e con Sebastian Vettel settimo. Pesanti i distacchi: il monegasco ha pagato oltre mezzo secondo e il tedesco è addirittura a sette decimi. Tanta roba, se si considera che l'anno scorso Leclerc con la SF90 era risultata la più veloce in FP3, girando in 1'03"987, vale a dire quasi sei decimi meglio della SF1000 che è proprio una macchina sbagliata!

Lance Stroll è ottavo con la seconda Racing Point, mostrando i suoi limiti nel confronto con Perez, ma è riuscito a precedere Pierre Gasly in risalita con l'AlphaTauri al nono posto. Al francese sono bastati 2 millesimi per tenere dietro Lando Norris con la McLaren.

Non sono entrate nella top 10 le Renault, ma la notizia è che Esteban Ocon si è messo davanti a Daniel Ricciardo.

Prima della mezz'ora c'è stata una bandiera rossa per il crash di Nicolas Latifi che ha perso la Williams in uscita dalla curva 1: il canadese in accelerazione ha sbattuto con l'anteriore contro le barriere, strappando il muso mentre piroettava. La vettura non dovrebbe aver subito danni tali da impedire al pilota debuttante di partecipare alle qualifiche del pomeriggio. Bene George Russell che si è arrampicato al 16esimo posto rilanciando le sorti del team di Grove.

Non bene Carlos Sainz solo 13esimo con la McLaren, in difficoltà Daniil Kvyat con la seconda AT01 e male le due squadre clienti Ferrari, Haas e Alfa Romeo. Antonio Giovinazzi si conferma davanti a Kimi Raikkonen, ma che magra consolazione: dietro c'è solo Nicolas Latifi...

Cla Pilota Telaio Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 United Kingdom Lewis Hamilton Mercedes 21 1'04.130     242.395
2 Finland Valtteri Bottas Mercedes 22 1'04.277 0.147 0.147 241.840
3 Netherlands Max Verstappen Red Bull 20 1'04.413 0.283 0.136 241.330
4 Mexico Sergio Perez Racing Point 19 1'04.605 0.475 0.192 240.612
5 Monaco Charles Leclerc Ferrari 19 1'04.703 0.573 0.098 240.248
6 Thailand Alexander Albon Red Bull 22 1'04.725 0.595 0.022 240.166
7 Germany Sebastian Vettel Ferrari 20 1'04.851 0.721 0.126 239.700
8 Canada Lance Stroll Racing Point 18 1'04.918 0.788 0.067 239.452
9 France Pierre Gasly AlphaTauri 19 1'04.949 0.819 0.031 239.338
10 United Kingdom Lando Norris McLaren 22 1'04.950 0.820 0.001 239.334
11 France Esteban Ocon Renault 11 1'05.037 0.907 0.087 239.014
12 Australia Daniel Ricciardo Renault 13 1'05.088 0.958 0.051 238.827
13 Spain Carlos Sainz Jr. McLaren 24 1'05.177 1.047 0.089 238.501
14 Russian Federation Daniil Kvyat AlphaTauri 24 1'05.290 1.160 0.113 238.088
15 France Romain Grosjean Haas 18 1'05.363 1.233 0.073 237.822
16 United Kingdom George Russell Williams 21 1'05.565 1.435 0.202 237.089
17 Denmark Kevin Magnussen Haas 18 1'05.648 1.518 0.083 236.790
18 Italy Antonio Giovinazzi Alfa Romeo 16 1'05.654 1.524 0.006 236.768
19 Finland Kimi Raikkonen Alfa Romeo 19 1'05.773 1.643 0.119 236.340
20 Canada Nicholas Latifi Williams 6 1'07.049 2.919 1.276 231.842
condivisioni
commenti
LIVE F1, GP d'Austria: Libere 3

Articolo precedente

LIVE F1, GP d'Austria: Libere 3

Prossimo Articolo

Todt: "La crisi opportunità per Mugello e Imola di essere in F1"

Todt: "La crisi opportunità per Mugello e Imola di essere in F1"
Carica commenti
Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia" Prime

Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia"

Nuovo video di analisi tecnica di Motorsport.com. Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano quanto accaduto nel sabato di Austin, con una Red Bull che conquista una pole position e una grande occasione. C'è il rischio di ripetere un finale mondiale come Hill/Schumacher nel '94?

Formula 1
24 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida"

Qualifiche strabilianti in quel di Austin, con Max Verstappen che conquista la dodicesima pole della carriera davanti a Lewis Hamilton. Terzo Perez, mentre Charles Leclerc, in virtù della penalità di Bottas, scatterà dalla quarta posizione. Orecchie basse in Mercedes, con una W12 brutta copia di quella vista al venerdì

Formula 1
23 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump"

Il tema caldo del venerdì di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 è rappresentato dall'alto numero di bump e sconnessioni dell'asfalto texano. I piloti sono chiamati a far fronte a questi inconveniente, andando spesso e volentieri a sacrificare la traiettoria

Formula 1
22 ott 2021
F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull" Prime

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull"

Dal venerdì di Austin emerge una Red Bull apparsa in difficoltà: sul tracciato texano, l'assetto rake delle monoposto di Verstappen e Perez è un'arma a doppio taglio. Nella prima sessione, le due Red Bull hanno sofferto più di altre i bum e le sconnessioni dell'asfalto

Formula 1
22 ott 2021
Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull" Prime

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

In questo nuovo video di Motorport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano la situazione dei team arrivati sul tracciato di Austin, pronti ad affrontare il weekend del Gran Premio degli Stati Uniti. La sfida tra Mercedes e Red Bull è sempre più accesa...

Formula 1
21 ott 2021
Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione” Prime

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano dell'importanza dell'avere una mente allenata, capace di bruciare meno energie possibili al fine di massimizzare il risultato con il minimo sforzo. Situazione utile nella vita di tutti i giorni, ma che in pista può fare la differenza

Formula 1
20 ott 2021
F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

Formula 1
19 ott 2021
F1 Stories: 1982, un tris Made in USA Prime

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA

Nell'atipico campionato del 1982, gli Stati Uniti ospitano sino a tre Gran Premi: a Long Beach, a Detroit e a Las Vegas. Andiamo a rivivere questo tris di gare, in cui una in particolare regalò una doppia prima volta...

Formula 1
19 ott 2021