Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Qualifiche
Formula 1 GP d'Italia

F1 | Ferrari in pole a Monza: Sainz fa impazzire i tifosi!

Carlos Sainz conquista la 245esima pole della Ferrari e la quarta della carriera. Lo spagnolo ha colto in qualifica un giro perfetto con la SF-23 lasciando Verstappen a soli 13 millesimi di secondo, seguito a un soffio da Leclerc meno a suo agio con la rossa. La partita della gara sembra un affare riservato a questi tre, visto Russell, quarto, è staccato di quasi quattro decimi davanti al deludente Perez. Stupisce di nuovo Albon sesto con la Williams.

Charles Leclerc, Ferrari SF-23

Il boato della folla è stato un qualcosa da far venire i brividi: le tribune piene di Monza sono esplose di entusiasmo per la pole position di Carlos Sainz che sullo Stradale ha conquistato la sua quarta partenza al palo, la prima della stagione. Lo spagnolo nell'ultimo giro è riuscito a stampare un 1'20"294 con la gomme soft: Carlos ha saputo trovare il colpo di reni per mettere la sua Ferrari davanti a Max Verstappen staccato solo di 13 millesimi di secondo. La differenza Sainz l'ha fatta nel T2 trovando la superiorità alle due curve di Lesmo, correggendo i piccoli difetti che la SF-23 aveva mostrato ieri. Oggi la rossa è stata perfetta e ha regalato ai suoi tifosi dei brividi che mancavano da troppo tempo.

I supporter del Cavallino hanno ritrovato a Monza una Ferrari straordinaria che supera la delusione di Zandvoort: la Scuderia coglie la 245esima partenza al palo. Sainz aspettava dal GP degli Stati Uniti dello scorso anno. Carlos è stato un cecchino: ha preso per mano la squadra dando subito la sensazione che il Tempio della Velocità fosse il suo terreno di caccia. E' stato il più veloce del venerdì, si era confermato nelle libere del sabato mattina, dando la sensazione di aver trovato la quadratura del cerchio con la SF-23, mentre Charles Leclerc è parso più in difficoltà con l'assetto aerodinamico da carico minimo e non ha trovato la scia nel run decisivo.

Il monegasco alla fine è terzo e ha pagato solo 67 millesimi di distacco alla conclusione di una qualifica che vedeva solo la Ferrari capace di sfidare ad armi pari la Red Bull. Sulla Ferrari pendava una investigazione: dopo la Q1 le due rosse non avevano rispettato il tempo minimo, ma le due macchine erano finite nel traffico e il collegio dei commissari sportivi ha deciso che non c'era motivo per proseguire con le indagini.

Il muso lungo di Verstappen la dice lunga sulle aspettative del campione del mondo, ma l'olandese confida sul passo gara per allungare la sequenza di vittorie consecutive che lo ha poratato a pareggiare con Sebastian Vettel a nove successi. La Ferrari, quindi, non si aspetti dei regali dalla squadra di Milton Keynes, ma la rossa sembra avere le risorse per interrompere l'egemonia della Red Bull.

Sergio Perez è disperso al quinto posto, preceduto da un ottimo George Russell quarto con la Mercedes: il messicano ha lasciato quasi quattro decimi a Sainz e difficilmente avrà il passo per contrastare il passo ai primi tre.

Alexander Albon continua a stupire con la Williams: l'anglo-thailandese è sesto a meno di mezzo secondo dal vertice con una FW45 che ha trovato un'efficienza straordinaria su lunghi rettilinei di Monza.

Ci si aspettava di più dalle McLaren: Oscar Piastri è settimo, mentre Lando Norris è nono. I due piloti di Woking non hanno trovato il bilanciamento con le nuove ali scariche e sono scivolati al centro del gruppo. Fra le due MCL60 c'è Lewis Hamilton: l'inglese si lamenta della sua W14, mentre sperava di essere protagonista sullo Stradale.

Anche Fernando Alonso sperava qualcosa di più con l'Aston Martin, ma lo spagnolo ha lavorato molto per la gara sapendo che non avrebbe avuto la velocità per competere per la pole position. Vedremo l'asturiano cosa saprà fare domani.

Nella Q2 che impone ai piloti l'uso della mescola media resta fuori Yuki Tsunoda per 13 millesimi con l'AlphaTauri. Il giapponese è seguito dal compagno di squadra Liam Lawson ma il distacco dal rookie neozelandese  è di quasi due decimi: in questo caso l'esperienza su una pista a basso carico aerodinamica paga.

Si è difeso Nico Hulkenberg con la migliore Haas: il tedesco è 13esimo in griglia con una macchina che non disponeva di particolari aggiornamenti per Monza. Nico ha fatto il suo e non gli si poteva chiedere di più. Valtteri Bottas ha preso un secondo con l'Alfa Romeo: il finlandese ha preceduto di appena 4 milliesimi la Williams di Logan Sargeant che si è accontentato di essere arrivato alla seconda fase.

Nella Q1 i piloti sono stati costretti all'uso delle gomme hard dovendo fare i conti con monoposto molto scivolose. Non ha superato la prima tagliola Guanyu Zhou con l'Alfa Romeo che è 16esimo. Il cinese non ha saputo sfruttare la nuova sospensione anteriore della C43 ed è rimasto fuori per un margine di soli 50 centesimi.

Pessimo il weekend dell'Alpine che non è andata oltre il 17esimo posto di Esteban Ocon che è seguito dal compagno di squadra Pierre Gasly. I due sono separati da 3 millesimi di secondo segno che sono arrivati al limite (molto basso) della A523. Non ha brillato Kevin Magnussen con la Haas che è risucito a precedere solo un demotivato Lance Stroll con la seconda Aston Martin.

Per il canadese è un weekend da cancellare: ha saltato il primo turno di prove lasciando la AMR23 al collaudatore Felipe Drugovich, mentre in FP2 ha fatto i conti con un problema alla power unit per mancanza di alimentazione delle benzina. Con poco allenamento è finito ultimo degli ultimi...

 
 
     
Driver Info
 
 
 
   
Cla Pilota # Telaio Motore Tempo km/h
1 Spain C. Sainz Jr. Carlos Sainz Jr. Ferrari 55 Ferrari Ferrari 1'20.294 259.730
2 Netherlands M. Verstappen Max Verstappen Red Bull Racing 1 Red Bull Red Bull +0.013 259.688
3 Monaco C. Leclerc Charles Leclerc Ferrari 16 Ferrari Ferrari +0.067 259.513
4 United Kingdom G. Russell George Russell Mercedes 63 Mercedes Mercedes +0.377 258.516
5 Mexico S. Perez Sergio Perez Red Bull Racing 11 Red Bull Red Bull +0.394 258.462
6 Thailand A. Albon Alexander Albon Williams 23 Williams Mercedes +0.466 258.231
7 Australia O. Piastri Oscar Piastri McLaren 81 McLaren Mercedes +0.491 258.151
8 United Kingdom L. Hamilton Lewis Hamilton Mercedes 44 Mercedes Mercedes +0.526 258.040
9 United Kingdom L. Norris Lando Norris McLaren 4 McLaren Mercedes +0.685 257.533
10 Spain F. Alonso Fernando Alonso Aston Martin Racing 14 Aston Martin Mercedes +1.123 256.147
11 Japan Y. Tsunoda Yuki Tsunoda AlphaTauri 22 AlphaTauri Red Bull +1.300 255.592
12 New Zealand L. Lawson Liam Lawson AlphaTauri 40 AlphaTauri Red Bull +1.464 255.079
13 Germany N. Hulkenberg Nico Hulkenberg Haas F1 Team 27 Haas Ferrari +1.482 255.023
14 Finland V. Bottas Valtteri Bottas Alfa Romeo 77 Alfa Romeo Ferrari +1.646 254.513
15 United States L. Sargeant Logan Sargeant Williams 2 Williams Mercedes +1.650 254.500
16 China G. Zhou Guan Yu Zhou Alfa Romeo 24 Alfa Romeo Ferrari +2.096 253.122
17 France P. Gasly Pierre Gasly Alpine 10 Alpine Renault +2.251 252.647
18 France E. Ocon Esteban Ocon Alpine 31 Alpine Renault +2.254 252.638
19 Denmark K. Magnussen Kevin Magnussen Haas F1 Team 20 Haas Ferrari +2.298 252.503
20 Canada L. Stroll Lance Stroll Aston Martin Racing 18 Aston Martin Mercedes +2.566 251.687

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente LIVE Formula 1 | Gran Premio d'Italia, Qualifiche
Prossimo Articolo F1 | Sainz: "Pole da brividi. Domani lotto per la vittoria"

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia