Delusione Verstappen: "Terzo? Non è il risultato che volevo"

L'olandese della Red Bull ha pagato 4 decimi di ritardo dal crono di Lewis Hamilton ed il team di Milton Keynes è andato in crisi con le temperature elevate dell'asfalto cambiando al volo strategia in Q2 per timore di non passare il taglio con le medie.

Delusione Verstappen: "Terzo? Non è il risultato che volevo"

Le scorie delle polemiche per quanto avvenuto due settimane fa a Silverstone non sono ancora alle spalle, ma per Max Verstappen e la Red Bull il risultato della qualifica dell’Hungaroring fa quasi male quanto lo zero in classifica racimolato in Inghilterra.

Il leader del campionato, infatti, non ha mai trovato il feeling necessario con la sua vettura ed in Q3 ha chiuso con il terzo crono in 1’15’’840 a 4 decimi di ritardo da Mr. 101 pole, Lewis Hamilton.

Ciò che fa più impressione a guardare la classifica dei tempi è proprio il gap dalla Mercedes numero 44. Che la Red Bull non avesse trovato la giusta strada tecnica in questo weekend lo si era intuito già dal venerdì, quando con temperature dell’asfalto di 60 gradi Verstappen aveva faticato col grip.

Lo stesso problema si è ripetuto oggi. Anche in questo caso l’asfalto ha fatto registrare una temperatura vicina ai 60 gradi ed il team 4 volte campione del mondo è entrato in crisi per trovare l’assetto corretto.

A sottolineare la situazione di crisi in casa Red Bull c’è anche il cambio di strategia dell’ultimo minuto adottato con Verstappen. L’olandese, infatti, ha passato il taglio del Q2 con le gomme rosse, a differenza delle Mercedes, e domani sarà obbligato a prendere il via proprio con le soft.

Il Verstappen che si è presentato ai microfoni al termine di questa qualifica è una Max certamente deluso. Il leader del campionato aspettava la gara di Budapest per riscattarsi dopo l’amarezza di Silverstone, ma la realtà è stata dura da digerire.

“E’ difficile capire da dove derivi questo gap, ma senza dubbio siamo stati dietro le Mercedes per tutto il weekend e questo rapporto di forze è stato confermato in qualifica. Siamo lì, in terza posizione, ma sicuramente non è il risultato che volevo”.

Max domani avrà una sola, grande, opportunità per tentare di scavalcare Bottas e provare l’attacco ad Hamilton: la partenza. L’olandese dovrà sfruttare al meglio il vantaggio della maggiore trazione offerto dalle Pirelli rosse, ma il finlandese della Mercedes farà di tutto per proteggere coprire le spalle a Lewis.

“Con le gomme soft avremo un grip maggiore, ma scopriremo domani se è stata una scelta corretta. In gara farà molto più caldo e la gomma soft non durerà quanto la media. Noi, però, avremo una buona opportunità al via”.

Verstappen ha poi spiegato il perché del cambio di strategia in corsa durante il Q2, e la spiegazione ha lasciato basiti. Max, infatti, ha affermato come il team temesse di non riuscire a passare il taglio con il crono ottenuto con le medie.

“Con le medie non miglioravamo così come stavano facendo gli altri piloti con le Pirelli rosse. Avremmo rischiato di non passare il turno, quindi siamo stati costretti anche noi a passare alla soft”.

 

condivisioni
commenti
GP Ungheria: Hamilton a quota 101 pole position

Articolo precedente

GP Ungheria: Hamilton a quota 101 pole position

Prossimo Articolo

Hamilton: "Red Bull al via con le soft guadagna 5 metri!"

Hamilton: "Red Bull al via con le soft guadagna 5 metri!"
Carica commenti
Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus Prime

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus

Nel 1991, mentre Michael Schumacher debuttava in F1 al volante di una Jordan competitiva, Hakkinen faceva il suo esordio alla guida di una Lotus ormai in declino. Mark Gallagher ricorda come il finlandese riuscì ugualmente ad impressionare il paddock.

Formula 1
22 set 2021
Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata” Prime

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Doctor F1. In questa puntata, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano di come l'asticella della tensione sia orma alta tra Hamilton e Verstappen alla luce di quanto successo a Monza. Ed in quel di Sochi, è più che lecito attendersi un altro capitolo del duello.

Formula 1
22 set 2021
BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Formula 1
21 set 2021
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021