Bottas soffre il nero Mercedes: "Mi ha fatto perdere 3 chili!"

Valtteri ha perso ben 3 chili durante il GP di Spagna. Lui punta il dito contro il nero adottato dalla Mercedes in questa stagione: "Fa troppo caldo. Io sono in forma, ma così la situazione non è comoda".

Bottas soffre il nero Mercedes: "Mi ha fatto perdere 3 chili!"

"Queste tute nere sono fottutamente bollenti!". No, non è un'affermazione sconcertante e sessista, bensì un insolito team radio che Valtteri Bottas ha regalato durante il Gran Premio di Spagna svolto ieri sulla pista del Montmelo, a pochi chilometri da Barcellona.

Il finnico, ora terzo nel Mondiale Piloti, si riferiva alla livrea tutta nera che le W11 e le tute dei piloti hanno adottato poco prima dell'avvio del Mondiale 2020 e che ha sostituito la classica colorazione argentata per lanciare un messaggio anti razzista.

Un'iniziativa lodevole, promossa da Lewis Hamilton e accolta a braccia aperte dai vertici del team e della Casa di Stoccarda. Le W11, diventate ancora più eleganti e intimorenti in quel nero minaccioso (per gli avversari) sono però diventate ancora più... bollenti. Tute comprese.

Il nero, si sa, è un colore che innalza le temperature e le W11 non fanno eccezione. Ecco spiegato il team radio di Valtteri, ma anche ciò che ha detto al termine della gara: "In macchina faceva davvero caldo. Quest'anno è stato anche più caldo. Abbiamo cambiato il colore della livrea e delle tute ed è noto come il nero faccia aumentare il caldo, specialmente quando sei esposto al sole".

"Non conosco i numeri, non so quanti gradi porti in più avere una livrea nera rispetto a una bianca, ma quest'anno in macchina fa davvero caldo. Inoltre c'è anche una nuova omologazione per le tute, quindi sono più spesse e la biancheria intima è più spessa, quindi non so che effetto abbia".

"Faceva così caldo che ho detto: 'Ragazzi, sapete che queste tute sono troppo calde'. E di sicuro il bianco sarebbe più fresco in termini di temperature. Oggi, per esempio, ho perso 3 chili in gara, che è davvero tanto!".

"In questo modo, il caldo può anche iniziare a influire sulle prestazioni. So che tra tutti i piloti sono uno dei più in forma, se non il più in forma, quindi posso sopportarlo, ma non è mai una cosa comoda e ci sono sempre cose che possiamo migliorare".

Già prima dell'avvio della stagione si ipotizzava che il colore nero avrebbe avuto un impatto sul raffreddamento della vettura. Non a caso Toto Wolff aveva affermato che il team aveva tenuto in considerazione anche questo problema.

"Alla fine, i messaggi e il marketing sono importanti, ma se le prestazioni vengono danneggiate non è una gran soluzione", aveva detto.

James Vowles, direttore delle strategie, ha poi affermato dopo l'Austria che il nero non ha rappresentato un problema per le monoposto di Brackley: "All'interno del cofano motore c'è un rivestimento argentato che resiste al calore. E' stato messo indipendentemente dal colore della livrea esterna".

"Non abbiamo riscontrato alcuna differenza sulle temperature dei radiatori o si altre temperature dei sistemi centrali all'interno della monoposto. Parlo sempre pensando al colore nero della nostra livrea".

condivisioni
commenti
Leclerc aveva le cinture slacciate: si è dovuto fermare!

Articolo precedente

Leclerc aveva le cinture slacciate: si è dovuto fermare!

Prossimo Articolo

Report F1: Perché la crisi Ferrari non trova risposte?

Report F1: Perché la crisi Ferrari non trova risposte?
Carica commenti
Piola: "Ferrari e Alpha Tauri cambiano il marciapiede" Prime

Piola: "Ferrari e Alpha Tauri cambiano il marciapiede"

La Formula 1 arriva in Francia, sul tracciato del Paul Ricard. Franco Nugnes e Giorgio Piola, analizzano con la lente d'ingrandimento i primi e nuovi dettagli tecnici presenti sulle monoposto.

Alonso: ecco perché è ancora una stella della Formula 1 Prime

Alonso: ecco perché è ancora una stella della Formula 1

Lo spagnolo ha parlato con Motorsport.com del suo ritorno in Formula 1, smentendo le critiche che lo hanno accompagnato negli ultimi appuntamenti e puntando con decisioni ad un futuro di successi grazie anche alla rivoluzione regolamentare.

Mara Sangiorgio: "La mia carriera? Decisa da uno sliding door" Prime

Mara Sangiorgio: "La mia carriera? Decisa da uno sliding door"

In questa puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Mara Sangiorgio, giornalista e pit reporter per la Formula 1 di Sky Sport. Una grande passione per la scrittura che l'accompagna sin da quando era solo una bambina, la conduce alle porte degli studi giornalistici. Dall'Italia a New York, Mara muove i primi passi dentro il mondo dei suoi sogni. Mai avrebbe pensato di raccontare lo sport, fino a quando...

Ceccarelli: “Dal Ricard monitoro anche meccanici e ingegneri” Prime

Ceccarelli: “Dal Ricard monitoro anche meccanici e ingegneri”

Torna l'appuntamento fisso della rubrica del mercoledì mattina firmata Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci parlano dell'imminente Gran Premio di Francia di Formula 1, dove il medico andrà a monitorare una nuova serie di parametri non solo dei piloti

Formula 1
16 giu 2021
F1: il peso eccessivo, un problema con cui fare i conti Prime

F1: il peso eccessivo, un problema con cui fare i conti

Le monoposto di Formula 1 sono diventate troppo grosse e pesanti e questo si è visto non solo a Monaco, circuito ormai troppo stretto per le moderne monoposto, ma anche a Baku dove i problemi alla gomme sono derivati anche dagli enormi sforzi richiesti alle gomme.

Formula 1
15 giu 2021
F1 2021: si scaldano i motori... via Play Station Prime

F1 2021: si scaldano i motori... via Play Station

Andiamo a dare uno sguardo da vicino alle prime immagini in-game di F1 2021, nuovo videogame ufficiale della Formula 1 ambientato in questa stagione

Formula 1
15 giu 2021
AlphaTauri: una squadra che si trova nel centro di gravità Prime

AlphaTauri: una squadra che si trova nel centro di gravità

Il team diretto da Franz Tost con il podio di Pierre Gasly a Baku si è portato al quinto postonella classifica del mondiale Costruttori. Anche l'esuberante Yuki Tsunoda, il talentuoso rookie giapponese, comincia a contribuire alla causa, dopo troppi errori. A Faenza assolvono al meglio il ruolo di junior team e, pur con alti e bassi, possono sfidare due marchi ufficiali come Aston Martin e Alpine disponendo di risorse molto inferiori.

Formula 1
14 giu 2021
F1: Il costo umano richiesto da un calendario di 23 gare Prime

F1: Il costo umano richiesto da un calendario di 23 gare

In questa stagione la Formula 1 sta cercando di rispettare il calendario previsto con 23 appuntamenti, ma l'espansione dei gran premi ha un costo umano che alla lunga non potrà più essere sostenibile.

Formula 1
14 giu 2021