TCR Italy: Mikel Azcona asso del Girasole ad Imola

Il team di Cupra Racing schiera sul Santerno il giovane pilota spagnolo Campione 2018 del TCR Europe e reduce dal WTCR. L'idea è quella di migliorare la Leon Competición e dare una mano a Tavano a vincere il titolo.

TCR Italy: Mikel Azcona asso del Girasole ad Imola

La Scuderia del Girasole by Cupra Racing cala l'asso per le gare di Imola, schierando nientemeno che il Campione 2018 del TCR Europe, Mikel Azcona.

Il team diretto da Tarcisio Bernasconi ha ricevuto un bel supporto dalla Casa Madre, che terminata la stagione del FIA WTCR ha mandato all'ultimo round del TCR Italy il giovane pilota spagnolo.

Azcona avrà il compito non solo di dare una mano alla squadra nella messa a punto della Cupra Leon Competición, ma anche a Salvatore Tavano nella conquista di quello che per il siciliano potrebbe essere il terzo titolo tricolore di fila.

“E’ la prima volta che corro a Imola, ma la conosco da quando uso il simulatore - spiega Azcona ad ACI Sport - Avevo 16 anni quando ho cominciato ed è un circuito che mi piace molto. Non so come sarà il feeling con la pista vera, ma sono ottimista, perché è una delle mie preferite”.

“Ho seguito alcune gare del TCR Italy ed è un campionato molto serrato. Ho visto che Salvatore è molto competitivo, è in lotta per il campionato, e sono convinto che può fare molto bene questo weekend. L'idea è quella di mettermi a confronto con questi piloti e fare più chilometri possibile con la nuova Cupra per ottenere quante più informazioni possibili, rendendola sempre più forte in vista della stagione 2021”.

"La Leon Competición è molto migliorata rispetto ai modelli precedenti in tanti dettagli: è più aerodinamica, il che è utile soprattutto nelle curve ad alta velocità, e anche i freni e il cambio sono stati perfezionati. In generale è più una macchina da gara, con la quale puoi andare veloce più facilmente. Mi piace molto guidarla, è facile sfruttarne tutto il suo potenziale”.

condivisioni
commenti
TCR Italy: ad Imola in 4 per un titolo che rischia il sub-judice

Articolo precedente

TCR Italy: ad Imola in 4 per un titolo che rischia il sub-judice

Prossimo Articolo

TCR Italy: cambia ancora tutto, Brigliadori e Tavano pari!

TCR Italy: cambia ancora tutto, Brigliadori e Tavano pari!
Carica commenti