Formula 1
06 dic
Prove Libere 1 in
12 Ore
:
24 Minuti
:
35 Secondi
MotoGP WRC
19 nov
Cancellato
01 dic
Giorno 2 in
05 Ore
:
19 Minuti
:
35 Secondi
WSBK
17 ott
Evento concluso
Formula E
G
ePrix I di Londra
24 lug
Prossimo evento tra
231 giorni
G
ePrix di Londra II
25 lug
Prossimo evento tra
232 giorni
WEC
14 nov
Evento concluso
GT World Challenge Europe Sprint GT World Challenge Europe Endurance

TCR Italy: ad Imola in 4 per un titolo che rischia il sub-judice

condivisioni
commenti
TCR Italy: ad Imola in 4 per un titolo che rischia il sub-judice
Di:

Sul Santerno il tricolore se lo giocano Brigliadori, Tavano, Pellegrini e Jelmini, con quest'ultimo che però ha un appello in ballo che potrebbe scombinare tutto. Vediamo come...

Il weekend del TCR Italy che inizia oggi ad Imola dovrà essere letto in due modi per quella che sarà la rincorsa al titolo tricolore 2020.

L'ultimo round stagionale si tiene infatti sull' 'Enzo e Dino Ferrari', ma la classifica piloti, che al momento appare in un modo, potrebbe subire una variazione importante la prossima settimana, quando il 27 novembre verrà discusso l'appello che Felice Jelmini e la PMA Motorsport hanno presentato per l'esclusione di Misano.

In Romagna il ragazzo lombardo fu infatti estromesso dopo aver dominato Gara 1 per una presunta irregolarità tecnica (sensore malfunzionante sulla sua Hyundai i30 N che impossibilitava i commissari nello scaricare i dati dalla centralina).

Naturalmente PMA annunciò subito che avrebbe fatto ricorso non ritenendosi responsabile dell'accaduto, ma fra rinvii dovuti alle difficoltà portate dal Covid-19 e quant'altro, non si è fatto in tempo ad arrivare ad una conclusione prima del termine del campionato.

Ad Imola ci si presenta quindi con Eric Brigliadori (BF Motorsport) leader della classifica piloti a quota 148 punti, incalzato da Salvatore Tavano (Scuderia del Girasole by Cupra Racing) a 146. Ancora matematicamente in corsa per il tricolore, però, restano anche Marco Pellegrini (Target Competition) a 116 e lo stesso Jelmini a 110, dato che in palio nell'arco del fine settimana abbiamo 53 punti.

Dovesse però essere accettato l'appello dello stesso Jelmini, la graduatoria subirebbe un ribaltone che a questo punto è meglio prendere subito in considerazione.

Ricordiamo che oltre al punto per il poleman, il TCR Italy ne riserva 1 all'autore del giro veloce in corsa, poi 25 al primo classificato, 20 al secondo, 18 al terzo e 15 al quarto.

E proprio il quartetto sopracitato a Misano si era spartito le posizioni di vertice: Jelmini si era aggiudicato il successo realizzando pure il giro record, seguito da Brigliadori, Tavano e Pellegrini, i quali avevano guadagnato un posto una volta eliminato dalla classifica finale il vincitore.

Ma se venerdì prossimo verrà ristabilito tutto, ecco che andrebbero completamente riviste anche le classifiche e i punteggi del campionato. E quindi Jelmini riabilitato accorcerebbe ancora di più i distacchi tra tutti, che nello specifico vedrebbero Tavano salire leader a 144 punti, davanti a Brigliadori a 142, Jelmini a 136 e Pellegrini più lontano a 113.

Un aspetto molto importante cui dare parecchio valore ad Imola, dove non bisognerà fare i calcoli solamente sulla classifica attuale, ma anche su una che potrà eventualmente essere ristabilita.

Il che, in termini di strategie e comportamenti in pista da parte dei quattro protagonisti e relativi team, sposta parecchio anche per aggressività e motivazioni. Imola è il primo giudice del TCR Italy, ma non l'ultimo...

 

TCR Italy: Michele Imberti pronto per il finale DSG a Imola

Articolo precedente

TCR Italy: Michele Imberti pronto per il finale DSG a Imola

Prossimo Articolo

TCR Italy: Mikel Azcona asso del Girasole ad Imola

TCR Italy: Mikel Azcona asso del Girasole ad Imola
Carica commenti