Zarco si opererà mercoledì prossimo per il problema di arm pump

Dopo un consulto che ha confermato la sindrome compartimentale al braccio destro, il pilota della Ducati Pramac ha deciso di andare sotto i ferri del dottor Dufour (lo stesso che ha operato anche Quartararo) mercoledì prossimo, perché gli è stato prospettato di recuperare in tempo per Austin.

Zarco si opererà mercoledì prossimo per il problema di arm pump

La stagione 2021 di Johann Zarco sembra avere veramente due facce molto differenti tra loro: il pilota della Ducati Pramac ha avuto un avvio sensazionale, con quattro piazzamenti a podio nelle prime sette gare, che lo avevano portato ad essere addirittura leader della classifica iridata dopo il Gran Premio di Doha.

Arrivato alla pausa estiva da diretto inseguitore di Fabio Quartararo nella classifica iridata, il francese ha dovuto fare i conti con un crollo repentino del suo rendimento, che non lo ha più visto centrare la top 10 nelle ultime tre gare. L'emblema è stato il Gran Premio di Aragon di domenica scorsa, concluso addirittura in 17esima posizione.

Come se non bastasse, al Motorland ha iniziato ad accusare anche un problema di sindrome compartimentale al braccio destro. Inizialmente aveva detto che, se possibile, avrebbe aspettato la fine della stagione per sottoporsi all'operazione chirurgica necessaria per risolverlo. Tuttavia, oggi ha confermato che mercoledì prossimo andrà sotto ai ferri dello stesso chirurgo che qualche mese fa aveva operato per lo stesso problema il suo connazionale Quartararo.

Leggi anche:

"Farò l'operazione mercoledì prossimo ad Aix", ha confermato Zarco al suo arrivo a Misano, dove questo fine settimana si disputa il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini. "E' vicino a casa ed ho avuto un buon feeling con il dottor Dufour, che ha già operato Fabio ed ha molta espeienza nel settore".

"Lunedì e martedì mi sono potuto prendere del tempo per avere conferma della diagnosi di sindrome compartimentale al braccio destro. Da qui ho preso la decisione di approfittarne per fare l'operazione appena rientrati da Misano".

"Avevo pensato di farla dopo Austin, per approfittare della pausa di 15 giorni, ma il dottore ha detto che una settimana è sufficiente, perché si guarisce molto rapidamente. Ha detto che a volte, se si aspetta troppo a lungo, ci possono essere delle complicazioni. Per questo ho deciso di farlo subito".

Successivamente, ha spiegato che è anche quanto è successo ad Aragon a spingerlo a prendere questa decisione: "Nella gara di Aragon non ho avuto dolore, ma non sono riuscito a trovare un buon feeling sulla moto. Sono stato troppo lento in gara e questo è il problema. Probabilmente il mio corpo è entrato in una sorta di 'security mode', che spero non si ripresenti questo fine settimana".

"Proprio per evitare che riaccada ho deciso di fare l'operazione. Poi i controlli di lunedì e martedì hanno confermato che è arrivato il momento di farlo, perché è una cosa che mi può limitare. Temevo un po' per i tempi di recupero in vista di Austin, ma se ne occuperano degli specialisti che mi hanno assicurato che basta una settimana e io mi fido. Ecco perché ho deciso di farlo", ha concluso.

Johann Zarco, Pramac Racing

Johann Zarco, Pramac Racing

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Yamaha: ufficiale l'ingaggio di Dovizioso per il team satellite
Articolo precedente

Yamaha: ufficiale l'ingaggio di Dovizioso per il team satellite

Prossimo Articolo

Pirro: “Questa è la miglior Ducati di sempre!”

Pirro: “Questa è la miglior Ducati di sempre!”
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021