Test MotoGP Losail, Giorno 2: Quartararo al top alle 15

Il pilota della Yamaha Petronas è il solo ad essere sceso sotto all'1'55" per ora, seguito da un Pol Espargaro che ha migliorato il crono di ieri. Indietro le Ducati, ai box Rossi e Marquez.

Test MotoGP Losail, Giorno 2: Quartararo al top alle 15

L'attività in pista è iniziata decisamente prima rispetto a ieri nella seconda giornata dei test collettivi di MotoGP in Qatar. Allo scadere della seconda ora, infatti, sono già 14 le moto che hanno preso la via della pista e si possono già notare delle prestazioni rilevati nonostante l'alta temperatura.

Davanti a tutti c'è la Yamaha del Team Petronas affidata a Fabio Quartararo, con il francese che per il momento oggi è stato il solo capace di infrangere il muro dell'1'55" con il suo 1'54"974.

Le due M1 della squadra malese sono state le moto più attive fin qui, perché "El Diablo" ha completato 18 giri, mentre sono 19 quelli del compagno di squadra Franco Morbidelli, quarto con un ritardo di 688 millesimi. In pista proprio pochi istanti prima delle 15 la moto ufficiale di Maverick Vinales, mentre Valentino Rossi è ancora fermo ai box.

Alle spalle di Quartararo si è issato un ottimo Pol Espargaro, che con la sua KTM ha girato in 1'55"319, ritoccando già la prestazione con cui aveva concluso la prima giornata. Bene anche le Suzuki, al momento terza e quinta con Alex Rins e Joan Mir dopo aver monopolizzato le prime due posizioni ieri.

Settimo tempo per ora per la migliore delle Ducati, che è quella di Pecco Bagnaia in settima posizione, anche se al momento i tempi delle Desmosedici GP sono ancora piuttosto alti. Alex Marquez, nono, ha invece la palma del miglior pilota Honda con un ritardo di 1"3. Ai box invece il fratello Marc, così come entrambi i piloti dell'Aprilia, che non hanno ancora iniziato la loro seconda giornata.

Test MotoGP Losail, Giorno 2 - I tempi alle 15 locali

Pos Pilota Moto Tempo Giri
1 Fabio Quartararo Yamaha 1'54”974 18
2 Pol Espargaro KTM 1'55”319 11
3 Alex Rins Suzuki 1'55”564 13
4 Franco Morbidelli Yamaha 1'55”662 19
5 Joan Mir Suzuki 1'55”788 7
6 Miguel Oliveira KTM 1'56”136 14
7 Pecco Bagnaia Ducati 1'56”180 6
8 Iker Lecuona KTM 1'56”220 5
9 Alex Marquez Honda 1'56”281 10
10 Danilo Petrucci Ducati 1'56”564 6
11 Cal Crutchlow Honda 1'56”577 5
12 Brad Binder KTM 1'56”745 13
13 Andrea Dovizioso Ducati 1'57”166 7
14 Maverick Vinales Yamaha 1'57”618 2
condivisioni
commenti
Holeshot, Ciabatti ride: "Peccato non poter brevettare le idee"

Articolo precedente

Holeshot, Ciabatti ride: "Peccato non poter brevettare le idee"

Prossimo Articolo

Crutchlow: "Devo guidare come un amatore solo per stare in sella"

Crutchlow: "Devo guidare come un amatore solo per stare in sella"
Carica commenti
Pagelle MotoGP: Marquez, un ritorno da 8,5 Prime

Pagelle MotoGP: Marquez, un ritorno da 8,5

Tanti promossi e tanti bocciati in questo Gran Premio del Portogallo, terza tappa di MotoGP. Ecco le pagelle stilate da Matteo Nugnes, responsabile MotoGP per Motorsport.com, e commentate in compagnia di Marco Congiu.

Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi Prime

Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi

Le prime tre gare della MotoGP 2021 hanno iniziato a dare un'indicazione di quelli che potrebbero essere i valori in campo e quelli che si sono proposti con più regolarità al vertice sono Fabio Quartararo e Pecco Bagnaia. E lo hanno fatto in particolare a Portimao, su una pista su cui lo scorso novembre avevano sofferto tantissimo, dando una forte segnale di maturazione.

MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo Prime

MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo

Andiamo a scoprire insieme la Griglia di Partenza del Gran Premio del Portogallo, terza prova del campionato del mondo 2021 di MotoGP

MotoGP
18 apr 2021
Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti" Prime

Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti"

Intervista esclusiva con Danilo Petrucci, pilota KTM del team Tech3, alla vigilia del GP del Portogallo di MotoGP. Il ternano fa il punto della situazione circa il feeling con la moto austriaca e parla della necessità di percorrere nuove vie per andare a modificare il set-up complessivo, data la sua fisicità totalmente diversa dagli altri piloti KTM

MotoGP
16 apr 2021
Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello Prime

Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello

Dopo la prima presa di contatto a Jerez, Andrea Dovizioso tornerà in sella all'Aprilia al Mugello per approfondire la conoscenza della RS-GP e ancora una volta il tracciato toscano potrebbe essere teatro di una svolta per la sua carriera.

MotoGP
15 apr 2021
KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa Prime

KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa

L'avvio della stagione 2021 è stato al di sotto delle aspettative per la KTM, anche se Losail non è mai stata una pista amica. A Portimao però è la Casa austriaca è chiamata alla riscossa, perché a novembre aveva dominato con Miguel Oliveira.

MotoGP
13 apr 2021
Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton” Prime

Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton”

Intervista esclusiva ad Alberto Vergani, Manager di piloti impegnati nel Motomondiale ed in Formula 1 e profondo conoscitore del motorsport. Tra i tanti e ricchi retroscena emersi in questa chiaccherata con il Direttore Franco Nugnes, Vergani parla di una sliding doors che avrebbe potuto mutare la carriera in F1 di Ivan Capelli

Formula 1
13 apr 2021
Johann Zarco, la leadership della rinascita Prime

Johann Zarco, la leadership della rinascita

In soli 18 mesi, Johann Zarco è passato da un estremo all'altro in MotoGP, da pilota ritrovatosi senza moto a raggiante leader del campionato all’inizio del 2021. Ma il Gran Premio di Losail ha visto soprattutto il ritorno alla ribalta di un uomo ritrovato.

MotoGP
9 apr 2021