Rossi: "Ducati? 3 ottime opzioni, la mia prima sarebbe Dovi"

Il "Dottore" oggi ha chiuso 13esimo, ma si aspettava di soffrire in Austria. E sul mercato della Ducati sembra appoggiare Dovizioso.

Rossi: "Ducati? 3 ottime opzioni, la mia prima sarebbe Dovi"

Che in Austria ci sarebbe stato da soffrire in casa Yamaha se lo aspettavano e così è stato. Alla fine della prima giornata di prove al Red Bull Ring ci sarebbero solamente due M1 in Q2, quelle con i colori Petronas, mentre Maverick Vinales e Valentino Rossi si ritrovano in 11esima ed in 13esima posizione, condizionati anche dal fatto che la seconda sessione di prove libere è stata resa praticamente inutile dalla pioggia.

"E' stata una giornata a metà, perché con la pista umida è stato impossibile migliorare nella FP2. L'impressione è che qui sarà difficile, perché non sono riuscito a stare nei primi dieci. Sicuramente c'è del lavoro da fare, perché io sto continuando sulla mia strada di assetto, ma dovremo fare qualche aggiustamento, per migliorare soprattutto in staccata, perché è molto importante qui al Red Bull Ring" ha detto Valentino a fine giornata.

Come se non bastasse, su una pista su cui il motore conta parecchio, sulle M1 è stato abbassato il regime di rotazione a causa dei problemi di affidabilità patiti nelle prime gare stagionali: "E' vero che abbiamo un regime più basso, ma a livello di velocità massima soffriamo sempre. Sembra comunque che la nostra moto abbia anche altri punti deboli, quindi dobbiamo lavorare su quelli".

Leggi anche:

Tra le altre cose, come anticipato da Motorsport.com, la Yamaha avrebbe chiesto alla MSMA di poter aprire i motori per questioni di sicurezza. Cosa che il "Dottore" non conferma o smentisce.

"Mi hanno accennato questa cosa, ma io cerco di concentrarmi sul mio lavoro e su quello che dobbiamo fare a livello di setting sulla moto. Per questo cose, dovete parlare con quelli della Yamaha, perché io non ne so tanto".

In tanti si aspettavano anche una Suzuki in difficoltà su questo fronte in Austria, invece in questa prima giornata Alex Rins e Joan Mir sono riusciti a mettersi quasi sullo stesso livello di Andrea Dovizioso e Pol Espargaro, che sembrano essere quelli attrezzati del passo migliore.

"Dipende molto da pista a pista e da come fai lavorare le gomme. Qui sembra che le Suzuki vadano veramente molto forte. Ad oggi mi sembrano le favorite, insieme a Dovizioso e Pol Espargaro, che forse sono quelli che ne hanno un po' di più. Però la velocità di punta dipende molto anche da quanta trazione hai e da come esci dalle curve. La Suzuki a Brno è andata forte e qui sembra più competitiva della Yamaha. A Jerez però era più competitiva la M1. Dipende sempre da vari fattori".

Uno dei temi caldi della giornata è stata il futuro del binomio Ducati-Dovizioso, che si deciderà nelle prossime due settimane, con a contendere il posto al forlivese l'esperienza di Jorge Lorenzo o la freschezza di Pecco Bagnaia. Quando gli è stato chiesto un parere, il 9 volte iridato però ha lasciato intendere che forse punterebbe sulla continuità.

"Tutte le opzioni hanno dei pro e dei contro. Sicuramente Dovizioso va molto forte con la Ducati, quindi lo terrei come prima opzione. Lorenzo è un grande campione e anche lui alla fine ci ha messo un po' di tempo, ma poi era diventato veloce con la Ducati. Poi ci sono i ragazzi giovani, soprattutto Bagnaia, che ha già dimostrato di essere forte e di saper guidare la Ducati. Direi che sono ottime opzioni per il futuro e vedremo cosa succederà" ha concluso.

Guarda il Gran Premio myWorld d’Austria live su DAZN. Attiva ora

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
1/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
2/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
3/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
4/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
5/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
6/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
7/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
8/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
9/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
10/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
11/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
12/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
13/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
14/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Dovizioso: "Chi decide in Ducati? Alla fine comanda Dall'Igna"

Articolo precedente

Dovizioso: "Chi decide in Ducati? Alla fine comanda Dall'Igna"

Prossimo Articolo

Vinales: "Dobbiamo capire perché ci siamo un po' persi"

Vinales: "Dobbiamo capire perché ci siamo un po' persi"
Carica commenti
Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro Prime

Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro

Duellando contro Marc Marquez nel Gran Premio di Aragon, Francesco Bagnaia ha avuto la meglio e si è assicurato una prima vittoria in MotoGP che inseguiva da tempo. Marquez lo ha paragonato ad una vecchia conoscenza della Ducati e ora Pecco potrebbe finalmente iniziare a lottare costantemente per il successo.

MotoGP
15 set 2021
Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda Prime

Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda

Il fine settimana spagnolo di Aragon ha regalato molto promossi e bocciati alla classe regina del Motomondiale. Bagnaia impeccabile, a differenza di altri che hanno deluso le aspettative. Ecco le pagelle stilate e commentate da Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes.

MotoGP
14 set 2021
MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez Prime

MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez

Andiamo a rivivere l'emozionante prima vittoria in MotoGP di Pecco Bagnaia ed il duello con Marquez degli ultimi giri in questa nostra animazione

MotoGP
14 set 2021
MotoGP: Pecco, che pole ad Aragon! Prime

MotoGP: Pecco, che pole ad Aragon!

Il Motorland di Aragon vede la Ducati di pecco Bagnaia primeggiare davanti a tutti: ecco la griglia di partenza completa

MotoGP
12 set 2021
Dovizioso avrà scelto la sliding door giusta con Yamaha? Prime

Dovizioso avrà scelto la sliding door giusta con Yamaha?

Il forlivese ha flirtato a lungo con l'Aprilia nel 2021, facendo anche un programma di test in sella alla RS-GP, ma quando si è presentata l'opportunità di entrare in orbita Yamaha non ha esitato un secondo, anche se il suo ritorno prevede cinque gare in sella ad una vecchia M1 "Spec B" del 2019 prima di approdare su quella factory gestita dal team satellite nel 2022. Sarà stata la scelta più giusta?

MotoGP
8 set 2021
Aprilia: il podio come punto di partenza, non come traguardo Prime

Aprilia: il podio come punto di partenza, non come traguardo

Il terzo posto di Aleix Espargaro ha rappresentato il primo podio della Casa di Noale nell'era MotoGP. Un risultato che premia per un percorso che è stato costellato di ostacoli, ma che deve essere preso come punto di partenza per ambire a qualcosa di ancora più grande. Anche perché ora c'è pure un sogno di nome Maverick Vinales.

MotoGP
1 set 2021
Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese Prime

Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese

Valentino lascerà l'amato mondo delle 2 ruote per... raddoppiare e salire sulle 4. La voglia di essere protagonista anche nelle GT3 è tanta e si può fare un percorso serio con la Ferrari, ma dovrà essere capace di calarsi nella parte e non voler tutto subito. Vediamo come e perché.

Ceccarelli: “Quartararo vince con il piglio di Valentino” Prime

Ceccarelli: “Quartararo vince con il piglio di Valentino”

Torna l'appuntamento con la rubrica del mercoledì firmata Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli ci parlano della forza mentale dimostrata da Fabio Quartararo in occasione del GP di Gran Bretagna di MotoGP.

MotoGP
1 set 2021