Rossi: "Corro con Petronas nel 2021, per ora firmo un anno"

Il "Dottore" ha confermato che la firma arriverà nel weekend e che il contratto sarà di un anno, anche se questo non vuol dire che smetterà sicuramente a fine 2021.

Rossi: "Corro con Petronas nel 2021, per ora firmo un anno"

La firma non c'è ancora, molto probabilmente arriverà nel weekend, ma ora non ci sono più dubbi: Valentino Rossi nel 2021 correrà con la Yamaha Petronas per quello che potrebbe essere l'ultimo anno della sua carriera in MotoGP.

Il contratto, infatti, sarà valido solo per la prossima stagione, anche se il "Dottore" ha spiegato alla vigilia del Gran Premio di Catalogna che esiste la possibilità di prolungarlo di un altro anno se tutte le parti in causa fossero contente di farlo.

"Come ho detto la scorsa settimana, proveremo a firmare durante il weekend, perché tra le gare di Misano abbiamo fissato tutti i punti. La situazione è molto chiara, correrò con Petronas il prossimo anno, ma il contratto è lungo e c'è sempre qualcosa da sistemare" ha detto Valentino.

"Non abbiamo fretta, perché abbiamo raggiunto un accordo, ma credo che durante questo weekend firmerò il contratto. Sono davvero contento di continuare il prossimo anno con la Yamaha e con Petronas. Vi faremo sapere appena possibile".

Il pesarese ha dato qualche dettaglio sulla composizione della sua squadra 2021, confermando che lo seguirano il capo tecnico David Munoz, il telemetrista Matteo Flamigni e il coach Idalio Gavira. Dopo 20 anni però non ci saranno più gli australiani Alex Briggs e Brent Stephens, per i quali non è riuscito a trovare un accordo con Petronas.

"Mi dispiace moltissimo, soprattutto per Alex e Brent, perché loro volevano venire con me. Alex mi aveva sempre detto che ci sarebbe stato fino a quando avrei corso e che poi avrebbe smesso insieme a me. Anche Brent più o meno aveva detto le stesse cose. Sarà triste non averli l'anno prossimo e magari non fare l'ultima gara insieme, quindi mi dispiace moltissimo".

Leggi anche:

"Io ci ho provato, ma in Petronas ci lavora anche dell'altra gente e purtroppo non è stato possibile. Sono contento di avere Matteo, David ed Idalio, ma mi dispiacerà moltissimo non avere Alex e Brent, perché ora quando entro nel box è un po' come essere a casa: non sono dei meccanici, sono persone di famiglia ormai, perché siamo insieme da 20 anni. Sarà triste non averli l'anno prossimo".

L'altra conferma riguarda la durata dell'accordo, che per ora prevede solamente il 2021, ma che appunto consente di proseguire insieme se tutte le parti dovessero essere d'accordo.

"Non lo so, ad un certo punto mi toccherà anche smettere (ride). Abbiamo parlato anche per fare un contratto 1+1, ma alla fine abbiamo deciso di fare solo un anno per adesso. Poi comunque non è proprio uno, perché nel contratto c'è scritto che se tutti sono contenti, sia io, che la Yamaha che Petronas, possiamo continuare".

"Dipende molto dai miei risultati nella prima parte della stagione, poi nella pausa estiva decideremo insieme. Se l'anno prossimo vado forte, faccio dei podi e lotto per stare nei primi cinque del campionato, posso anche continuare. Però aspettiamo l'anno prossimo, anche perché qua le cose cambiano veramente da un giorno all'altro, quindi va bene così alla mia età".

La possibilità quindi c'è, anche se il 9 volte iridato ha precisato che non si tratta di un'opzione vera e propria. Anche se ha ribadito che la decisione riguardo al suo futuro oltre il 2021 arriverà solo la prossima estate.

"Non è una vera e propria opzione, perché quella di solito è una cosa più precisa. Nel contratto c'è solo scritto che se siamo tutti contenti, poi possiamo continuare. Io all'inizio mi sono quasi arrabbiato con la Yamaha, perché sembrava un contratto di un anno secco, che era sicuramente l'ultimo. Io però gli ho detto che non sarà sicuramente l'ultimo e che bisognerà vedere come vado. Loro hanno capito, sono d'accordo con me, ma abbiamo deciso che intanto facciamo un contratto di un anno e poi vediamo" ha concluso.

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
1/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
2/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
3/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
4/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
5/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
6/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
7/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
8/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
9/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
10/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
11/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
12/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
13/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
14/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
15/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
16/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Crutchlow è fit: potrà scendere in pista domani

Articolo precedente

Crutchlow è fit: potrà scendere in pista domani

Prossimo Articolo

Marquez torna nel paddock di MotoGP: "Ma devo essere paziente"

Marquez torna nel paddock di MotoGP: "Ma devo essere paziente"
Carica commenti
Marquez ha battuto anche la sua Honda per tornare alla vittoria Prime

Marquez ha battuto anche la sua Honda per tornare alla vittoria

Marc Marquez ha attraversato l'inferno ed è tornato nei 581 giorni trascorsi tra la sua vittoria nella gara conclusiva del 2019 e il ritorno al successo di domenica scorsa al Sachsenring. Nonostante stia ancora lottando con i suoi limiti fisici ed una Honda 2021 difficile da guidare, il Sachsenring ha fornito allo spagnolo la tempesta perfetta per tornare sul gradino più alto del podio.

Perché la Yamaha rischia di perdere Valentino Rossi Prime

Perché la Yamaha rischia di perdere Valentino Rossi

Il prossimo passo della carriera di Valentino Rossi in MotoGP dovrebbe avere un'influenza di grande portata su un certo numero di piloti e squadre sulla griglia. Ma probabilmente l'impatto più grande sarà quello sulla Yamaha...

MotoGP
23 giu 2021
Vinales e Ferrari: bocciature pesanti in MotoGP e F1 Prime

Vinales e Ferrari: bocciature pesanti in MotoGP e F1

Il fine settimana tra MotoGP e Formula 1 non è certo stato clemente con Maverick Vinales e la Ferrari. Lo spagnolo è stato, senza mezzi termini, autore del suo fine settimana peggiore da quando veste i colori Yamaha: ultimo al via, ultimo all'arrivo. Non è andata meglio alla Ferrari che, dopo le prime libere al Paul Ricard, si è vista sfilare praticamente da tutto lo schieramento, chiudendo lontana dalla zona punti e trovandosi con un distacco pesante dalla McLaren nel campionato costruttori

Formula 1
22 giu 2021
Pagelle MotoGP: Vinales sempre più a picco Prime

Pagelle MotoGP: Vinales sempre più a picco

Tanti promossi e tanti bocciati nel Gran Premio di Germania di MotoGP. Le pagelle commentate e stilate da Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes, responsabile MotoGP per Motorsport.com.

MotoGP
22 giu 2021
MotoGP: La griglia di partenza del Gran Premio di Germania Prime

MotoGP: La griglia di partenza del Gran Premio di Germania

Andiamo a scoprire la griglia di partenza della classe regina del Motomondiale 2021 sul tracciato del Sachsenring.

MotoGP
20 giu 2021
Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez? Prime

Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez?

Il recupero dell'otto volte campione del mondo procede più a rilento del previsto anche a causa di una Honda poco competitiva. Questo fine settimana però si va al Sachsenring, dove è imbattuto dal 2010 comprese le classi minori: sarà l'occasione giusta per rivederlo al top?

MotoGP
16 giu 2021
Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP? Prime

Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP?

Nonostante occupino oltre il 70% dello schieramento di partenza della classe regina, italiani e spagnoli insieme hanno firmato appena una vittoria nei primi 7 GP del 2021. Tre li ha vinti la Francia, due l'Australia ed uno il Portogallo: la nuova ventata è anche geografica?

MotoGP
12 giu 2021
Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria" Prime

Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria"

Intervista esclusiva a Marco Melandri, con il quale andiamo ad analizzare quanto successo dopo il Gran Premio d'Italia al Mugello ed a Barcellona nel Motomondiale. A proposito del tema sicurezza, il ravennate si dice preoccupato in vista della doppia gara al Red Bull Ring, circuito teatro lo scorso anno di un incidente terrificante e per il quale non vi sono stati lavori di adeguamento

MotoGP
11 giu 2021